Le Buone Notizie di Cacao

Abbonamento a feed Le Buone Notizie di Cacao
Cacaonline il sito delle buone notizie comiche. In collaborazione con Jacopo Fo
Aggiornato: 7 ore 30 min fa

Una figurina dedicata

Lun, 10/15/2018 - 10:59

Renzo Taddei, perugino, colleziona figurine dei calciatori e arrivato alla bella età di 92 anni ha espresso il desiderio di visitare la Panini a Modena.
Detto fatto, l’azienda lo ha invitato nello stabilimento e dopo la visita in cui Taddei ha potuto vedere tutto il processo produttivo, i dirigenti gli hanno consegnato due maxi-figurine con la sua foto con il format delle collezioni di figurine “Calciatori 2017-2018” e di “Calciatori Adrenalyn XL 2018-2019”.
Ora lo hanno ingaggiato alla Juventus.
(Fonte: Ansa)

Ricordando Dario

Ven, 10/12/2018 - 10:38

Carissimi,

il 13 ottobre di due anni fa ci lasciava Dario Fo. Uffa.
Non so cosa darei per un’altra serata con lui mentre raccontava del suo ultimo progetto, con una passione sempre uguale sia che parlasse di uno spettacolo sull’attualità che della vita di un grande artista del passato.
Diceva della vita che era: “Una meravigliosa occasione fugace da acciuffare al volo tuffandosi dentro in allegra libertà”. (...) Continua a leggere CACAO del Sabato

Morire per una foto: in 6 anni scattati 259 selfie mortali

Ven, 10/12/2018 - 09:32

Gli autoscatti “mozzafiato” dal 2011 hanno causato tre morti al mese a livello globale, ma il numero è sottostimato
Duecentocinquantanove morti in sei anni in tutto il mondo. Sembrano pochi? Proviamo a contarli diversamente: 43 morti all’anno. Fanno ancora poca impressione? Allora mettiamola così (…)
Continua su People For Planet

Un negozio molto speciale

Ven, 10/12/2018 - 09:32

Si chiama Amalio e sta a San Lazzaro di Savena, in provincia di Bologna. E’ un negozio speciale perché l’accesso è riservato ai cittadini del Comune che si trovano in stato di necessità economica/lavorativa. Si paga solo con la tessera familiare assegnata dai servizi Sociali del Comune e si può partecipare a incontri formativi e a laboratori aperti a tutti. Si imparano le buone pratiche su stile di vita, lotta allo spreco alimentare, lavoro, istruzione, salute e un sacco di altre cose.
Le famiglie in difficoltà possono mettere a disposizione degli altri tempo, conoscenze e competenze. Potranno ricambiare quanto ricevuto dall’Emporio con attività di cittadinanza attiva e solidale, da svolgere nella struttura o sul territorio.
Il nome del negozio è a ricordo del signor Amalio Gruppioni, sanlazzarese che nei giorni precedenti la sua scomparsa ha disposto una donazione a favore del Comune.
Tu doni a me e io dono a te, semplice, efficace.
(Fonte: Cominivirtuosi.org)

I gatti non sanno cacciare i topi

Ven, 10/12/2018 - 09:28

E’ la fine di un mito. Uno studio guidato dalla Fordham University negli Usa e pubblicato su Frontiers in Ecology and Evolution spiega che i gatti preferiscono prede come uccelli e altra fauna e lasciano perdere volentieri i topi.
Gli studiosi hanno esaminato 306 video girati in un centro di riciclaggio rifiuti di New York in 79 giorni. Dei cento gatti, solo tre erano particolarmente attivi nella caccia ai topi e si sono verificati soltanto 20 tentativi e ci sono stati due topi morti in tutto. Dalle immagini si vede che i roditori sono abilissimi nell’evitare i felini.
D’altra parte gatto Silvestro se la prende con Titty che è un canarino e anche lì con poca fortuna.
(Fonte: Repubblica)

Le cicche le pagano le multinazionali

Ven, 10/12/2018 - 09:22

Stavolta gli amministratori della Regione belga di Bruxelles-Capitale si sono proprio arrabbiati. Stufi di raccogliere i mozziconi di sigaretta hanno deciso di mettere in conto il costo della pulizia delle strade alle multinazionali del tabacco inviando loro una fattura di 200mila euro.
Sono «rifiuti particolarmente difficili da raccogliere, che impiegano anni prima di decomporsi», precisa una lettera inviata alla filiale Benelux del gigante americano Philip Morris e alle due federazioni belghe, Cimable per le sigarette e Fetable per il tabacco.
Si stima che ogni giorno nella capitale belga i mozziconi lasciati a terra siano quasi 10 milioni.
Ma quanto fumano, questi belgi!
(Fonte: La Stampa)

