Vacanze estive alla Libera Università di Alcatraz

Le Buone Notizie di Cacao

Abbonamento a feed Le Buone Notizie di Cacao
Cacaonline il sito delle buone notizie comiche. In collaborazione con Jacopo Fo
Aggiornato: 4 ore 17 min fa

Freddure (che fa caldo!)

Gio, 06/15/2017 - 12:27

- Per la prima volta in Italia applicati GPS a 8 giovani. Di aquila. L’animale.
(Fonte: Wwf )

- Brianza, in oratorio con il badge: così il microchip aiuta a tenere sotto controllo i bambini.
Ah, ecco!

- Usa, Trump blocca Stephen King su Twitter
Lo scrittore: “Potrei uccidermi.”.

(Fonte: Repubblica)

Salve, sono il Principe del Montenegro

Gio, 06/15/2017 - 12:22

Fingendosi il Principe del Montenegro, un 57enne di Torino è riuscito a scroccare un soggiorno in un relais extralusso a Fasano, in Puglia, dal 25 al 31 luglio 2016.
Scattate le indagini le autorità hanno scoperto che da anni Stefan Cernetic, così si faceva chiamare, sempre accompagnato dal fido e finto ambasciatore, pare un pregiudicato di Avellino, distribuiva onorificenze, medaglie e titoli nobiliari a destra e sinistra, in tutta Europa.
Un genio!
Fra le sue vittime ci sarebbero Pamela Anderson, insignita del falso titolo di contessa, il sindaco di Monopoli ma anche alti prelati, manager e politici.
I due sono ricercati dopo la segnalazione del resort di Fasano, che rivolgendosi all’ambasciata macedone per avere il rimborso del soggiorno del principe ha scoperto la truffa.
(Fonte: Bari.Repubblica.it)

The man who stopped the desert

Gio, 06/15/2017 - 12:13

Yacouba Sawadogo (o Savadogo), agricoltore del Burkina Faso, Africa subsahariana, ha vinto il premio Farmers Friend 2017.
Forse avete già sentito parlare di lui: a metà anni ‘70, durante una gravissima siccità in Burkina Faso, mentre molti giovani lasciavano case e campi, Yacouba Sawadogo, decide di provare a recuperare terreni ormai desertici migliorando l’antica tecnica delle fosse Zai, buche scavate nella stagione secca per trattenere le acque piovane e favorirne l’assorbimento nel terreno.
Yacouba riempie le buche con foglie, escrementi animali e altri concimi che favoriscano la nascita di piante. Costruisce muretti in pietra per trattenere l’acqua.
Le tecniche funzionano e negli anni Yacouba, assistito da un altro agricoltore, Mathieu Ouédraogo, e da 17 figli e 40 nipoti, riesce a creare una vera e propria foresta di 50 acri, visibile dal satellite.
Il governo gliene ha espropriata una parte, tagliando gli alberi e costruendo case ma Yacouba non si è arreso. Ha intentato una battaglia legale ma soprattutto non ha mai smesso di far crescere nuove piante.
Non chiedetegli quanti anni ha… non lo sa. Nel 2016 disse 70, contando i raccolti a cui si ricordava di aver partecipato.
E’ protagonista del film documentario The Man Who Stopped the Desert, realizzato dalla 1080 Films nel 2010 e vincitore di 7 premi cinematografici. Qui il trailer.
E la storia di Jadav Payeng, indiano, detto Forest Man, la conoscete? Per salvare la sua isola natale (Majuli Island, in India) ha piantato una foresta più grande di Central Park a New York.

A tutta Caretta Caretta

Mer, 06/14/2017 - 11:18

Un grosso nido di tartarughe Caretta Caretta, uno dei nostri animali preferiti, è stato scoperto sulla spiaggia di Eboli, nel Cilento. Contiene 75 uova ed è il primo nido della stagione 2017. Verrà sorvegliato dall’Esercito.
(Fonte: Ansa)

Kenya: un concorso di bellezza per albini

Mer, 06/14/2017 - 11:16

Nel 2015 in Africa sono stati registrati 448 episodi di violenza contro ragazze e ragazzi albini che in molti Paesi vengono perseguitati, emarginati dalla società o uccisi.
Per combattere i pregiudizi l’Albinism Society of Kenya ha organizzato il primo concorso mondiale di bellezza per albini.
Su Internazionale.it il video.

Corri Forrest, corri!

Mer, 06/14/2017 - 11:14

Gara podistica tra i boschi di Colorado Spring, in Colorado, all’improvviso tra i corridori spunta un orso. L’hanno lasciato vincere.
Le foto.

