Jacopo Fo in SESSO ZEN REMIX a Ozzano dell'Emilia - 6 luglio 2020

 

Con "SESSO ZEN REMIX" (Produzione C.T.F.R. Compagnia Teatrale Fo-Rame) JACOPO FO inaugura, lunedì 6 luglio 2020 alle ore 21:00, la XV edizione del Festival La Torre e la Luna, che quest'anno, causa protocolli Covid, avrà luogo presso l'Arena Spettacoli del Palazzo della Cultura di Ozzano dell'Emilia con INGRESSO GRATUITO e PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA.

 

L’autore Jacopo Fo prende ispirazione dai suoi spettacoli “Lo zen e l’arte di fare l’amore” e “Calzini sul comò, ti amo ma non li trovo” per dare vita a un nuovo testo esilarante che prende il nome di “Sesso zen remix”.

Uno spettacolo su come far impazzire le donne a letto (e gli uomini in piedi), su come si fa dalla A alla Z, su come funzionano le nuove posizioni amatorie e le antichissime tecniche tantriche. Farlo nella posizione del gatto, in quella del topo e in quella del gatto e del topo. Uno spettacolo che dà risposte a molte domande: Dov’è la clitoride? Dov’è il punto G? Dov’è che piace di più agli uomini?

Ma darà anche soluzioni su come rispondere alle tipiche domande a trabocchetto fatte dalle donne, tipo: “Ti sembro ingrassata?”

Jacopo Fo dichiara: “Sento di poter affrontare il tema dei rapporti tra uomini e donne, di fronte a una platea, solo perché, modestamente, nel settore patimenti amorosi strazianti, notti insonni, eiaculazione precoce, sono un’autorità internazionale.”

Questo comunque è uno spettacolo ottimista, che parla di amore e sesso, di sesso e amore, e di rapporti tra uomo e donna e di soluzioni e di problemi, non ci possono essere soluzioni senza problemi.

 

POSTI LIMITATI - PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA AL
- 051-791315 // 051-791337
cultura@comune.ozzano.bo.it

(in caso di maltempo, lo spettacolo sarà annullato e rimandato in data da destinarsi)

Per maggiori informazioni visita: www.otelesaracinesche.com
+39 349 4695915
infote@yahoo.it

 

Categorie: 

Cannabis libera: perché?

Come spiegare perché è giusto liberalizzare la cannabis alla zia Rosina spaventata dai cattivisti

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Qui le fonti di quel che affermo:
Danni derivanti dal consumo di alcol:
https://www.infodata.ilsole24ore.com/…/gli-italiani-proble…/
https://www.adnkronos.com/…/alcol-uccide-piu-fumo-droga_ja0…

Danni derivanti dal consumo di canapa
https://www.corriere.it/…/predisposizione-genetica_principa…

La liberalizzazione non fa aumentare i consumi:
https://ilmanifesto.it/cannabis-a-washington-la-legalizzaz…/
http://www.beppegrillo.it/legalizzare-la-produzione-e-la-v…/
Vantaggi economici della liberalizzazione: l’inchiesta di Milena Gabanelli.
Report su studio dell’Università di Messina

Categorie: 

Il compagno Giuliano Casciari, di Casa del Diavolo, se n’è andato

Un giorno chiesi a Giuliano perché non fosse lui il segretario del Partito Comunista di Casa del Diavolo. Mi rispose: ’n ce tengo… Preferiva che il segretario fosse qualcun altro. Ma il capo dei comunisti di tutta la zona, sul nostro versante del Tevere, era lui.

Ha dedicato la vita ad aiutare gli altri: se ti serviva un lavoro, una casa, se avevi litigato con la moglie, se non avevi i soldi per fare la spesa, se eri nei guai, lui c’era sempre e riusciva a muovere e organizzare la solidarietà di tutta la valle. Era uno che sapeva cosa volesse dire essere un popolo.

Di lavoro faceva il piastrellista. Un grande piastrellista.

Lo conobbi pochi giorni dopo essermi trasferito in Umbria. Ero andato al bar a fare colazione con la mia compagna, una ragazza bellissima ma un po’ nervosa.

Non so cosa successe ma la colazione finì male e lei si mise a urlarmi in mezzo al bar.
Continua a leggere...

 

Categorie: 

Intervento di Jacopo Fo a L'aria che tira La7, puntata del 18 giugno 2020.

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Jacopo Fo: "Son state fatte tante cose positive dal governo Conte, la gestione del Coronavirus è stata efficace, poi c'è stato il disastro in Lombardia e in Piemonte ma quello non si può imputare al governo".

 

 


Mangia quel che vuoi ma senza antibiotici!

