Islanda paradiso mediatico

Mentre in Italia la legge bavaglio imbavaglia i blogger istituendo “l'obbligo di rettifica immediata” (per maggiori informazioni leggi qui), l'Islanda diventa ufficialmente porto franco per la liberta' di informazione.
Il parlamento ha infatti approvato all'unanimita' la “Modern media initiative”, una legge che garantisce protezione agli informatori e ai giornalisti che pubblicano inchieste e documenti governativi o aziendali segreti.
Secondo quanto riporta Peacereporter “l'Islanda potrebbe presto diventare il fulcro delle attivita' dei media internazionali digitali, editori, banche dati e organizzazioni per i diritti umani.”  Se non fosse che fa un po' freddino...
Fonte immagine