Vorrei scusarmi per la condotta posta in essere all’epoca dei fatti

Mer, 06/14/2017 - 11:09

Un pensionato di Cassola, Lorenzo Alberton, ha ricevuto una lettera di scuse dal tizio che il 16 marzo 1981, a Bassano del Grappa, gli aveva rubato l’autoradio.
“Per quell’episodio sono stato prima arrestato, - si legge nella missiva - poi condannato alla pena di mesi tre di reclusione e al pagamento di 30 mila lire di multa, oltre al pagamento delle spese processuali.
Vorrei pertanto scusarmi per la condotta posta in essere all’epoca dei fatti e sono pronto, quale piccola azione riparatoria, a corrispondere una somma pari a euro 100”.
La lettera è firmata e ora Alberton spera di riuscire a mettersi in contatto con l’uomo per conoscerlo. E magari riavere l’autoradio…
(Fonte: Corrieredelveneto.corriere.it)

WhatsApp, possiamo ripensarci

Mar, 06/13/2017 - 12:06

Capita di mandare un messaggio e poi pentirsene immediatamente dopo. Ora si può: nella sua ultima versione WhatsApp ha inserito una funzione che permette di cancellare il messaggio entro cinque minuti. Un bel sollievo specie se nell’inviare il messaggio si è sbagliato destinatario. Sempre che la persona non abbia ancora visualizzato il messaggio, sennò ciccia.
(Fonte: Repubblica.it)

Le buone università

Mar, 06/13/2017 - 12:05

Per la prima volta quattro università italiane entrano tra le prime 200 al mondo della classifica Qs world university rankings. La prima nella graduatoria è il Politecnico di Milano (170° posto), seguito dall'Università di Bologna (188°). La Toscana ha ben due presenze, e cioè la Scuola superiore Sant'Anna e della Normale di Pisa, appaiate al 192° posto.
Al primo posto il Massachusetts Institute of Technology (Mit).

Monumento vivente

Mar, 06/13/2017 - 11:59

Il primo monumento verde nella storia d’Italia è la Quercia delle Checche in Val d’Orcia, in provincia di Siena. La pianta è stata messa sotto tutela dal Ministero dei Beni Culturali dopo che tre anni fa fu gravemente danneggiata da un gruppo di turisti.
La signora ha 370 anni, una giovincella che va protetta.
(Fonte: Ansa.it)

La tartaruga Penelope torna al mare

Mar, 06/13/2017 - 11:56

Una tartaruga Carretta Carretta lunga 60 centimetri per 30 chili di peso è stata rimessa in mare a Santa Severa dopo essere stata curata per una infezione polmonare. Era stata soccorsa il 14 maggio nel golfo di Gaeta da un diportista.
Buon viaggio!

La contessa del Lunedì

Lun, 06/12/2017 - 15:39

"- Contessa, cosa fa a braccia in su tutta pendente?
- Ubaldo, indovina!
- Avrei da fare nell’orto…
- Il gioco dei mimi è divertente!
- Il sole è già sorto…
- Che poi la faccenda è più seria…
- Seria? Lei messa in quella guisa?
Fa la torre di Pisa?
- Acqua, acqua!
- Un ombrellone chiuso un po’ sprofondato?
- Sei lontano dal seminato…
- Un albero di una nave in avaria?
Piegato dal vento, vola via?
- Fuochino… ché d’albero si tratta!
E non di gioco in verità
ma d’esercizio fisico
d’una certa entità!
Faccio stretching e yoga…
- Per questo ha quella toga?
- …imitando ispirata
i pini di Cook
e la loro posa inclinata.
Stan sempre così
e non si sapeva il perché
si pensava a fenomeni locali
finché
un botanico californiano
ha constatato comportamenti
opposti e uguali
in tutto il mondo:
crescono piegandosi verso sud
se son nell’emisfero nord
e al contrario verso nord
se son nell’emisfero sud…
Insomma puntano all’Equatore!
- In poche parole si inchinano al sole…
- …laddove è più potente!
Vedi che sei intelligente?
Hanno la capacità
di rilevare la gravità
a livello molecolare
dirigendo radici e rami
in questo modo particolare.
Allora mi voglio concentrare
percepire, respirare
è un modello da imitare!
- Già rilevata la gravità?
La corretta direzione ce l’ha?
- Credo di sì… prendi la bussola!
- Lasci stare la verifica scientifica…
è una posa magnifica.
Resti così!
Tutto il dì."