L’Italia è prima in Europa per le infezioni batteriche non curabili con gli antibiotici.
Ogni volta che interrompiamo prematuramente una cura di antibiotici operiamo una sorta di vaccinazione, nel senso che i batteri superstiti diventano più resistenti agli antibiotici.
Anche curare un’infezione provocata da un virus con gli antibiotici è non solo inutile ma anche un modo eccellente per rafforzare la resistenza dei batteri agli antibiotici. Ed è un disastro di particolare, di enorme grandezza, il fatto che mangiamo gli antibiotici che restano nelle carni, nel latte e nelle uova, dopo essere stati dati a profusione agli animali allevati.
Forse è meglio cambiare?
Qualche passo positivo c’è stato per diminuire il consumo di antibiotici negli allevamenti in Europa ma è necessario che cresca la consapevolezza dei cittadini per costringere l’industria alimentare a smetterla.
È anche necessario che diminuisca la prescrizione di antibiotici quando non strettamente necessario.
A questo link trovi gli articoli pubblicati da People for Planet su questo tema.

 


Una medicina finta è meglio di una sbagliata!

La sperimentazione scientifica ci dice che l’effetto delle medicine dipende in parte dalla suggestione. Anche le medicine finte hanno infatti effetti positivi su una percentuale considerevole di malati. Ovviamente si parla di malanni non gravi. D’altra parte molti medici prescrivono medicine anche prima di essere certi della malattia da curare. Il che provoca migliaia di errori terapeutici che a volte hanno effetti gravemente nocivi.
Il sistema sanitario tedesco sanziona i medici che prescrivono cure senza avere analisi e accertamenti che permettano una diagnosi ragionevolmente sicura. L’80% dei medici quindi prescrive medicamenti placebo in attesa di accertamenti clinici. Queste cure finte non danno rischi e spesso procurano benefici.

 


Io non esco più di casa, mi fate paura!

Resto a casa, va’… Mi faccio una bella tisana e vi guardo dalla finestra del computer.

Guardo dentro la finestra del mio computer e vedo persone con la bava alla bocca. Perché dovrei uscire? Qui in casa sono al sicuro. Di fuori se provi a dire come la pensi ti bombardano di insulti. Ma così, alla cieca, senza neanche fare lo sforzo di capire cosa hai detto. Sei una merda, deficiente, stronzo… e chi ha più tasti nella tastiera, più ne mette.

La rabbia diventa insensata. Un ristoratore sardo ha distrutto la sua pizzeria perché non ce la fa coi soldi. Senza neanche aspettare di vedere quanto denaro c’è per lui nel nuovo decreto legge.
Salvini aveva chiesto 25 miliardi. Solo in questo decreto ce ne sono 55, e altri miliardi sono già stati stanziati. E l’Europa si sta comprando miliardi del nostro debito pubblico. Ma dillo ancora che l’Europa ci ruba i soldi…

E quanto odio per quella povera ragazza, Silvia Romano. Gente che dice che è un falso rapimento, che s’è fatta sequestrare dal suo amante islamico, che ha rubato i soldi nostri, che un semplice abito femminile di moda nei paesi islamici, non un burqa, è la divisa dei terroristi, terroristi con i pantaloni a fiori…
Continua a leggere...

 

Categorie: 

Bonus 110%, stanno calando gli sciacalli!

Ci hanno segnalato casi nei quali si chiede al cittadino di pagare oltre al 10% previsto dalla legge

Mentre stiamo organizzando un gruppo d’acquisto per dare più garanzie a chi vuole ristrutturare casa o aumentarne l’efficenza energetica a costo zero (cioè gratis!) ci arrivano segnalazioni di amici e lettori che sono stati contattati da azienda che, velatamente dicono: «Comunque in realtà, ci sono dei costi aggiuntivi… Detto tra noi… il 110% non basta, bisognerà pagare qualcosina…».

Ci hanno segnalato casi nei quali si chiede al cittadino di pagare oltre al 10% previsto dalla legge, un’altra quota, in due casi addirittura l’impresa chiedeva un ulteriore 15%!!! Cioè il 25% del bonus!

Abbiamo creato un gruppo d’acquisto, che ha già raccolto preadesioni (senza impegno) di 600 famiglie proprio per evitare queste trappole. Se ti interessa scrivi, senza impegno a info@alcatraz.it e ti terremo informato sui dettagli che verranno chiariti dal decreto attuativo.

Comunque, riassumendo, ripeto: GRATIS! Allora magari non è chiaro: come ci ha confermato in video Fraccarosottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri del governo Conte con funzioni di segretario del Consiglio dei Ministri e padre di questa legge Ecobonus e Sismabonus, NON c’è da tirar fuori un euro.
Continua a leggere...

 

Categorie: