comitato nobel disabili

Libera Università di Alcatraz 14-16 febbraio: CORSO DI SARTORIA BASE

CORSO DI SARTORIA BASEDal rammendo del calzino all'uncinetto acrobatico!

Abbiamo organizzato questo corso perché in tempi di crisi avere conoscenze base di sartoria può aiutare a risparmiare denaro (un calzino bucato si ripara in 55 secondi, non serve buttare il paio e comprarne un altro!) ma soprattutto può essere uno spunto per una nuova occupazione, una micro impresa, magari personale, che generi un reddito.
Il corso è rivolto a tutti, uomini e donne, chi sa già un poco cucire e chi non ha mai preso l’ago in mano, e grazie al contributo del Comitato Nobel disabili è gratuito per persone con basso reddito (dimostrato da Dichiarazione dei Redditi o dichiarazione ISEE).
Argomenti che tratteremo: come si riparano o sostituiscono le cerniere, come si fanno i vari tipi di orli (a mano e a macchina), come si mette una toppa o si stringe un abito, come si riattaccano i bottoni così che non si staccheranno mai più... e chi più ne ha più ne metta!

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA QUI


200 sacchi a pelo per i senzatetto! Grazie a tutti!!!

Clochard alla Riscossa Un sacco di vitaMeravigliosa questa campagna e, a giudicare dalle mail che abbiamo ricevuto, è piaciuta molto anche a voi. Dal 15 novembre, giorno di inizio, abbiamo raccolto e finanziato 4.000 euro di sacchi a pelo, 200 pezzi. La distribuzione ai senzatetto di diverse città d'Italia (Roma, Milano, Firenze, Torino, Napoli, La Spezia, Bologna, Palermo, Catania) è già in corso e se ne sta occupando l'associazione Clochard alla Riscossa, con cui siamo in stretto contatto (e che sappiamo fanno un ottimo lavoro!).
200 barbafratelli e barbasorelle dormono e dormiranno al caldo!
Grazie, grazie a tutti.
http://www.comitatonobeldisabili.it/

L'associazione Clochard alla Riscossa ci informa di aver distribuito finora un totale di 378 sacchi a pelo, altri 200 verranno distribuiti nei prossimi giorni! Grandi!!!


Il Comitato Il Nobel per i disabili Onlus partecipa alla campagna Un sacco di vita e dona 50 sacchi a pelo per i senzatetto

Campagna Un sacco di vita Clochard alla riscossaCi aiutate ad arrivare a 200 entro il 15 dicembre 2013? Bastano 20 euro!

Ogni sacco a pelo costa infatti 20,00 euro. Abbiamo già fatto un bonifico di 1.000 euro (pari a 50 sacchi a pelo) all'associazione Clochard alla Riscossa, che patrocina l'iniziativa e che mira ad arrivare a 50.000. I sacchi li acquistano loro direttamente nella città in cui verranno poi distribuiti gratuitamente a chi si prepara a un'inverno sulla strada.
Ci date una mano ad aiutarli?
Fate una donazione al Comitato con causale "Campagna Un sacco di vita". Potete usare il conto corrente bancario o postale (bonifico) o il circuito Paypal per una donazione con carta di credito. Entro il 15 dicembre, così da poter distribuire tutti i sacchi a pelo per la fine dell'anno.
Se aderite mandateci una mail di segnalazione per favore.

Coordinate per le donazioni
BONIFICO BANCARIO intestato a Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili Onlus
BANCA POPOLARE ETICA Iban IT15L0501803000000000137020
Codice Bic CCRTIT2T84A

VAGLIA POSTALE: Beneficiario Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili
Indirizzo Località Santa Cristina, 53 - 06024 Gubbio (Perugia)

PAYPAL: Clicca qui

Per maggiori informazioni sulla campagna "Un sacco di vita" clicca qui

Per vedere a quanti sacchi a pelo siamo arrivati clicca qui

 


Il sogno della carrozzina Genny si è realizzato!

Carrozzina Genny Mobility

Ci scrivono Franco e Laura, due ragazzi che a luglio avevano iniziato una colletta online per comperare una carrozzina Genny, una sorta di Segway su rotelle, per Franco. Alcune settimane fa avevamo pubblicato il loro annuncio su Cacao e sul sito del Nuovo Comitato Nobel per i disabili.
Bene, oggi la grande notizia!
“Il 13 luglio è iniziata per noi una grande avventura per realizzare il nostro SOGNO.
Si chiamava Genny, uno strumento capace di ridare un po' di autonomia a Franco, bloccato sulla sedia a rotelle.
Oggi vi possiamo ufficialmente comunicare che quel sogno si è realizzato. Tra un mese circa Genny entrerà nella nostra casa e rivoluzionerà le nostre vite.
Se ce l'abbiamo fatta è grazie a tutti voi che ci avete sostenuto in tanti modi, non solo con contributi in denaro ma anche con i vostri incoraggiamenti, le vostre idee, insomma con il vostro tifo ed il vostro cuore.
Grazie!
E' un'avventura iniziata con tanta speranza e un pizzico di sana follia, quella di chi crede nel potere infinito della determinazione e della riserva di solidarietà che, anche in tempi difficili, esiste nell'animo di molte persone. Tutto è partito da una frase. È di Daisaku Ikeda, Maestro buddista dei nostri giorni: ‘Se non viene messa alla prova, la speranza resta solo un fragile sogno. Comincia dallo sforzo di lottare per un ideale, per quanto lontano possa sembrare, perché è molto meglio perseguire un obiettivo remoto e apparentemente IMPOSSIBILE, che privarsi dell'entusiasmo che tale obiettivo può suscitare’.
Vi regaliamo questa frase assieme all'augurio, dal profondo dei nostri cuori, di realizzare i vostri sogni, di decidere di crederci e di scoprire di avere dentro di voi la forza per lottare nella direzione che quei sogni vi indicano.”
(Franco e Laura)