La Contessa

I cavalli si riconoscono allo specchio

Lun, 06/12/2017 - 15:37

Lo afferma uno studio di alcuni ricercatori dell’Università e del Museo di Storia Naturale di Pisa
"Al di fuori delle scimmie antropomorfe, la capacità di identificarsi con la propria immagine riflessa è stata finora dimostrata solamente in pochi animali" premette Paolo Baragli, ricercatore del Dipartimento di Scienze Veterinarie. E, con un esperimento la cui descrizione vi risparmiamo, pare, pare proprio che i cavalli si riconoscano allo specchio.
Questo dimostra la loro straordinaria intelligenza.
(Fonte: Repubblica.it)

Aumentano le rinnovabili

Lun, 06/12/2017 - 15:33

Secondo il rapporto 2016 di Legambiente i Comuni che utilizzano energie rinnovabili sono passati dai 356 del 2005 ai 7.978 del 2016: in quasi tutti i municipi italiani è installato almeno un impianto e 40 Comuni sono al 100% rinnovabili, cioè utilizzano energia pulita per soddisfare sia le necessità elettriche che quelle termiche.
Sono 70mila le famiglie che ogni anno installano un impianto fotovoltaico.
Nell’anno che si è concluso sono stati installati 396 megawatt di fotovoltaico, 282 megawatt di eolico, 140 di geotermico, 513 di geotermia e 346 di mini idroelettrico. Le fonti rinnovabili hanno offerto una risposta a oltre un terzo (34,3%) dei consumi elettrici complessivi.
(Fonte: Ansa.it)

“Cantate, uomini, la vostra storia”

Lun, 06/12/2017 - 15:30

La seconda mostra: “Cantate, uomini, la vostra storia”, dal 14 giugno al 14 luglio 2017 presso la Sala Alessandrina dell’Archivio di Stato di Roma.
“L’opera di Dario Fo e Franca Rame va oltre il teatro per farsi arte condivisa in virtù di un impegno e un'attenzione costanti alle tematiche sociali per la difesa dei più deboli. L'attualità delle tematiche da loro trattate è drammaticamente evidente.”

Un Nobel con il pennello

Lun, 06/12/2017 - 15:25

Due nuove mostre di Dario Fo e Franca Rame: la prima: “Dario Fo un pittore recitante”, dal 16 giugno al 24 luglio presso l’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, Viale Aldo Moro 50, 40127 Bologna.
La mostra conterrà 28 opere di vari periodi del percorso artistico di Dario Fo: da un autoritratto del Premio Nobel a un toccante ritratto che fece di Franca Rame, poi ancora un trionfo di figure umane color pastello che, con tratto dolce e tinte allegre, raccontano dell’umanità, del bene e del male e in estrema sintesi della voglia di vivere che ha sempre accompagnato Dario dentro e fuori il palcoscenico e nelle sue tele.

Lezioni di filosofia orientale (come non le avete mai sentite)

Ven, 06/09/2017 - 14:41

Incontro di Jacopo Fo con gli studenti al teatro Puccini di Firenze in occasione della decima edizione del Filosofestival – Prima parte

Buongiorno,
la filosofia orientale è un grosso bordello. Innanzitutto perché siamo abituati ad aver a che fare con i nostri preti, e i preti orientali sembrano tutti belli, bravi e intelligenti e invece là dove c’è il potere vi sono sempre dei meccanismi perversi.
In Tibet, in uno dei centri culturali che oggi va molto di moda, c’è un personaggio che è come San Francesco in Italia, grossomodo: la differenza è che la popolazione tibetana è molto matriarcale, le donne hanno un grande potere e hanno una grande libertà anche dal punto di vista sessuale. Ad esempio è uno dei pochi Paesi del mondo dove una donna può sposare tutti i fratelli di una famiglia. (...)

Continua a leggere CACAO DELLA DOMENICA

Thea e l’inglese ad Amatrice

Ven, 06/09/2017 - 14:11

Ho conosciuto Thea un bel po’ di anni fa, capelli ricci, un sorriso che incantava in un corpo morbido. Abitava a Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza, il paese di Giulietta e allora collaborava con Amnesty International seguendo i condannati a morte nelle carceri di tutto il mondo.
Viaggiava, faceva petizioni, con l’aria di una tranquilla madre di famiglia è una forza della natura: instancabile, determinata ma sempre con un atteggiamento tenero, affettuoso verso tutti.
E’ anche una cuoca e ci ha aiutato nelle settimane al Vecchio Mulino a sfamare gli ospiti.
Con lei abbiamo collaborato negli anni, la sua azienda ha curato tutta le traduzioni per il progetto del Teatro fa bene, puntuale e brava lei e i suoi collaboratori.
E la battaglia per i No dal Molin, insieme anche a Franca e Dario.
Poi il terremoto ad Amatrice e potevo pensare che Thea rimanesse indifferente? Ma quando mai!
Non so quanti giri abbia già fatto partendo da Veneto per andare a portare quanto serve a chi ha bisogno. Ha distribuito tra i suoi conoscenti e amici 150 kit per cucinare l’amatriciana. E sempre con il suo sorriso e anche il suo naso rosso per la Casa delle Donne di Amatrice.
Che personaggio Thea…
E ora ha deciso di fare dei corsi di inglese per gli abitanti delle zone terremotate e laboratori di espressione creativa da metà luglio in poi.
Trovate tutte le informazioni qui
E potete conoscere Thea sulla sua pagina Facebook.
Grazie a tutti quelli che vorranno aiutarla!

