riciclo rifiuti

Aumenta il riciclo della carta

Comieco“In questi 10 anni la percentuale di riciclo e' passata dal 45,9% all'80% e nel 2009 l'industria cartaria italiana ha utilizzato oltre 5 milioni di tonnellate di macero, quasi il 60% della materia prima utilizzata”.
E' quanto ha dichiarato Piero Attoma, presidente di Comieco, in occasione della presentazione di RicicloAperto
(Fonte: Ansa)
Fonte imm


L'auto a cacca

Bio-bug GENeco

Quello che vedete nella foto e' un maggiolino tutto matto che gira in Gran Bretagna: si alimenta di gas metano prodotto dagli escrementi umani.
Bio-Bug e' stato messo a punto dalla azienda britannica GENeco, raggiunge una velocita' massima di 180 km/h consumando un metro cubo di gas ogni 8,5 km.
La produzione annuale di 70 famiglie puo' fargli percorrere fino a 16mila km.
Finalmente possiamo dirlo: la merda e' l'energia rinnovabile del futuro!
(Fonte: autoblog.it)
Fonte imm


Roncadelle da record

Michele Orlando Roncadelle BresciaNel 2009 il Comune di Roncadelle, in provincia di Brescia, faceva registrare il 49% di raccolta differenziata dei rifiuti.
Poi a giugno 2010 l'amministrazione ha cambiato il sistema di raccolta, passando dai cassonetti al porta a porta.
Oggi la percentuale di differenziata avrebbe raggiunto quota 91,4%, usiamo il condizionale perche' non ci sta credendo neanche il sindaco Michele Orlando, che ha chiesto di ricontrollare i conti. Se confermato il dato sarebbe un valore record per il nostro Paese.
(Fonte: BresciaPoint)

Fonte imm


La multinazionale a impatto zero

Ray AndersonNel 1994 Ray Anderson, presidente e fondatore della InterfaceFlor di Atlanta, specializzata nella produzione di tappeti e moquettes, annuncio' che entro il 2020 l'azienda sarebbe diventata a impatto zero: energie rinnovabili, riduzione dei rifiuti e riciclo di tutti i propri prodotti.
Ad oggi hanno ridotto del 71% le emissioni di gas nell'atmosfera, dell'80% il consumo d'acqua per unita' di produzione e del 43% il consumo di energia. Premiato anche l'aspetto economico: oggi la InterfaceFlor detiene il 30% del mercato globale di moquettes modulari e genera profitti per un miliardo di dollari all'anno. L'impatto zero avrebbe fatto risparmiare 433 milioni di dollari.
Illuminanti le dichiarazioni di Ramon Arratia, responsabile sostenibilita' dell’azienda: “Il riciclo vero consiste nel separare tutti i pezzi di un prodotto e nel riusarli per lo stesso prodotto. Per esempio riduciamo in polvere un tappeto e ne facciamo uno nuovo”. E ancora: “Il 90% dei Paesi non ha un contesto fiscale adeguato a far si' che le imprese siano innovative perche' non c’e' un sistema di gratifiche che premi la sostenibilita'. Inoltre i governi dovrebbero ridefinire la tassazione facendo in modo che i prodotti che lasciano una maggiore impronta di carbonio paghino di piu'”.
(Fonte: Ilsole24ore)
Fonte imm


La cacca e' l'energia del futuro!

Riciclo rifiuti organici Gran Bretagna

In Gran Bretagna, nella citta' di Didcot, e' partito un esperimento pilota per produrre gas metano per uso domestico tramite la “digestione anaerobica” dei rifiuti organici dei supermercati, delle aziende alimentari e dei liquami di 200 famiglie dell’Oxfordshire. A cui viene evidentemente chiesto uno sforzo in piu'.
(Fonte: Giornalettismo.com)

Fonte imm


Diamo i numeri: 40%

Detersivi alla spinaE' la proporzione di prodotti sfusi venduti nel 2010 nei supermercati del Gruppo Sma.
In nove mesi sono state vendute 42 tonnellate di prodotti senza imballaggio, soprattutto detersivi, circa il 40% del totale.
Come riporta Yeslife: “Anche il risparmio economico e' notevole e spesso si giunge persino a dimezzare i costi del prodotto.”
(Fonte: Yeslife)
Fonte imm


And the winner is...

L'Oscar 2010 per il Comune piu' riciclone d'Italia, premio organizzato da Legambiente, e' andato a Ponte nelle Alpi, comune virtuoso in provincia di Belluno.
Circa 8000 abitanti e la piu' alta percentuale di raccolta differenziata, 77,8%.
In totale quest'anno Legambiente ha premiato 1.488 comuni, 200 in piu' della passata edizione.
(Fonte: Ansa Ambiente)

fonte immagine


E vissero felici ed ecocompatibili

Andrea Parrish e Pete Geyer, giovane coppia di Spokane, Washington, sono convolati a nozze, un vero e proprio matrimonio a bassissimo impatto ambientale.
I due infatti si sono finanziati la cerimonia raccogliendo e avviando al riciclo lattine usate.
In 197 giorni, e grazie alla collaborazione di tutta la citta', hanno raccolto oltre 400mila contenitori. Rivenduti a un'azienda specializzata nel riciclo hanno fruttato 4.000 dollari, l'intero costo di abiti, fiori e banchetto.
Non vedono l'ora di festeggiare le nozze d'alluminio.
(Fonte: Ecologiae)
Fonte immagine


Clean the world

Nata nel febbraio 2009 da un'idea di Shawn Seipler e Paul Till, questa organizzazione no-profit della Florida conta gia' 17 collaboratori che finora hanno dedicato al progetto 5000 ore di lavoro.
Raccolgono le saponette mezze usate dagli alberghi e hotel, le fondono insieme e creano nuovi saponi da devolvere ai Paesi del Terzo Mondo.
Il primo carico di saponi partira' a breve, accompagnato da materiale informativo ed educativo sull'igiene.
(Fonte: Ecoblog)

Fonte immagine


80% di riciclaggio della carta

E' il risultato ottenuto nel 2009, secondo i dati raccolti dal Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi a base cellulosica (Comieco).
3 milioni di tonnellate di carta e cartone (500 mila in piu' del 2008) raccolte e riciclate, l'80% del totale, con una crescita del 5,2% rispetto all'anno precedente.
Osserva Piero Attoma, presidente di Comieco: “dal 1999 al 2009 la raccolta differenziata di carta e cartone e' cresciuta da 250 mila ad oltre 3 milioni di tonnellate.”
(Fonte: Ansa)