LEGGI QUI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI

 


Sue Austin

Quando abbiamo iniziato a lavorare per il Nuovo Comitato Il Nobel per i disabili ci siamo messi in testa, un po' per deformazione professionale, di trovare buone notizie sulla disabilità. Alcune delle storie che scopriamo sono meravigliose. Oggi vi raccontiamo quella di Sue Austin, artista inglese, da 16 anni in sedia a rotelle. Quando le regalarono una carrozzina elettrica lei decise di renderla impermeabile e utilizzarla per fare immersioni subacquee che le permettono di esplorare fondali marini, scivolare tra banchi di pesci e fluttuare liberamente a 360°. Due motori e due pinne in plexiglass le permettono di manovrare.
Guardate il video, è a dir poco emozionante!

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

www.comitatonobeldisabili.it

LEGGI QUI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI


Le cooperative salveranno il mondo!

Corso di formazione sull'imprenditoria cooperativa. Come costituire e gestire una società cooperativa.

Il Nuovo Comitato Il Nobel per i disabili Onlus organizza un Corso di formazione sull'imprenditoria cooperativa. Come costituire e gestire una società cooperativa

Libera Università di Alcatraz 6-8 novembre 2013

Presentazione del corso: il Corso di Formazione sull’imprenditorialità cooperativa nasce dall’esigenza di fornire a chi intende creare una impresa mutualistica gli strumenti più adeguati per raggiungere i propri scopi.
Le cooperative sono imprese antiche, eppure molto moderne e straordinarie, perché colgono le esigenze delle fasce più deboli della popolazione e tendono alla soluzione dei problemi di base.
In questo momento di profonda crisi economica e sociale le cooperative rappresentano un baluardo indispensabile per chi intenda vedersi garantita, ad esempio, una continuità occupazionale o la fruizione di servizi socio sanitari.
Il corso si rivolge ai futuri soci di società cooperative, ma anche a soci e manager di società cooperative già costituite che intendano migliorare le proprie conoscenze mutualistiche.
Scopo del corso: la formazione imprenditoriale è essenziale per tutti coloro che intendano costituire una società. Il settore cooperativo ha regole proprie che devono essere conosciute dai futuri imprenditori.
Lo scopo del corso è quello di fornire un ventaglio di informazioni di base per avere una piena consapevolezza del percorso imprenditoriale nel settore cooperativo.
Il corso ha una impostazione molto pratica e affianca alla disamina della legislazione societaria e fiscale, la realizzazione di esercitazioni, tra cui la redazione di un business plan, strumento essenziale per la costituzione di una nuova società.

CONTINUA A LEGGERE CLICCA QUI

Gratuito per coloro che fanno parte già di cooperative sociali o di lavoro, per associazioni di volontariato e per chi ha un reddito basso grazie a un contributo del Nuovo Comitato Il Nobel per i disabili Onlus.
Per info e iscrizioni info@alcatraz.it oppure telefonare allo 075/9229938-39-14

A SEGUIRE, 8-10 NOVEMBRE, CORSO SULLA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE. Clicca qui per maggiori informazioni


Cosa sta facendo il Nuovo Comitato Nobel per i Disabili

Nuovo Comitato Il Nobel per i disabili Onlus

Raccontare le storie e i casi su cui sta lavorando il Nuovo Comitato Il Nobel per i disabili non è facile, un po’ perché si vuole rispettare la privacy di ognuno e un po’ perché in molti casi l’intervento è complesso e variegato. Sì, perché non si tratta solo di “assistenza”, molte volte devono essere coinvolti i servizi sociali, bisogna parlare con avvocati e parenti...
Questa crisi, o almeno la sensazione della crisi, ha portato a rendere drammatici casi che magari fino a ieri erano solo precari.
I due grossi problemi sono la casa e il lavoro.
Chi ha piccoli problemi di disabilità, invalidità che non va oltre il 60% e magari è solo, non ha figli minori e ha superato i 50 anni di età, è poco seguito dalle istituzioni (che hanno priorità maggiori) e si trova spesso in condizioni veramente difficili.
E’ il caso di Paola, romagnola, che ha una disabilità alle mani e quindi è impossibilitata a fare lavori pesanti e vive in una casa popolare del comune, ha un contributo sempre dal comune di 250 euro al mese. Contributo e sospensione dell’affitto scadranno a fine anno. E in questo caso il verso “del doman non v’è certezza” non è mai stato così vero.
Paola ha 56 anni e si è sentita dire che ormai è “fuori dal mercato del lavoro”.

CONTINUA A LEGGERE CLICCA QUI