Le Buone Notizie di Cacao

Abbonamento a feed Le Buone Notizie di Cacao
Cacaonline il sito delle buone notizie comiche. In collaborazione con Jacopo Fo
Aggiornato: 5 ore 33 min fa

La tua auto a benzina può diventare elettrica!

Gio, 02/01/2018 - 12:53

Oggi, grazie a un decreto del Ministero dei Trasporti (1 dicembre 2015, n. 219), si può trasformare in elettrica qualsiasi automobile a benzina o diesel. Si chiama “Retrofit elettrico”.
Ecco come funziona…
Continua qui

Ottimo non basta, vogliamo di più

Gio, 02/01/2018 - 12:52

Canicattì, il figlio fa l’esame di terza media e prende “Ottimo”, una media del nove in tutte le materie. E i genitori profondamente delusi ricorrono al Tar per aver riconosciuto al pargolo un dieci e cioè la valutazione “Eccellente”.
Purtroppo il ricorso è stato respinto con la spiegazione: "Come noto, la scuola, nel valutare la preparazione degli alunni, non applica scienze esatte che conducono ad un risultato certo ed univoco, come si verifica ad esempio nei casi di accertamento dell'altezza di un determinato candidato o del grado alcolico di una determinata sostanza - scrivono i giudici nella sentenza - ma formula un giudizio tecnico connotato da un fisiologico margine di opinabilità, per sconfessare il quale non è sufficiente evidenziare la mera non condivisibilità del giudizio, dovendosi piuttosto dimostrare la sua palese inattendibilità".
Insomma, cari genitori, fatevi una birretta e soprattutto una ragione.
(Fonte: Repubblica)

Gesù vende i jeans

Gio, 02/01/2018 - 12:51

Nel 2012 un’azienda di abbigliamento lituana ha usato Maria e Gesù per fare pubblicità ai propri prodotti. Apriti cielo, è intervenuta l’Agenzia Nazionale per la difesa dei diritti dei consumatori lituani e ha multato l’azienda per 580 euro.
A questo punto l’azienda si è rivolta alla Corte europea dei diritti umani che le ha dato ragione.
I togati hanno evidenziato che le pubblicità incriminate "non sembrano essere gratuitamente offensive o profane" e "non incitano all'odio".
La Lituania affermava che la pubblicità è contraria alla morale pubblica, e la Corte Suprema ha risposto che le ragioni a supporto di questa tesi "sono vaghe e non spiegano con sufficiente esattezza perché il riferimento nelle pubblicità a simboli religiosi era offensivo".
Maria che guarda Gesù dicendo: “Gesù, che pantaloni!” e lui tatuato che risponde “Cara Maria, che vestito!” non offendono nessuno.
(Fonte: Corriere.it)

Il Manifesto di People For Planet: i partiti ci ascolteranno?

Gio, 02/01/2018 - 12:50

Siamo in piena campagna elettorale e le liste dei candidati alle prossime elezioni sono ormai ufficiali: i partiti politici dovranno fare i conti anche con la crescente attenzione dei cittadini all’ambiente e all’ecologia.
Tutti hanno quindi scelto di inserire, nei loro programmi, punti dedicati a questi temi, con sezioni più o meno ampie e complete. Ma quanti sono i politici effettivamente sensibili al problema? Quanti e quali sono i partiti disposti a fare in modo che non ci si limiti a dichiarazioni di programma ma si faccia davvero qualcosa di concreto per l’ambiente?
Come risponderanno alla richiesta di aderire al Manifesto di People For Planet?
Parte oggi la campagna per scoprirlo... Seguici su PeopeForPlanet.it!

People for Planet

Mer, 01/31/2018 - 12:14

Cari amici,
iniziamo da oggi la pubblicazione su Cacao di alcuni dei contenuti del nostro nuovo portale People For Planet. Ne leggerete delle belle!!!

