EcoFuturo, tavola rotonda sulla biodiversità

Usciremo dalla crisi solo con le ecotecnologie. Alla Libera Università di Alcatraz inizia oggi il Festival EcoFuturo. Si stanno montando tende, si piazzano i camper, decine di stand sono pronti ad accogliere chi sta arrivando da tutta Italia per portare ogni sorta di innovazione. L’idea è quella di incontrarsi, scambiarsi idee e connessioni, creare una rete. Siamo riusciti a mettere insieme buona parte dei ricercatori e delle imprese italiane, spesso eccellenze a livello mondiale, che stanno lavorando per accelerare questa rivoluzione che cambierà il nostro modo di produrre energia, mangiare, vestire, alimentare i mezzi di trasporto e costruire le case. E anche il modo di lavorare. E respireremo pure meglio!
Una rivoluzione che cambierà il nostro quotidiano tanto quanto ha fatto la rivoluzione di Internet e degli smartphone. E stupisce la varietà delle tecnologie che stanno arrivando in queste ore. Nuovi mulini a vento, nuovi sistemi fotovoltaici che permettono l’accumulo anche di piccole quantità di elettricità grazie a inverter con schede prodotte in Italia.
CONTINUA SUL BLOG DEL FATTO QUOTIDIANO