Orrore a Baghdad

Venerdì a Baghdad c’è stata una manifestazione spontanea dei famigliari di centinaia di désaparecidos iracheni. Mogli, madri e figlie erano in prima fila a reclamare informazioni sulla sorte dei congiunti. Come le nonne argentine portavano al collo le foto dei loro cari scomparsi nelle carceri irachene.
Secondo fonti pacifiste sono migliaia le persone arrestate in modo indiscriminato dalle truppe angloamericane. La coalizione sembra decisa a fare scoppiare la situazione applicando questa follia degli arresti di persone contro le quali non ci sono accuse di nessun tipo. Arresti immotivati al solo scopo di intimidazione. Una tattica idiota che sta creando rabbia e disperazione tra la popolazione. Che senso ha cercare in tutti i modi di provocare gli iracheni con questi metodi? Sinceramente credo che i vertici militari della coalizione stiano semplicemente dando giù di testa. Cosa pensano di ottenere? Quando mai prendere in ostaggio migliaia di cittadini ha esortito effetti positivi? L’unico risultato è di alimentare la rabbia e aiutare i terroristi a fare proseliti.
Se a questo si aggiungono la brutalità durante perquisizioni e arresti, il non rispetto delle donne e i continui ammazzamenti di cittadini inermi ai posti di blocco il quadro risulta allucinante.
Ma come se non bastasse i siti internet pacifisti iracheni continuano a denunciare la pratica di torture ancor più diffuse di prima dello scandalo del carcere di Baghdad. L’unica novità è che i marines non si fanno più le foto ricordo…
Questi abusi sono confermati da Amnesty international e altre organizzazioni umanitarie.
Se ci fosse in giro un po’ di buon senso il primo atto per scongiurare attentati in Europa dovrebbe essere una campagna contro questo comportamento criminale da parte delle truppe occidentali in Iraq.
Non si capisce che a differenza dei media occidentali i mezzi di informazione musulmani danno resoconti quotidiani (e aimè veritieri) di questi abusi?
Non si capisce che queste notizie sono fonte di ira? (aimé legittima)
Non si capisce la gravità di continuare con questa barbarie?
Follia! Follia! Follia!

E è follia da parte nostra (di noi pacifisti occidentali) non riuscire a fare una campagna decente contro questo orrore quotidiano…Esplodono le bombe ma il Movimento è stanco, demotivato e in vacanza.
Aimè ben presto rischiamo di trovarci a contare i morti nelle nostre città.
E dovremo piangere due volte: per i morti e per la nostra incapacità di ridurre i costi umani di questa follia.


Commenti

Ormai tutti i media occidentali sono complici della grande bugia dell'11 settembre 2001. Se qualche giornale incominciasse a mettere in discussione la versione ufficiale di quello che è successo quel giorno (visto che fa acqua da tutte le parti) forse... e dico forse qualcosa cambierebbe. Purtroppo al momento tra politici e giornalisti complici della grande menzogna di quel giorno non vedo cambiamenti di rotta, quindi al momento si puo' solo essere sdegnati, ma è troppo poco. Se vuoi veramente che l'orrore cambi in Iraq bisogna fermare la dottrina della "guerra infinita" di questa amministrazione statunitense, smontando il grande bluff dell'11 settembre 2001. Ciao.