Indice del blog, argomenti principali Tutto sullo Yoga Demenziale Fumetti, disegni, arte
Le notizie di Cacao I migliori video della rete, teatro, Jacopo Fo, Dario Fo Tutti gli articoli di Jacopo Fo

7-9 Novembre 2014: Come costituire e gestire una società cooperativa

7-9 Novembre 2014: Come costituire e gestire una società cooperativa

7-9 Novembre 2014, Libera Università di Alcatraz

Il Nuovo Comitato Il Nobel per i disabili Onlus organizza un Corso di formazione sull'imprenditoria cooperativa. Come costituire e gestire una società cooperativa.

Terza edizione!
Dalle prime due sono nate tre nuove cooperative: ANIMAMI, AUSILIUM e ALBISCARE

Il Corso di Formazione sull’imprenditorialità cooperativa nasce dall’esigenza di fornire a chi intende creare una impresa mutualistica gli strumenti più adeguati per raggiungere i propri scopi.
Le cooperative sono imprese antiche, eppure molto moderne e straordinarie, perché colgono le esigenze delle fasce più deboli della popolazione e tendono alla soluzione dei problemi di base.
In questo momento di profonda crisi economica e sociale le cooperative rappresentano un baluardo indispensabile per chi intenda vedersi garantita, ad esempio, una continuità occupazionale o la fruizione di servizi socio sanitari.
Il corso si rivolge ai futuri soci di società cooperative, ma anche a soci e manager di società cooperative già costituite che intendano migliorare le proprie conoscenze mutualistiche.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA QUI

Una Callas dimenticata

Carissimi,
questa settimana ritorniamo a parlare di libri e in particolare di “Una Callas dimenticata” di Dario Fo e Franca Rame. 
Ve ne abbiamo già parlato qui e questa settimana vogliamo raccontarvi di un incontro molto importante nella vita della cantante greca, quello con Luchino Visconti. 
Il libro è in pratica la trascrizione di un soggetto teatrale e quindi immaginatevi in scena Dario e un’attrice che interpreta Maria Callas e un altro attore che fa da narratore.

Una Callas dimenticata

Attore: Ed ecco, infatti, come se si fossero dati appuntamento, un giorno spunta Luchino Visconti. Un uomo di un’eleganza e fascino inarrivabili. Ognuno ne parla alla Scala e su tutti i palcoscenici d’Europa, poiché aveva stravolto ogni tradizione del teatro lirico.
Dario: insieme a Strehler aveva spazzato via in un sol colpo tutta la polvere e i vecchi e decrepiti stereotipi di scena. Tragedie ambientate da sempre intorno al XVIII secolo, all’istante si realizzavano nel secolo passato. Quindi, non solo si trasformavano i costumi sempre più simili a quelli di moda oggi, ma era l’aria e l’ambiente che si avvicinavano a noi, ai nostri tempi. Insomma, tutto diventava quasi contemporaneo.

Attrice: Era la primavera del ’55 quando Visconti, proprio lui, offrì a me di interpretare La Sonnambula di Bellini.

Attore: Il maestro principe aveva sentito e visto Maria cantare la Turandot alle Terme di Caracalla e ne era rimasto addirittura sconvolto. Diceva a ognuno:

Dario: “Ha una voce assolutamente impossibile da descrivere, potente e al tempo delicata. E’ come se tenesse due corde vocali in più rispetto ai comuni cantanti. Passa dalle tonalità acute alle gravi con andamenti tonali impossibili. Non è una donna, è uno strumento musicale, un violoncello con le gambe e la testa... e che testa tiene!”

Attore: in occasione della messa in scena de La Sonnambula Luchino prega il maestro d’orchestra di accompagnare la Callas al pianoforte nei passaggi più famosi dell’opera. 

CONTINUA A LEGGERE CACAO DEL SABATO

Eco40

Eco40

Il velista Matteo Miceli è partito domenica scorsa dal porto turistico di Riva di Traiano, vicino Civitavecchia, per un giro del mondo in barca a vela e in completa autonomia energetica e alimentare.
Eco40, l'imbarcazione, è un prototipo di 13 metri equipaggiato con pannelli fotovoltaici, generatori eolici e due idroturbine che convertono il movimento della navigazione in energia elettrica.
Per l'autosufficienza alimentare invece Matteo si affiderà alla pesca, a un piccolo orto idroponico e a due galline ovaiole. Ha giurato di riportarle a casa entrambe!
(Fonte: Greenme)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI

Alcatraz, imprigionati nei sogni

3ntanni Celebration Expo Argenta Ferrara

 

Jacopo Fo, celebre scrittore, attore teatrale e incontenibile creativo,
rivelerà la straordinaria avventura “dell’isola felice” nei pressi di Gubbio.
L’evoluzione di questo luogo magico dai tempi di Nuvola Bianca a oggi.

Domenica 26 ottobre 2014 presso il Centro Culturale Mercato, Piazza Marconi, di Argenta, in provincia di Ferrara. Ore 17:30.

