Irmela Mensah-Schramm

Nata a Stuttgart nel 1945 e poi trasferitasi a Berlino, da 23 anni gira per le strade della citta', armata di pezzuola e smacchiatore, cancellando dai muri le scritte e gli slogan nazisti, antisemiti, omofobici.
Dal 1986 a oggi ha collezionato oltre 80mila pezzi tra adesivi con svastiche e manifesti di propaganda nazista, e ha ricevuto 5 onorificenze, tra cui una medaglia federale al merito nel 1994, per la sua azione pacifica in favore dei diritti civili.
Per i prodotti di pulizia spende mensilmente fino a 300 euro e cancella anche 100 scritte al giorno.
Attualmente sta organizzando una mostra fotografica itinerante di tutto il suo lavoro e un workshop per i bambini delle scuole sulla lotta al razzismo.
(Fonte: Corriere)

Fonte imm