alberi

Abbraccia un pino

A San Casciano (Firenze) il Comune ha lanciato un nuovo programma sperimentale di prevenzione della depressione post-parto.
La “terapia” consiste nell'abbracciare alberi di pino, cipresso e ulivo, scambiando energia ed entrando in contatto con la Natura.
Rilassa, ridona equilibrio interiore e sembra stimoli il senso materno.
Un po' come andare all'Ikea...
(Fonte: Ansa)

fonte immagine


Giornata nazionale degli alberi

Il Consiglio dei Ministri italiano l'ha istituita per il 21 novembre di ogni anno.
Verra' anche ripristinata la legge che obbliga i Comuni a piantare un albero ogni nuovo nato.
Secondo quanto riporta il Ministero dell'Ambiente un singolo albero e' in grado di fornire ossigeno a 10 persone assorbendo fino a 12 kg. di CO2 all’anno.

fonte immagine


Ecologia estrema, o meglio perpetua!

L'urna funebre ecologica completamente biodegradabile inventata dalla designer italiana Veronika Gantioler ha vinto il concorso Talente 2010, premio per l'innovazione artigianale bandito dalla Camera di Commercio di Monaco di Baviera.
All'interno dell'urna viene posto un cilindro di torba contenente sementi. Quando col tempo il contenitore si scioglie germoglia una pianta o un albero.
Un vero e proprio inno alla vita.
(Fonte: Ecoblog)

fonte immagine


Soccorso alberi

A Nuova Delhi, in India, e' entrata in funzione la prima ambulanza per alberi. Di colore verde, con tanto di lampeggianti e sirena, ha un equipaggio fisso di sei persone tra agronomi e botanici.
Per chiamarla basta una telefonata o una e-mail alla Direzione giardini della citta'.
Intervengono in caso di fratture scomposte dei rami o infarti delle foglie.
(Fonte: Ansa)
fonte immagine


Appuntamenti da non perdere

Sabato e domenica, in oltre 300 citta' italiane, si tiene la 15.ma edizione della Festa dell'albero, organizzata da Legambiente.
Se stavate pensando di mettere radici e' il momento giusto.
Lo sapevate che piantando due soli nuovi alberi e' possibile compensare le emissioni inquinanti di un pendolare? Tre se mangia pesante.
(Fonte: Lanuovaecologia)

Fonte imm


Diminuisce il disboscamento dell'Amazzonia

La notizia e' stata definita “un fatto storico”: dall'agosto 2008 al luglio 2009 il ritmo di deforestazione dell'Amazzonia e' calato del 45%. E' il dato piu' incoraggiante mai registrato dal 1988, anno di inizio delle rilevazioni statistiche.
Secondo i dati diffusi dall'Inpe (Istituto nazionale delle ricerche spaziali), nel periodo preso in considerazione l'area disboscata e' stata di circa 7.008 chilometri quadrati, contro i 12.911 del 2008.
E' anche la prima volta che si scende sotto quota 10.000 kmq.
(Fonte: Misna.org, segnalata da Daniele)

Fonte imm


L'architettura forestale di Roald Gundersen

Volete una casa veramente ecologica? Mettetevi una foresta in salotto! E' questa, piu' o meno, la filosofia di Roald Gundersen, 49 anni, eco-architetto del Wisconsin (Stati Uniti), direttore della Whole Trees Architecture and Construction.
Invece delle travi di legno levigate e trattate, Roald nei suoi progetti utilizza solo  alberi allo stato grezzo e non alberi sani, ma esclusivamente arbusti malati, la cui estirpazione porta benefici all'intero bosco.
I tronchi, con tanto di rami, diventano l'impalcatura del tetto o addirittura la struttura che sorregge una scala.
“Un tronco curvo puo' sostenere una casa - spiega Roald al New York Times - le piante hanno testato e architettato la loro struttura per 200 milioni di anni rendendo la loro capacita' di sopportare il peso simile all'acciaio”.
Risultato confermato anche dal Dipartimento dell'Agricoltura americano: “L'albero non lavorato puo' sostenere fino al 50% di peso in piu' rispetto alle travi tagliate e piallate”.
Altro vantaggio: le case ecologiche cosi' costruite sono bellissime.
(Fonte: Repubblica)
Fonte imm