Per maggiori informazioni clicca qui.

La startup per fare le fotocopie gratis

La startup per fare le fotocopie gratis

Grazie a un'idea di 5 ragazzi romani, il sogno di ogni studente universitario, poter fotocopiare gratuitamente dispense e appunti, diventa realtà. Lo stratagemma è semplice: inserire pubblicità nel retro dei fogli, pubblicità che copre i costi della fotocopia.
Per ora il servizio funziona solo a Roma con le copisterie affiliate e per un massimo di 25 pagine al giorno a persona. Nei prossimi mesi dovrebbe sbarcare anche a Milano.
Il sito internet è fotocopiagratis.it
(Fonte: Ilfattoquotidiano.it)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI

Cibo gratis? Si potrebbe moltiplicare per dieci

Jacopo FoButtiamo cibo sufficiente per 40 milioni di italiani. Si può far arrivare un po’ a 10 milioni?

Non è una fantasia: in questo momento la Caritas, Last Minut Market, Banco Alimentare e altri gruppi solidali stanno riuscendo a distribuire tonnellate di cibo in via di scadenza o con confezioni leggermente danneggiate, a decine di migliaia di persone. Mi chiedo perché un’azione così non la organizzino i partiti, i comuni, Renzi. Se si muovessero loro si potrebbe moltiplicare per 10, domani mattina, la potenza di questa macchina che recupera spreco alimentare e lo mette a disposizione di chi non ha soldi.

Renzi, intanto che cerca 80 euro da dare a chi sta peggio, potrebbe mandare 80 euro di generi di prima necessità… Un grande lavoro ma la spesa sarebbe poca. Renzi potrebbe trasferire un paio di migliaia di impiegati sottoutilizzati (ce n’è…) a gestire questo lavoro. Potrebbero arrivarti a casa col corriere gli scatoloni, oppure potresti offrire ai supermercati detrazioni fiscali se organizzano da soli un sistema di distribuzione di alcuni prodotti gratuiti a chi è in possesso di una carta di credito sociale. Di modi per farlo se ne possono trovare tanti… Ma non si fa.

E lo stesso discorso potremmo farlo per le camionate di mobili, elettrodomestici, computer, vestiti, che finiscono quotidianamente in discarica (e sono un costo per la collettività).

CONTINUA SUL BLOG DEL FATTO QUOTIDIANO

Chi ha tagliato il Cavallo del Canova???

Chi ha tagliato il Cavallo del Canova???

Brutta brutta storia per una scultura di Antonio Canova, un cavallo in gesso, barbaramente sezionato alla fine degli anni Sessanta in 19 pezzi e oggi abbandonato nei depositi di Palazzo Bonaguro a Bassano del Grappa.
“L'ipotesi di spesa per il recupero si aggira sui 500mila euro” ha spiegato la direttrice del museo, Giuliana Ericani. “Quel taglio fu uno scempio: è vergognoso che un gesso del Canova giaccia in pezzi in un deposito dopo aver vagabondato dalle cantine di un palazzo all'altro. Il nostro obiettivo è quello di restituirlo alla città”.
Seguiremo personalmente la vicenda!
(Simone e Gabriella Canova, fonte: IlGazzettino)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI

Il tasto “Mamma sto bene”

Il tasto "Mamma sto bene"

Nei laboratori segreti di Facebook stanno pensando di introdurre il pulsante “I'm Safe” (Sto bene) per tranquillizzare amici e parenti in caso di calamità naturali. La funzione si chiamerà “Safety Check”, sarà disponibile in tutto il mondo e si attiverà automaticamente durante le emergenze.
Il Safety Check va usato con molta attenzione e solo una volta che ci si trova al sicuro. Vietato cliccare se non si è sopravvissuti.

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI

Il primo volo della Finnair con olio alimentare riciclato

Il primo volo della Finnair con olio alimentare riciclato

La compagnia finlandese ha volato da Helsinki a New York con un aereo commerciale alimentato da un biocarburante realizzato grazie alla raccolta e al riciclo di olio alimentare proveniente dai ristoranti, con una riduzione delle emissioni tra il 50% e l’80%.
La compagnia, che fa parte del NISA (Nordic initiative for sustainable aviation) sta anche pensando di aprire un centro di ricerca sui biocarburanti all’aeroporto di Helsinki. Fondamentali le patatine fritte offerte a bordo.
(Fonte Lifegate.it)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI OGGI

Anche il cuore è un muscolo

Jacopo Fo: Anche il cuore è un muscolo

DAL 12 OTTOBRE AL 1 NOVEMBRE,  MANDANDO UN SMS DEL VALORE DI 2 EURO AL NUMERO 45504, AIUTERAI PARENT PROJECT A FINANZIARE IL PROGETTO SCIENTIFICO “Misura per Misura”. Lo studio guidato dal Prof. Eugenio Mercuri del Policlinico Gemelli di Roma.

Per maggiori informazioni http://www.parentproject.it/

Condividi contenuti