Il Calendario della Città Segreta

Stiamo vivendo una grande rivoluzione della comunicazione. In questo momento particolare internet stà compiendo un ulteriore salto di qualità dovuto all'esplosione dei Blog che lincandosi via RSS hanno costituito una megacreatura digitale. Contemporaneamente internet inizia a essere usato per audio e video coinvolgendo un pubblico nuovo che non ama leggere. E grazie ai sistemi automatici della rete si aprono per tutti spazi e possibilità nuovi. Sono quindi molto contento del successo che sta raccogliendo il Calendario della Città Segreta realizzato da un laboratorio web (http://www.rcmodellismo.it/calendario/kit/) In questo blog sono pubblicati molti commenti a questa iniziativa il che mostra che c'è interesse.... Si tratta di un primo esperimento partorito all'interno della Città Segreta. Che a sua volta è un esperimento di gioco socializzante. Non posso dire tutto perchè è un gioco...Però sappiate che esiste la Sub-rete e che ci si può arrivare percorrendo labirinti e risolvendo indovinelli. Per chi arriva nella Città Segreta c'è la possibilità di leggere alcuni testi alchemici oppure quella di partecipare a un forun che è una specie di "social network" all'interno del quale scambiarsi informazioni utili. Ma la cosa col tempo si è evoluta ed è nato anche un forum incasinatissimo, con migliaia di messaggi e un gruppo di persone che sono incredibilmente riuscite a incontrarsi, collaborare, discutere, litigare e alla fine hanno partorito questa prima opera, il calendario. Altre ne arriveranno, ad esempio un libro sulla situazione di Napoli. Se vuoi una traccia per entrare nel gioco inizia leggendo qui.


Commenti

"Appare a volte avvolta di foschia, magica e bella,
ma se il pilota avanza, su mari misteriosi è già volata via,
tingendosi d'azzurro, color di lontananza."

E' difficile definire Città segreta...
Città segreta è un "luogo contro": contro il consumismo, contro gli stereotipi, contro le mode, contro il pensiero prevalente.
Ma anche un "luogo per": per costruire una mentalità diversa, per ritrovarsi tra persone simili, per tentare di edificare un mondo
migliore....
In Città segreta si sono ritrovate persone e personalità diverse eppure con un comun denominatore, fatto di idealità ma anche di sana allegria.
Credo che il Calendario sia uno splendido esempio che "fare qualcosa di diverso si può", investendo la creatività, l'empatia, la solidarietà in un progetto non improntato al commercio di cose e idee e al ritorno economico.
Le persone che hanno collaborato al Calendario si sono ritrovate in una Città virtuale, ma nelle loro città reali sono testimoni di impegno civile e condotta etica. Il Calendario è un frutto di fantasia, ma anche il risultato di tali valori.

grazie jacopo di questo spazio che ci dedichi, ne siamo molto onorati e felici per questo progetto che come sai ci ha impegnato tanto.

Del calendario siamo tutti fieri, più che tutto perchè siamo riusciti a portarlo a termine.
Lavorare nella cittadella virtuale è stata un' impresa, una sfida, un desiderio .
La voglia di farcela, di estrapolare qualcosa di concreto da un contentinore che apparentemente non lo è, è stata la guida e la spinta di tentare e ritentare tutte le mille volte che le cose andavano male o semplicemente si arenavano.

Spesso in questi giorni ci chiedono e ci chiediamo se è più o meno facile lavorare nel web o nella "realtà".
Si ripropone spesso nei nostri modelli pensiero questa divisione, questo dire e pensare che ci sia differenza tra il mondo che tocchi con mano e quello virtuale.

Credo che la barriera e la separazione da superare sia proprio questo pensiero, perchè mi pare spesso di vedere che pure nella vita reale per un motivo o per l'altro nulla sembra mai " abbastanza" per decidersi a smuoversi e a fare.

Il web e il virtuale rischiano certamente di divenire ambienti artefatti e inconsistenti in cui ti perdi nell' illusione di vivere una vita che non sussiste.
Anche però possono essere una possibilità meravigliosa di interagire con persone che mai incontreresti, scambiarsi informazioni, materiale, lavorare insieme si medesimi progetti.

