riciclo

Ecologia estrema: mobili dai fondi di caffe'

La tecnologia e' stata messa a punto da un'azienda inglese, la Re-worker, che ha mischiato plastica riciclata e fondi di caffe' fino a ottenere un nuovo materiale ecologico (99% materiale riciclato), resistente e soprattutto profumato.
Si chiama “Curface” ed e' perfetto per creare mobili e sedie.
La sensazione al tatto sarebbe molto piacevole, un misto di legno e pelle.
Attenzione: non lavare con acqua calda!!!
(Fonte: Greenme)
Fonte immagine


Dell Children's Medical Center

Sorge nella citta' di Austin, in Texas, ed e' l'unico ospedale pediatrico del mondo quasi interamente realizzato con materiale riciclato, ben il 92% del totale.
Le numerosissime finestre, che forniscono l'80% della luce giornaliera, sono in vetro riciclato, cosi' come e' riciclato l'asfalto dei parcheggi e dei garage ricavati dalla pista dell'aeroporto che prima sorgeva sul sito.
L'elettricita' necessaria e' prodotta con una turbina a gas naturale, la struttura e' super-coibentata e dotata di un sistema di ventilazione naturale.
Oltre alle sue caratteristiche ecologiche, il Dell Children's Medical Center e' un ospedale bellissimo, arredato con cura e colori. Punta di diamante il giardino multilivello con cascata a risparmio idrico (l'acqua viene riutilizzata). Mantengono l'aria pulita e ricca di ossigeno.
(Fonte: Greenme.it)
Fonte immagine


Ecologia estrema: energia dalle scarpe da ginnastica

Avete un vecchio paio di scarpe da ginnastica consumate? Cliccate qui http://www.esosport.it/ e avviatele al riciclo sfruttando i contenitori di raccolta Esosport: nel sito trovate la lista dei negozi sportivi aderenti all'iniziativa.
Dalla suola in gomma si puo' creare materiale per le pavimentazioni stradali e in gomma, mentre riciclando la tomaia sintetica si possono fare lacci per le scarpe o imbottiture interne per i palloni.
Se puzzano da morire ancora meglio, tutto biogas che cola...
(Fonte: Scienzaegoverno.it)

fonte immagine


Torna il vuoto a rendere

Arriva in Senato, dopo l'approvazione della Camera dello scorso dicembre, il disegno di legge per reintrodurre anche in Italia il vuoto a rendere per il vetro.
Spiega il senatore Francesco Ferrante: “Negli Stati Uniti d'America, in circa dodici Stati e' in vigore il 'Bottle Bill', che ha diminuito fino al 70 percento i rifiuti di lattine, cartoni e vetro, mentre in Germania e nei Paesi scandinavi il sistema del 'vuoto a rendere' e' una prassi mai caduta in disuso, che in Italia potrebbe essere reintrodotta mediante l'istituzione di vere e proprie filiere di recupero degli imballaggi, la creazione di sistemi di cauzioni piu' moderni e soprattutto l'incentivo, per i soggetti aderenti, di sgravi fiscali sulla Tarsu e dilazioni dell'IVA”.

fonte immagine


La casa di plastica

Guardate questa foto, e' il futuro della casa riciclata! Per realizzarla ci sono volute 1.200 bottiglie in Pet e 1.300 cartoni di Tetrapack, che fungono anche da isolante.
Per le porte e le finestre sono stati invece utilizzate 140 custodie per cd.
Si trova a a Puerto Iguazu, vicino alla frontiera fra Argentina e Brasile ed e' stata progettata da Alfredo Santa Cruz.
Dotata di ogni comfort fa addirittura passare la sete.
(Fonte: Yeslife)


L'arte riciclata di Jane Perkins

Nel 2008, ispirata dai parrucchieri ecuadoriani che usano gioielli rotti per decorare le loro acconciature, l'artista inglese Jane Perkins ha iniziato a “disegnare” ritratti di persone famose utilizzando solo materiali di riciclo, dai bottoni ai pezzi di giocattoli fino alle forchette di plastica.
Le sue opere sono cosi' belle che sta facendo la raccolta differenziata dei bonifici

fonte immagine


Come diventare ecologicamente pazzi

Oggi i designer fanno a gara per inventarsi nuovi sistemi di riciclo degli oggetti. Una semplice vecchia bicicletta puo' essere un vero e proprio tesoro.
Negli Usa ad esempio usano le catene, pulite e sgrassate, per realizzare pratici apribottiglie o cornici portafoto.
Con le corone dentate si possono realizzare invece portacandele mentre i fratelli Markus e Daniel Freitag, di Zurigo, recuperano le camere d'aria per trasformarle in resistenti borse per la spesa.
Le biomasse dei ciclisti diventano infine energia rinnovabile.
(Fonte: Green.liquida.it)

fonte immagine