Avremo 10 milioni di sfollati, ondate di calore mortali e la scomparsa del 13% degli ecosistemi

Mer, 10/10/2018 - 13:05

Lo rivela il nuovo rapporto dell’Ipcc (Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico)
(...) Continua su People For Planet

La lingua dei segni per raccontare i monumenti

Mer, 10/10/2018 - 13:04

Si chiama Segni d’arte, è un’iniziativa creata per i sordi e si presenta come un viaggio attraverso l’arte e la cultura delle città italiane.
Si è cominciato con Roma e il Colosseo nonché con una interpretazione di Roma nun fa la stupida stasera, scritta da Garinei e Giovanni e musicata da Armando Trovajoli, e la poesia La fretta di Trilussa.
Giulia Clementi, promotrice del progetto, accetta suggerimenti per le prossime tappe: si può scrivere una mail a segnidarte@gedidigital.it

Condannato il datore di lavoro vessatore

Mer, 10/10/2018 - 13:03

La Cassazione ha confermato la condanna dei giudici di Trieste al datore di lavoro che con le sue ingiurie e vessazioni aveva indotto in un dipendente a sviluppare una grave depressione.
La quarta sezione penale della Suprema Corte ha respinto il ricorso del datore di lavoro ponendo l'accento sulla "riferibilità causale delle patologie psichiche, integranti sicuramente la nozione di "lesioni", alle condizioni cui la persona offesa era stata sottoposta dal datore di lavoro, con condotte delle quali è stata data dimostrazione, anche per via documentale".
(Fonte: Repubblica)

107 anni e non sentirli

Mer, 10/10/2018 - 12:54

Anthony Mancinelli, barbiere ancora in attività a New York, dice che il segreto della sua longevità è da attribuirsi agli spaghetti fini: “Mangio gli spaghetti, ma quelli fini, così non ingrasso” dichiara.
Gli tremano un po’ le mani e questo lo rende bravissimo nel taglio scalato.
(Fonte La Stampa)

Riace non si arresta!

Mar, 10/09/2018 - 10:32

Sabato 6 ottobre 2018 oltre 5.000 persone hanno manifestato a Riace contro l’arresto del Sindaco Domenico Mimmo Lucano. C’eravamo anche noi di People For Planet
Guarda il video su People For Planet

Operazione riuscita, bimbo e peluche stanno bene

Mar, 10/09/2018 - 10:31

Il chirurgo Daniel McNeely, dell'IWK Health Centre di Halifax in Canada doveva operare un bambino ma questi era molto preoccupato perché il suo adorato orsetto di peluche aveva uno strappo sotto l’ascella; e allora il medico ha operato entrambi.
“Nonostante la sua scarsa esperienza con gli orsetti, il chirurgo che si è prestato alla tenera richiesta del piccolo paziente, ha spiegato che ‘non era molto preoccupato’ di avere le qualifiche adatte” scrive La Stampa.
Ora bambino e peluche stanno bene e affrontano in serenità la convalescenza.

La prima mano bionica a un’italiana

Mar, 10/09/2018 - 10:28

L’arto è stato costruito dalla squadra di Silvestro Micera della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e dal Politecnico di Losanna, ed è stato allestito dall'ospedale Policlinico Gemelli di Roma dal team del neurochirurgo Paolo Maria Rossini.
Rispetto alla mano bionica costruita nel 2014, questa nuova versione permette alla persona che la indossa (in questo caso una paziente italiana) di uscire di casa poiché tutte le apparecchiature elettroniche necessarie al funzionamento sono inserite in uno zaino trasportabile.
Il prossimo passo, dicono i ricercatori, è miniaturizzare l’elettronica che "include il sistema che registra il movimento dei muscoli e li traduce in segnali elettrici, che vengono poi trasformati in un insieme di comandi per la mano bionica. Un altro sistema trasforma le informazioni registrate dai sensori nella mano in segnali da inviare ai nervi e quindi in informazioni sensoriali" ha spiegato Micera.