La dinamica di lavoro di questo laboratorio_calendario ha a parer mio dimostrato che solo se si lavora con costanza e con concretezza, con senso pratico e senso di fiducia in quello che fai, solo se sei molto pratico e molto Reale, riesci a Creare.
Abbiamo all' interno di questo progetto attraversato cicli in cui non si creava assolutamente nulla, il progetto è rimasto fermo per settimane, alternati a fasi in cui si Creava alla Grande.

Oserei dire che Reale, nella vita ovunque la viviamo, è l' Intento Reale di Esserci e di Fare. Di Provare a Fare.
E questo Crea, infonde vita e realtà e concretezza a qualunque cosa si fà.
Ovunque si vada, qualcosa lo si Crea, o lo si Distrugge, comunque lo si Realizza.

Viceversa "Virtuale " è un modo di porsi e di fare, che sembra faccia tanto ma alla fine non muove nulla, non crea nulla.

Forse Reale e Virtuale sono l' Intento con cui noi viviamo la nostra vita, indipendentemente che sia all' interno di una cittadella web o di una città di carne e mattoni.

Se c'è una cosa che ha permesso che città segreta portasse a compimento un progetto grande, che coinvolgeva tante persone e tanto lavoro, è stata la guida pensiero di

" Facciamo come se.... Lavoriamo come se fosse Vero. Non importa se avremo le cose che ci auguriamo, non importa se ci diranno di si o di no, non importa se arriveremo in stampa o no. Noi voliamo alto, lavoriamo per i nostri sogni, come se fosse... da qualche parte certamente si arriva "...

Siamo quà a inneggiare in lungo e in largo al nostro calendario, perchè siamo Felicissimi, e Fierissimi, di un lavoro immenso che solo noi sappiamo cosa ci è costato.
Sappiamo vedere il miracolo di un " Facciamo come se .. " che si è Realizzato...

GRAZIE A TUTTI, grazie anche a jacopo che ci ha sostenuti e incoraggiati,

qualcuno degli utenti dello jacopo fo blog, vuole aiutare noi di città segreta a diffondere via web il calendario? suggerirci modalità e strategie efficaci e redditizie?

Stiamo scervellandoci sul come fare, direi che abbiamo toccato il fondo di quel che riusciamo a tirare fuori dalle nostre zucche, peraltro limitate ...

Il nostro intento è di rendere sempre più grande e concreto il progetto partito mesi fà.
Quel che ci interessa più di tutto è altro dal calendario, è IMPARARE A OSARE ALLA GRANDE.

Dimostrare a noi stessi e ad altri che un gruppastro_di_gente_nessuno può smuovere in altezza e profondità, inventare cose semplicissime per fare cose all'apparenza difficilissime e gabbare il comune senso del " e và bè ma non serve a nulla, e va bè ma più di così non va avanti, ehh và bè ma tanto non frega niente a nessuno, ehhhhhh va bè ma se non hai conoscenze e soldi non fai nulla .. "

e poi ci interessa mandare in giro alla grande un messaggio di Speranza, vogliamo sotterrare i malasorte del terrorismo mediatico e dire a tutto il mondo che se vogliamo possiamo Sperare, e Creare, collaborare e lavorare per il mondo che desideriamo ...

Con questa proposta invito chiunque abbia voglia di collaborare, inventare, aiutare, suggerire, spiegare, provare a pubblicizzare,,, ad affiancarsi,

Sono richieste soluzioni semplici e pratiche, veloci, che fiondino al centro. Meglio ancora aiuti pratici, tipo da cottimisti, poche parole tanto lavoro,,, (è l' unica cosa che ha funzionato con il calendario.. )

la paga è misera come al solito ma graaaaaaaaaandiiiiiiiiii sono le soddisfazioni ;ò))

Come sempre abbiam detto laggiù in città : del " si potrebbe fare... sarebbe bello fare "... non ci facciamo nulla,
a noi interessano cose che si fanno e si provano, comunque vada va bene, ma si fanno sul serio ....

Grazie se avrete voglia di tentare questa pazzia del Creare e Osare e Volare , alla Grande .............

.