In arrivo le multe per chi cammina troppo veloce
Non è l’idea di un sindaco, ma una provocazione dell’associazione “L’arte di vivere con lentezza”. L’obiettivo è inquinare meno.
«A Milano fermavo chi andava di fretta e lo “sanzionavo” simbolicamente, intervistandolo sul suo rapporto col tempo», ricorda Bruno Contigiani, fondatore di “L’arte del vivere con lentezza”, associazione nata nel 2005. Obiettivo: promuovere stili di vita che rispettino persone e ambiente.
Continua a leggere qui

Benvenuti al Museo della Merda (VIDEO)
Intervista a Gianantonio Locatelli, fondatore del Museo della Merda di Gragnano Trebbiese, sul biogas. Cos’è il biogas, da cosa si produce, come si può utilizzare?
Guarda qui i video

3 dispositivi indossabili che sicuramente desideri!
Calzini intelligenti, reggiseno che twitta, braccialetti che ti dicono quanto sei pigro. Tre dispositivi indossabili che non possono mancare nel guardaroba tecnologico.
Continua a leggere qui

L’abito che fa il monaco

Mar, 01/30/2018 - 14:24

Era il 2005 quando vi raccontavamo la storia di Kate Miner, una donna che aveva mollato il suo lavoro nell’alta moda, aveva comperato un camper e con quello andava in giro per strada a raccogliere le barbone, vestirle con abiti eleganti, faceva loro la messa in piega e le mandava a un colloquio di lavoro. E così in pochi anni aveva tolto dalla strada 5000 donne ridando loro una casa, un lavoro, una vita.
Lo stesso lavoro lo fa Carren Gear, un’associazione statunitense che da 19 anni aiuta i senzatetto fornendo abiti per i colloqui di lavoro e facendoli seguire da una persona per i primi mesi del nuovo percorso di vita. Fino a oggi sono 40mila le persone aiutate dalla Carren Gear: homeless, ex detenuti, persone che si stanno disintossicando.
L’abito elegante serve a fare buona impressione ma anche a risollevare l’autostima di chi lo indossa. Uno studio del 2015 della California State University conferma che un abito elegante, in cui crediamo di apparire al meglio, fa sentire più sicuri.

Una scarpa di carpa

Mar, 01/30/2018 - 14:23

O di salmone. Due fratelli artigiani bavaresi fabbricano scarpe di pelle di pesce, ecosostenibili perché prodotte con gli scarti del pesce, e fatte a mano. Costano 1.000 euro al paio.
Non propriamente economiche ma se può consolare sono praticamente esclusive: i fratelli ne fanno solo 45 paia all’anno.
(Fonte: Corriere.it)

Il rigore non c’è e io non lo tiro

Mar, 01/30/2018 - 14:14

Partita tra due squadre turche under 16, l'Altinordu FK e il Balikesirspor Baltok.
L’arbitro fischia un rigore inesistente contro il Balikesirspor e il calciatore dell’Altinordu butta la palla dalla parte opposta della porta. Le immagini del rigore “buttato via” hanno fatto il giro del mondo.
“Non capisco tutto questo clamore” ha dichiarato il giovane rigorista. Beata gioventù!
(Fonte: Repubblica)

People For Planet è online! E’ nato il giornale per il pianeta!

Mar, 01/30/2018 - 14:08

Grande, grande, grande successo ieri a Napoli per la conferenza stampa di lancio di People For Planet, il nostro nuovo progetto editoriale dedicato a ecologia, benessere e solidarietà.
Qui potete vedere il video della conferenza a cui hanno partecipato Jacopo Fo, Bruno Patierno e il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.
La prima campagna di People For Planet riguarda tre semplici leggi che andrebbero approvate: ente di controllo dei contratti collettivi, distribuzione dei farmaci sfusi e filtri per le lavatrici contro le microplastiche. Qui tutte le info sulla campagna, con gli articoli di approfondimento.
Fate un giro sul sito, c’è un sacco di roba interessante! :-)
peopleforplanet.it

Seguici anche sui social:
Facebook > Twitter > Linkedin > Instagram > YouTube > Pinterest

People For Planet è nato!

Sab, 01/27/2018 - 12:24

Questa mattina a Napoli, a Castel dell’Ovo, si è tenuta la presentazione del nuovo sito People For Planet, che potete ammirare qui.
La conferenza stampa è stata trasmessa in diretta Facebook, la trovate qui.
People For Planet è un nuovo magazine online dove si parla di ecologia, ambiente, benessere e solidarietà, con molti contributi video. Insieme a Jacopo Fo e Bruno Patierno, ideatori e project manager del progetto anche Sergio Ferraris, giornalista scientifico e direttore responsabile della testata e Sergio Parini, direttore editoriale.
Un grande sito, un grande progetto, ci sarà da divertirsi!
peopleforplanet.it

(..) Continua a leggere CACAO di oggi.

Cos’hai di meglio da fare che metterti nei guai?