La prima mano bionica a un’italiana

Mar, 10/09/2018 - 10:28

L’arto è stato costruito dalla squadra di Silvestro Micera della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e dal Politecnico di Losanna, ed è stato allestito dall'ospedale Policlinico Gemelli di Roma dal team del neurochirurgo Paolo Maria Rossini.
Rispetto alla mano bionica costruita nel 2014, questa nuova versione permette alla persona che la indossa (in questo caso una paziente italiana) di uscire di casa poiché tutte le apparecchiature elettroniche necessarie al funzionamento sono inserite in uno zaino trasportabile.
Il prossimo passo, dicono i ricercatori, è miniaturizzare l’elettronica che "include il sistema che registra il movimento dei muscoli e li traduce in segnali elettrici, che vengono poi trasformati in un insieme di comandi per la mano bionica. Un altro sistema trasforma le informazioni registrate dai sensori nella mano in segnali da inviare ai nervi e quindi in informazioni sensoriali" ha spiegato Micera.

La prima mano bionica a un’italiana

Mar, 10/09/2018 - 10:28

L’arto è stato costruito dalla squadra di Silvestro Micera della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e dal Politecnico di Losanna, ed è stato allestito dall'ospedale Policlinico Gemelli di Roma dal team del neurochirurgo Paolo Maria Rossini.
Rispetto alla mano bionica costruita nel 2014, questa nuova versione permette alla persona che la indossa (in questo caso una paziente italiana) di uscire di casa poiché tutte le apparecchiature elettroniche necessarie al funzionamento sono inserite in uno zaino trasportabile.
Il prossimo passo, dicono i ricercatori, è miniaturizzare l’elettronica che "include il sistema che registra il movimento dei muscoli e li traduce in segnali elettrici, che vengono poi trasformati in un insieme di comandi per la mano bionica. Un altro sistema trasforma le informazioni registrate dai sensori nella mano in segnali da inviare ai nervi e quindi in informazioni sensoriali" ha spiegato Micera.

Niente referendum contro i matrimoni gay

Mar, 10/09/2018 - 10:26

Non ha raggiunto il quorum il referendum indetto in Romania contro i matrimoni gay. L’affluenza è stata solo del 19,75%, il quorum era fissato al 30%. Le unioni tra persone dello stesso sesso rimangono senza riconoscimento, ma non verranno proibite dalla Costituzione.

Il Nobel per chi non ha pace

Lun, 10/08/2018 - 12:57

Il premio riporta i riflettori su storie da non dimenticare
Sono stati da poco annunciati i vincitori del Nobel per la Pace del 2018: Nadia Murad e Denis Mukwege, due personaggi che simboleggiano e ci fanno ricordare cose di cui troppo spesso ci dimentichiamo. Il premio ha avuto il merito di riportare le loro storie sotto i riflettori. (...)
Continua su People For Planet

Un robot mini che si attacca alla pelle

Lun, 10/08/2018 - 12:56

Si chiama Skinbot ed è un mini robot inventato dai ricercatori del MIT per muoversi sul corpo umano e controllarlo. Si attacca alla pelle, ha due piedini con a piccole ventose alle estremità e può essere dotato di microscopi per monitorare la superficie corporea e segnalare l’insorgere di eventuali patologie.
E in più ti fa pure un massaggino.
Video
(Fonte: La Stampa)

Campioni del mondo!

Lun, 10/08/2018 - 12:55

La nazionale italiana con la sindrome di Down italiana di basket ha vinto i campionati mondiali dopo aver battuto il Portogallo 22 a 13.
(Fonte: Ansa.it)

L’arte per superare la dislessia

Lun, 10/08/2018 - 12:52

Siamo reduci dalla terza edizione del festival dell’Outsider Art – Arte Irregolare che si è tenuto ad Alcatraz nel fine settimana appena trascorso. Tante idee, tante storie e una valanga di emozioni, come sempre.
Tornati alla routine e a Cacao, ecco che stamattina su Repubblica.it leggiamo questa notizia: “Samuele Gamba ha 20 anni, vive a Mantova ed è dislessico. Disegna da sempre, soprattutto da quando da bambino, a scuola, veniva lasciato da solo in classe perché considerato "diverso", "non normale". Quelle parole che non capiva Samuele le ha studiate a lungo con tenacia: "Mi sono applicato molto per imparare a leggere e scrivere bene" racconta mostrando i suoi libri. Per gli insegnanti "non capivo nulla e non avrei mai combinato niente di buono". E invece, Samuele trova il suo riscatto nell'arte. E tutte quelle parole che prima faticava a comprendere oggi le riversa sulle tele. Qui il video con la sua storia.
Video