Casa Arcobaleno

Jacopo Fo EcoShots: videomanuale di risparmio energetico. LA CASA ECOLOGICA

Come si progetta un edificio verde? Come possiamo costruire un cappotto termico per un edificio?
La casa ecologica passa per l'architettura bio!


Tesi di laurea sulla Casa Ecologica di Alcatraz

Tesi di laurea sulla casa ecologica di AlcatrazAnalisi, confronto e applicazione delle metodologie di
certificazione energetica degli edifici

Facoltà di Ingegneria
Corso di Laurea in Ingegneria Civile
 

Relatore: Prof. Maurizio Fauri
Laureando: Stefano Andreotti

Per leggere la tesi, formato PDF, clicca qui


Jacopo Fo: "Ecco la casa del futuro"

dal sito http://www.avoicomunicare.it

È un mix di alta tecnologia e materiali biologici, costruirla costa un po' di più, circa il 30%, rispetto a una casa che non sia ideata con criteri ecologici, ma una volta realizzata le spese dei consumi scendono fino all'80% in meno rispetto a quello che siamo abituati a spendere in bollette e utenze varie; e in più migliora la qualità del tempo passato in casa grazie a materiali che non sono tossici e vi proteggono dai rumori esterni. Merito di un modo di pensare l'edilizia che massimizza l'isolamento termico e acustico, sfrutta fonti rinnovabili e materiali che non danneggiano la salute di chi abita queste case e razionalizza ogni utilizzo grazie anche a tecnologie avanzate, come la domotica, che consente la gestione a distanza degli impianti.
Sembra la casa del futuro? E invece esiste, una di queste l'ha costruita Jacopo Fo ad Alcatraz, nel cuore dell'Appennino umbro; hanno iniziato trent'anni fa e oggi hanno pareggiato il conto con l'ambiente: l'energia se la producono da soli, utilizzano metodi ad alto rendimento delle risorse e finora hanno rimboscato un'area di oltre 370mila mq. Qui stanno progettando un villaggio ecologico; ve la immaginate una città fatta di queste case?

 


Alcatraz: corso di bioarchitettura ed ecotecnologie per la casa

Come ben sapete, il corso nasce sulla scia del

progetto ecovillaggio

e ha già avuto un notevole riscontro di pubblico.

Pratiche progettuali bioclimatiche
L’architettura bioclimatica si distingue dall’architettura corrente per una diversa pratica di progetto e costruzione, cos’è e quando emerge l’architettura bioclimatica, sua caratterizzazione rispetto alla bioarchitettura e all’edilizia ecologica.

Il progetto bioclimatico non combina estetica e ingegneria ma compone edifici usando un sistema simbolico architettura, ruolo degli strumenti di calcolo per valutare e certificare.

Progetta mediante disegni e modelli che costituiscono un modo di pensare per figure, elaborando coppie di figure e prestazioni climatiche culturali,

E' regionale non internazionale, basata sull’apprendimento del clima mediante la lettura di edifici pre-impianto che ne incorporano la conoscenza.

Domande dell’utente abitante in termini di istituzione (abitazione, scuola, biblioteca, fabbrica, ecc.) e di contesto (pianura, campagna, montagna, città, caldo, freddo, umido, ecc.).

Risposte del progettista prima in termini di contenuti organizzativi, ambientali, dopo in termini di contenuti costruttivi e formali.

Conoscenza e concettualizzazione del senso di benessere in rapporto alle istituzioni (organizzazione degli spazi), conoscenza e concettualizzazione del senso dei luoghi a vari livelli contestuali (interazioni tra luogo, strada, città, territorio), localizzazione e orientamento dei complessi edilizi.

Regionalismo dell’architettura

Spiegazioni di progetti suddivisi per regioni culturali climatiche che esemplificano le esperienze svolte adottando le pratiche spiegate,

Ragioni delle scelte, articolate in caratteri organizzativi (piante e sezioni) e ambientali (localizzazione, orientamento, trasparenza dell’involucro, tetti, rispetto ai luoghi climatici) e caratteri costruttivi (tecniche costruttive e materiali biocompatibili impiegati) e formali (comunicazione dell’identità o estetica),

Presentazione del manuale di progettazione bioclimatica trentino, che potrebbe diventare un manuale umbro e di altre regioni, per comprendere le tradizionali interazioni tra edifici e luoghi.

L’architettura relazionale e la città

Complessità delle relazioni tra edifici e produzione di microclima.

Sintetica evoluzione della climatizzazione delle città.

Climatizzazione di spazi aperti in città compatte e in città disperse.

Come progettare architettura civica sociale, sicura e sostenibile.

Esemplificazioni progettuali in diverse regioni.

Le lezioni potranno svolgersi al mattino oppure al pomeriggio in un arco di quattro ore comprendenti presentazioni e conversazioni.

Costi
La partecipazione al workshop ha un costo di 150 euro a cui aggiungere 130 euro per l'alloggio ad Alcatraz con pensione completa.

Prenotazione
info@alcatraz.it - 075 92299 11/14/38

 

Il corso è rivolto a architetti, ingegneri, geometri, agronomi paesaggisti, amministratori pubblici, imprenditori, curiosi, persone che vogliono cambiare il loro modo di vivere e abitare.

ARGOMENTI
Costruzione di un'abitazione in classe ecologica A.
Vivere in mezzo alla natura.
Scelta del luogo. Esposizione al sole e orientamento delle abitazioni, conformazione ideale del terreno.
Scelte architettoniche e tecnologie costruttive.
Selezione dei materiali dal punto di vista ecologico.
L’utilizzo di strutture prefabbricate a più strati.
Le costruzioni di paglia, rete metallica, calce e cemento.
Isolamento termico, tetti ventilati.
Trasformazione di una casa tradizionale e restauro dal punto di vista dell’efficienza termica e della qualità ecologica dei materiali (ad Alcatraz sono presenti svariati esempi realizzati).
Produzione di calore, elettricità, impianti geotermici, impianti idrici duali, forniture idriche, fitodepurazione (ad Alcatraz sono funzionanti caldaie a biomasse, a gas ad alto rendimento, solare termico, solare fotovoltaico, recupero dell’acqua piovana, impianti duali e di fitodepurazione per caduta).
Progettare gli spazi condivisi per una piccola comunità.

RELATORI

Jacopo Fo
Si occupa da 30 anni di ristrutturare case in modo ecologico. L'ultimo grande esempio, tra queste è la Casa Arcobaleno appena realizzata nel parco di Alcatraz.

Il corso prevede la partecipazione dei professionisti di Service Legno

ORARI
Venerdì dalle ore 21,30  alle 22.30
Sabato dalle ore 10 alle ore 13, dalle ore 15,30 alle ore 20
Domenica dalle ore 10 alle ore 13, dalle ore 14,30 alle ore 16.