Sab, 01/27/2018 - 12:22

di Jacopo Fo

Non sta soffiando il vento della rivolta
Il mare è calmo e gli squali la fanno da padroni
E sembra proprio che i piccoli pesci non abbiano molte possibilità
Ma abbiamo intenzione di uscire lo stesso
Non faremo grandi cortei per le strade perché siamo maledettamente pochi
E abbiamo visto che gridare e marciare non serve a un granché
E quelli che potrebbero venire sono a casa a leccarsi le ferite
O sono troppo stanchi perché il lavoro è stato massacrante
Ma qualche cosa possiamo fare anche in pochi
Se ci connettiamo e non perdiamo tempo a discutere di quello che non va
E progettiamo azioni concrete da mettere in campo domani
Abbiamo qualche probabilità

(..) Continua a leggere CACAO della Domenica.

Oriana Fallaci ha ragione? Terza puntata

Ven, 01/26/2018 - 18:20

di Jacopo Fo

La storia del Mediterraneo è la storia delle migrazioni guerriere.
Iniziano i mercanti semiti, poi gli invasori Dori che conquistarono la Grecia e poi la magnifica Creta. Poi attaccano i Troiani, poi sono i Persiani a attaccare i greci. Intanto i Romani, cugini dei Dori, spodestano i post-matriarcali etruschi e poi si gettano contro i Cartaginesi, di origine mediorientale sterminandoli e arrivano a dominare tutto il Mediterraneo spingendosi per terra fino a Alessandria d'Egitto.
La caratteristica comune a tutti gli invasori, allevatori guerrieri, era la brutalità che andava oltre il sadismo più malato.
I Romani quando presero Cartagine e la distrussero definitivamente, uccisero 500mila tra uomini donne e bambini. Non ne uccisero di più solo perché non ce n'erano più. Erano finiti.
E potremmo proseguire per ore narrando come Giulio Cesare sterminò gli Eburoni, nobile popolo gallico, fino all'ultimo bambino. E se ne vantò nel suo De Bello Gallico, raccogliendo il plauso dei concittadini. Traiano si dilettò a massacrare al Colosseo quarantamila prigionieri di guerra, in un mese di spettacoli sanguinosi che avevano lo scopo di allietare un popolo privo di ogni senso di pietà.
Giusto per restare in tema cristiano potremmo ricordare come i crociati diretti in Palestina si siano fermati a sterminare gli abitanti di Costantinopoli ammazzandoli a decine di migliaia dimenticandosi che erano loro stessi cristiani.

(..) Continua a leggere CACAO del Sabato.

AFFORDABLE ART FAIR

Ven, 01/26/2018 - 11:25

Se siete dalle parti di Milano non perdetevi la mostra “Visioni irregolari” della galleria Maroncelli 12 che si tiene fino a domenica a Superstudio Più, in via Tortona 27.
Dal comunicato stampa: “La galleria Maroncelli 12 partecipa all’ottava edizione di Affordable Art Fair Milano con una mostra dal titolo “Visioni irregolari”. Perché irregolari? Perché dall’anno della sua nascita, il 2014, Maroncelli 12 si è impegnata nella ricerca e valorizzazione di artisti che lavorano al di fuori del circuito ufficiale dell’arte, spinti più da una necessità interiore che dalle regole del mercato. Anche in questa occasione la galleria punta a esaltare la qualità e l’autonomia del lavoro artistico di autori autodidatti che si distinguono per l’originalità delle proprie scelte estetiche. In mostra, un piccolo spaccato di mondo: dal californiano Dan Miller, reduce dall’ultima Biennale di Venezia al bulgaro Stefan Todorov che dipinge la musica; dal dripping involontario di Paolo Baroggi (Como, Italia) alla “improbabile tribù” del francese Pierre Soufflet al desiderio di umanità e di pace nelle tele animate di Shaul Knaz (Israele)”.

