Allo studente non far sapere che la fisica è stupefacente più delle pere!

Cara ministra Azzolina,

ha mai pensato di usare la fisica come argine alla diffusione del bullismo e della droga nella gioventù?

Quel che porta i giovani virgulti a percorrere strade autodistruttive è principalmente l’incapacità di dare un senso alla vita. E non è possibile farlo se non si scopre che l’universo nel quale viviamo è una follia stupefacente, un miracolo dell’improbabilità realizzato, un evento che va contro la logica comune.

Un miracolo, nel senso più puro del termine che neppure il più laico dei mangiapreti può negare, al di là se questo miracolo sia stato realizzato da una divinità senziente o sia frutto di un evento strabiliante quanto improbabile.

Negli ultimi decenni gli scienziati sono stati presi dal panico perché quel che vedono nella realtà subatomica è completamente assurdo. Da questo stupore è nata la teoria della meccanica quantistica che è, per l’appunto, una teoria molto teorica che cerca di descrivere fenomeni assolutamente incomprensibili quanto indiscutibili. E da decenni i fisici quantistici litigano perché sono nate molteplici interpretazioni della realtà che fanno a pugni tra loro…
Continua a leggere...

 

Categorie: