Le Buone Notizie di Cacao

Abbonamento a feed Le Buone Notizie di Cacao
Cacaonline il sito delle buone notizie comiche. In collaborazione con Jacopo Fo
Aggiornato: 9 ore 42 min fa

Un nobile ambientalista

Gio, 10/04/2018 - 11:44

Il premio Right Livelihood Award, nato nel 1980 per colmare il rifiuto della Fondazione Nobel d'istituire la categoria Ambiente e Sviluppo, quest'anno è stato conferito all'agricoltore ottantenne del Burkina Faso Yacouba Sawadogo, per il suo tenace impegno contro la desertificazione del Sahel. Sawadogo ha iniziato quarant'anni fa, quando gli davano del pazzo, a sperimentare il metodo Zaï: durante il periodo secco si inseriscono le piante in una griglia di piccole buche, larghe 20-25 cm e profonde 15-20 cm, che vengono poi colmate di sterco e materiale organico; questo attrae insetti e altri invertebrati che scavano piccoli tunnel nella terra, permettendo di trattenere quel poco di acqua utile alle piante.
(Fonte: Africa Express, segnalata da Davide Calabria, grazie!)

Il Ministero dell’Ambiente diventa “plastic free”

Mar, 10/02/2018 - 11:10

Una promessa mantenuta quella del Ministro Sergio Costa: il ministero rinuncia alla plastica
Sono iniziati i cambiamenti che renderanno entro il 4 ottobre 2018 il ministero dell’Ambiente Plastic Free.  Il Ministro Sergio Costa lo avevo annunciato il 5 giugno scorso e adesso, attraverso un post pubblicato la scorsa domenica su Facebook, comunica l’avvio concreto al cambiamento green. Così si scrive:
(…) Continua su People For Planet

Maturità e social

Mar, 10/02/2018 - 11:09

Altro che Millenials, gli over 55 sono attivissimi sui social e usano lo smartphone come fosse la caffettiera di casa.
Lo afferma una ricerca commissionata da Amplifon (!) e realizzata da Ipsos che ha analizzato i comportamenti social degli ultra 55enni in diversi Paesi del mondo.
E proprio gli italiani per il 76% risultano inseparabili dai loro smartphone e hanno almeno un account sui social.
Alcuni non ricordano più il perché.
(Fonte: La Stampa)

La mano finta

Mar, 10/02/2018 - 11:08

Stiamo diventando fan dell’anziana Regina Elisabetta di Inghilterra. Dopo che abbiamo sentito la sua risata durante la registrazione del discorso di fine anno, quando l’operatore le ha chiesto di ripetere tutto da capo per colpa di alcuni cinguettii che erano entrati nel microfono, ora si scopre che per fare il suo famoso saluto l’anziana sovrana usa una mano finta. Le mette un guanto e poi la agita a destra e sinistra. Così si riposa.
Grande donna! A quando la prossima?
(Fonte: Corriere.it)

Welcome!

Mar, 10/02/2018 - 11:07

Un bel video di Repubblica racconta dello Sprar (centro di accoglienza per i rifugiati e i richiedenti asilo) di Montesacro a Roma. Si chiama Welcome e ci vivono 4 famiglie. E grazie al lavoro della cooperativa Idea Prisma 82, questo piccolo Sprar non solo non ha creato attriti con i vicini, ma anzi tra tirocini formativi e altre iniziative ha innescato un sistema di scambio virtuoso che coinvolge l'intero quartiere.
#qualcunoglielotelefoniaSalvini
(Fonte: Repubblica.it)
Video

Abbiamo meno di 10 anni per dire stop alle auto a benzina e diesel se vogliamo salvare il clima

Lun, 10/01/2018 - 13:00

Se vogliamo limitare l’innalzamento della temperatura del pianeta dovremo ridurre le auto e rinunciare a quelle a diesel, benzina e ibride entro il 2028 in tutta Europa
(…) Continua su People For Planet

L’India che va avanti

Lun, 10/01/2018 - 12:59

Dopo l’approvazione della legge che depenalizza l’omosessualità, i giudici della Corte Suprema Indiana hanno depenalizzato anche l’adulterio mandando in pensione una legge dell’epoca coloniale. "Il marito non è più il proprietario della sua sposa".

Pure le capre preferiscono chi è felice

Lun, 10/01/2018 - 12:58

Secondo una ricerca della Queen Mary University di Londra, le capre sarebbero capaci di riconoscere lo stato d’animo umano e preferiscono le persone felici a quelle arrabbiate.
E non solo, secondo lo studio pure i panda, i cani e i cavalli avrebbero la stessa capacità.
Sorridete alla capra, per favore.
(Fonte: La Stampa)

Speriamo che chiuda

Lun, 10/01/2018 - 12:57

A Malmö, in Svezia ha aperto un ristorante antispreco che serve pasti cucinati con soli ingredienti invenduti perché in scadenza.
Il locale è sempre piene e il proprietario Erik Anderssen si augura di chiuderne i battenti entro cinque anni: “Vorrebbe dire che avremo un sistema antispreco funzionante.
(Fonte: Repubblica)