I fondali dell’Oceano antartico

Ven, 01/26/2018 - 11:23

Per la prima volta sono stati esplorati e documentati i fondali nel mare di Wadell visti da un sottomarino di Greenpeace.
"La nostra prima immersione nell'Oceano Antartico è stata davvero sorprendente", afferma John Hocevar, biologo marino di Greenpeace e pilota del sottomarino. "Non sapevamo cosa aspettarci e abbiamo trovato una ricca biodiversità fatta di spugne, coralli, stelle di mare, gigli di mare e altri echinodermi. Davvero incredibile trovare un tappeto di specie viventi così diverse tra loro. Spero che il nostro lavoro aiuti a mostrare perché dobbiamo proteggere questo ecosistema"
(Fonte: Repubblica.it)
VIDEO

La Svizzera è la più green

Ven, 01/26/2018 - 11:23

Secondo quanto afferma l’Environmental Performance Index, EPI stilato dagli atenei di Yale e Columbia e presentato al World Economic Forum di Davos, la Svizzera è il Paese più green.
La classifica viene stilata in base all’indice di sostenibilità ambientale e vede l’Italia al 16esimo posto per la cattiva qualità dell’aria urbana e dei trasporti. Vanno molto peggio Cina e India, rispettivamente al 120esimo e al 177esimo posto.
(Fonte: Ansa.it)

Arriva il raggio traente

Ven, 01/26/2018 - 11:22

La tecnologia di Star Trek è sempre più vicina a noi. Dopo le cuffie traduttrici ora arriva anche il raggio traente. Uno studio dell’Università di Bristol e pubblicato su Physical Review Letters  racconta che il segreto di questa nuova invenzione sarebbero gli ultrasuoni. "I principi su cui si basa l'esperimento sono ben consolidati e dimostrati. Tuttavia la ricerca introduce una strategia particolarmente efficace per intrappolare oggetti di dimensioni macroscopiche, in particolare sulla scala di qualche centimetro", ha dichiarato il fisico Roberto Di Leonardo, dell'università Sapienza di Roma. Finora il raggio cattura insetti e può manipolare farmaci e strumenti chirurgici nel corpo umano.
Attenti, se sentite una particolare attrazione, potrebbero essere i Romulani.
(Fonte: Corriere.it)

Anche i cammelli si fanno di botox

Gio, 01/25/2018 - 11:27

Il montepremi del King Abdulaziz Camel Festival, in programma vicino a Riad, è di tutto rispetto: 57 milioni di dollari. Ecco spiegato perché i proprietari dei 30mila cammelli in mostra sono disposti a tutto pur di vincere. Ma nulla sfugge agli occhi attenti dei giurati, che si sono accorti che una dozzina di cammelli aveva le labbra decisamente troppo pronunciate e così hanno scoperto che ai poveri animali era stato iniettato il botox.
I criteri di bellezza di questi maestosi animali sono l’altezza, la forma, il posizionamento della gobba e, appunto, le labbra grandi e carnose.
Ok, ma il canotto anche no.
(Fonte: Ansa:it)

Pagare una bottiglia 34mila euro e non bere

Gio, 01/25/2018 - 11:25

Una magnum di champagne dal costo di 34mila euro doveva servire festeggiare un compleanno in un locale esclusivo di Ibiza. Tutto bene se non fosse che la bottiglia è scivolata di mano al festeggiato ed è finita a terra. Rompendosi.
Si è brindato a gazzosa e lacrime.
(Fonte: Repubblica)

Guarire creando

Gio, 01/25/2018 - 11:23

Dal 2012, nell'Ospedale dei Bambini di Brescia si sperimentano con successo creatività e fantasia nella guarigione: quest'anno 99 pazienti dai 4 ai 21 anni, ricoverati in 6 reparti pediatrici, impegnati in un lavoro collettivo di 250 ore, hanno realizzato 11 cortometraggi d'animazione che verranno proiettati oggi al cinema Nuovo Eden. "Cartoni animati in corsia" è divenuto un progetto permanente, da due anni volto anche a colmare il divario tra ospedale e scuola, con il concorso di scrittura "Cartoni animati dall'Aula alla Corsia", a premiare le migliori storie degli scolari bresciani con la realizzazione dei cartoni animati da parte dei pazienti. E' un progetto di Avisco (http://www.avisco.org), in collaborazione con l'Ufficio scolastico territoriale di Brescia.
(Fonte Bresciaoggi, segnalata da Davide Calabria, grazie!)

Una borsa fatta di mais

Mer, 01/24/2018 - 13:24

Rosa Tengattini è una pensionata di Paratico, un piccolo paese sul Lago d’Iseo, e costruisce bellissime borse con le foglie di mais che raccoglie durante la mietitura in estate. Sei ore di lavoro ed ecco una bella borsa pratica, a chilometro zero, e anche solidale: Rosa invia infatti il ricavato della vendita a un missionario che sta a Cuba che può così comperare cibo per i bimbi poveri dell’isola caraibica.
(Fonte: Ansa.it)