Ecologia e solidarieta'

Venerdi', a Torino, la trasmissione radiofonica di RadioRai 2 "Caterpillar" ha ricevuto il premio AICA 2005 (Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale) (lo avevamo annunciato anche nel Cacao di giovedi': http://www.jacopofo.com/?q=node/472).
Il premio consiste in una targa, ribattezzata dai conduttori di Caterpillar, Cirri e Solibello,  "lo specchio" e in un contributo economico, che per tradizione viene devoluto a un progetto di solidarieta' nel campo ambientale. Destinatario del premio quest'anno e' stato il Centro Ghélawé.
Venerdi' mattina ho partecipato alla premiazione. Nota importante: ero l'unico seduto a quel tavolo a indossare  calzini di due colori diversi.
Dietro la porta chiusa della Sala Giunta della Provincia di Torino si parlava di ambiente, ecologia, solidarieta'. Il massimo per un cooperante pacifista ecologista equo e solidale come me (era tanto che sognavo di dirlo!).
Massimo Cirri e Filippo Solibello sono stati premiati per l'iniziativa "M'illumino di meno", la giornata nazionale del risparmio energetico. I radioascoltatori erano invitati a sostituire le normali lampadine a incandescenza con lampadine a risparmio energetico, e a prestare attenzione a non sprecare energia per 24 ore.
Durante la premiazione hanno annunciato che l'iniziativa verra' ripetuta anche quest'anno, visto il successo della prima volta.
Ai ragazzi di Caterpillar va il grande merito di aver coinvolto nel risparmio energetico un grandissimo numero di singoli cittadini e famiglie, dimostrando ancora una volta che la forza dei "consumatori" e' tanta.
Il tutto in chiave ironica e umoristica, come sanno fare a Caterpillar.
Le tecnologie per il risparmio energetico (e idrico) esistono e funzionano, lo dimostrano i risultati  di Caterpillar, del progetto sperimentale di Legambiente a Bagnacavallo (risparmio idrico con i riduttori di flusso) e di tutte le altre amministrazioni e associazioni con cui stiamo collaborando.
Va anche citato l'enorme lavoro che sta facendo l'Associazione Aica per l'ambiente e soprattutto per la gestione sostenibile dei rifiuti.
Roberto Cavallo, il Presidente dell'Aica, mi ha spiegato che operano sulla base di un principio simile a quello delle Esco. Il comune che decide di avviare la raccolta differenziata dei rifiuti fa un contratto con Aica, che organizza il lavoro. I soldi risparmiati dal comune grazie al riciclo dei rifiuti, invece di finire in discarica, vanno a coprire i costi di Aica, senza incidere sul bilancio dell'amministrazione.
La raccolta differenziata a Gubbio e' stata progettata da Aica (http://www.envi.info).
Nel 2006 festeggeranno i 10 anni di vita. 10 anni durante i quali hanno avviato al riciclo l'equivalente di una discarica, la discarica scampata.
Come diceva Thomas Sankara, rivoluzionario africano, ex presidente del Burkina Faso, "abbiamo il dovere di costruire un mondo piu' giusto".
Persone come Roberto, Giacomo, Eliana di Aica, Filippo Solibello e Massimo Cirri, lo fanno, ma in Italia ci sono circa 58 milioni di abitanti.
Sarebbe straordinario un giorno sentire il TG2 che apre con la notizia: "Nelle ultime settimane 50 milioni di italiani hanno comprato lampadine a risparmio energetico".
In queste righe ci siamo fatti pochissima pubblicita' (che signori!), cioe' non abbiamo detto che i riduttori di flusso e le lampadine, li vendiamo anche su http://www.commercioetico.it, dove abbiamo pubblicato le stime economiche di risparmio. Basta fare un po' di clic in Internet, un po' di avvita e svita, e il risparmio ha inizio.