Dal 12 al 16 luglio 2017

Ven, 06/09/2017 - 13:05

torna
EcoFuturo, il Festival delle EcoTecnologie e dell’Autocostruzione!

Questa quarta edizione si terrà a Padova, nella splendida struttura del Parco Fenice, che è un vero e proprio tuffo nel futuro.
Di seguito la prima bozza del programma. L’edizione di quest’anno è dedicata, in particolare, alla terra:

ECO & EQUO
Le ecotecnologie e la promessa della Terra
Questi sono i temi che svilupperemo nelle diverse giornate:

MERCOLEDÌ 12 LUGLIO
ore 10-13:
«LE QUATTRE POUR MILLE»: LA PROMESSA DELLA TERRA
ecoaratura, #Biogasfattobene e la vita del mondo di sotto

ore 14,30-17,30:
LE POTENZIALITÀ DEL RECUPERO ENERGETICO
energia elettrica bassobollente, geotermia, cicli binari, scambiatori in pozzo

GIOVEDÌ 13 LUGLIO
ore 10-13:
LA RIGENERAZIONE URBANA
LED e salute, riduzione dei rifiuti, i rifiuti e il biometano, verde compensativo e orti urbani bioattivi, postazioni di ricarica

ore 14,30-17,30:
LE BONIFICHE POSSIBILI
l’era dell’ecodragaggio per bonifiche portuali, fluviali e terrestri; bioremediation per l’inertizzazione e detossificazione di sedimenti contaminati; il fitorisanamento: ruolo delle piante nelle bonifiche

VENERDÌ 14 LUGLIO

ore 10-13:
LA CASA ECOSICURA, CON IL LEGNO E NON SOLO
foreste rinnovabili, cappotti e infissi termici, LED, cucine a induzione, risparmio e inquinamento indoor

ore 14,30-17,30:
LIBERAENERGIA E LIBEROFUTURO
gli storage, i sistemi di distribuzione chiusi, fotovoltaico leggero e mobile, biometano e geotermia per la rete 100% rinnovabile, incontro firmatari petizione Change.org

SABATO 15 LUGLIO

ore 10-13:
FUORI L’ITALIA DAL GASOLIO, FUORI IL GASOLIO DALL’ITALIA
il biometano per i motori diesel, dual-fuel per camion, autobus e navigazione

ore 14,30-17,30:
ECO & EQUO, ETICA DEL PRODOTTO ED ETICA D’IMPRESA
la via della seta etica, da dipendenti a collaboratori d’impresa; i racconti e le storie di chi non predica ma attua il cambiamento

DOMENICA 16 LUGLIO:

RADUNO VEICOLI ELETTRICI E MOBILITÀ ALTERNATIVA
elettromuoversi, alleanza elettrico-biometano, navigazione elettrica e fotovoltaica

Il programma dettagliato del Festival è in via di definizione e sarà disponibile fra pochi giorni sul sito del Festival.

Il sito ufficiale del Festival EcoFuturo
Il sito del Fenice Green Energy Park a Padova

Non sedetevi a gambe larghe

Ven, 06/09/2017 - 13:02

Si chiama “manspreading” ed è l’abitudine di alcuni maschi di sedersi a gambe larghe sui mezzi pubblici invadendo così lo spazio dei sedili adiacenti. Dopo la protesta e la petizione on line di un gruppo di femministe, sui mezzi di traporto di Madrid bisognerà viaggiare a gambe chiuse. Lo raccomanda Emt, il servizio pubblico della capitale spagnola.
La questione ha scatenato anche l’ironia del web, qualcuno avrebbe detto che i maschi stanno seduti in quel modo per via di alcune “protuberanze”, immediata la risposta di una ragazza che ha affermato: "Anche noi abbiamo una protuberanza nel corpo, la chiamiamo tette. Ma non per questo andiamo in giro tutto il giorno con le braccia aperte".