La Germania ha scelto

Nel 2050 l'80% dell'energia tedesca arriverà da eolico e fotovoltaico.
In Borsa nelle ultime ore i titoli di Solarworld, Q-Cells, Nordex o della branca energie pulite di Siemens hanno registrato balzi dal 20 al 40 per cento.
"La politica ecologica è la politica del futuro, anche per l'economia" ha spiegato il ministro dell'Ambiente Norbert Roettgen.
Dal 2007 al 2009, gli investimenti nelle energie rinnovabili sono passati da 11,4 a 20,4 miliardi di euro. Il fatturato del comparto, export incluso, è sui 21 miliardi di euro, quindi in tre anni è cresciuto di quasi il 40%.
I reattori danno lavoro a 30mila persone, la green economy ne occupa 340mila. "L'addio al nucleare potrà essere un processo lungo, discutiamo apertamente se ci vorranno dieci o vent'anni o quanti, ma è possibile", ritiene il leader dei Verdi europei, Daniel Cohn-Bendit.
(Fonte: Repubblica.it)
 


Commenti

e' un vero piacere leggerlo anche qui...significa che non ho "sognato": avevo letto giusto! ^^
EVVIVA!!
Sono certa che avrà un effetto contagioso!! (uhmm, che sia il caso di dirlo ai nostri ministri? giusto per prudenza: non si sa mai...)