Ciao a tutti! E grazie!

Carissimi,
Con questo numero Cacao, Il Quotidiano delle Notizie Comiche sospende le pubblicazioni quotidiane.
Continuiamo con la pubblicazione del Cacao della Domenica che si trasformerà ma non vi anticipiamo ancora come, sarà una sorpresa!

Siamo stati insieme per tanti anni. Cacao è nato cartaceo ormai più di 30 anni fa. Jacopo Fo lo pubblicava mettendo insieme suoi articoli, le vignette di Angese, le storie di Alcatraz.
Poi è arrivato Internet e nell’autunno del 1999 abbiamo iniziato a mandarlo via mail a poco più di 200 persone, usando Outlook. Ovviamente non si poteva inviarlo a tutti insieme e allora Armando e Simone lo inviavano a dieci indirizzi alla volta. L’impaginazione era quella di quel tempo: solo testo, e guai a mettere immagini che pesavano troppo.
E così via. Tutti i giorni da 19 anni a questa parte una persona della Redazione cercava le buone notizie con il lanternino in mezzo al marasma di quelle cattive, perché crediamo fermamente che mostrare il lato comico, sciocco e anche straordinario dell’essere umano ci salvi dal sentirci tutti vittime. Poi lo si rileggeva tutti insieme e si inviava a migliaia di persone.
Per alcuni anni il Cacao della Domenica fu lo spazio di Franca Rame e Dario Fo: fece un grande scalpore l’articolo scritto anche con Jacopo a pochissime ore dall’attentato alle Torri Gemelle di New York “Diamo una possibilità alla pace!”. Per non parlare della campagna contro l’uranio impoverito e delle tante altre battaglie che la famiglia Fo ha portato avanti con coraggio e determinazione.
Non ultima quella per lo sviluppo del fotovoltaico, e le mille altre a favore dell’ambiente, del benessere, della salute. A raccontarle tutte non basterebbe una settimana.

Abbiamo anche fatto degli strafalcioni che i lettori ci hanno segnalato puntualmente, come quando parlando di un progetto per fare un tunnel sotterraneo tra New York e Londra abbiamo scritto che sarebbe passato per l’Adriatico: le osservazioni di chi ci scrisse erano esilaranti.
Ed è famosa anche la nostra discalculia – non vi dico la soddisfazione quando abbiamo scoperto che non eravamo scemi ma solo malati – per colpa della quale non riuscivamo a fare un calcolo che fosse uno esatto.
E voi siete stati lettori straordinari! Non erano poche le persone che arrivando ad Alcatraz o incontrandoci a un qualche evento ci dicevano “Vi leggo! Mi fate fare la prima risata della giornata!” ed è proprio per questo che siamo stati presenti nelle vostre caselle mail per così tanti anni.
Ora ci fermiamo un po’ e prendiamo fiato, ragioni di vario genere ci hanno costretto a fare la scelta di fermarci. In questi anni molti siti hanno iniziato a mettere una sezione “buone notizie”, il messaggio è passato, noi abbiamo fatto da apripista come in moltissime altre iniziative.

E’ stato fantastico, davvero.

Siamo presenti nel web con blog, pagine Facebook, e con People For Planet, il nuovo sito che a gennaio compirà un anno e che sta crescendo con regolarità e che parla di quello che ci interessa da sempre. Insomma, non ci si perde, ci si trasforma, ci si adatta alle nuove esigenze, ma sempre mantenendo un contatto con chi ha voglia di seguirci.
Cacao Quotidiano chiude, viva Cacao!
Grazie a tutti! A chi ci ha letto, a chi ci ha segnalato le notizie, proprio a tutti!

A presto!
Jacopo, Simone, Maria Cristina, Gabriella, Armando, Manuela