festival ecofuturo

Ecofuturo 2017, abbiamo le tecnologie per vincere la guerra all’inquinamento

Ecofuturo 2017, abbiamo le tecnologie per vincere la guerra all’inquinamento

Ecofuturo 2017: fotovoltaico batte carbone! Il monumento funebre all’aratro e il tramonto del gasolio.

A Padova, 12/16 luglio al Fenice Green Energy Park (un posto pazzesco!)

L’idrico non è ancora riuscito ad arrivare sotto il prezzo del gas e del carbone ma il fotovoltaico e l’eolico ci sono riusciti. Il crollo del prezzo degli impianti ha decapitato le tecnologie concorrenti. Nei climi più caldi il costo del kilowatt dal sole ha battuto quello del carbone e del gas arrivando, nelle grandi aste, a 3 centesimi di dollaro per kW. E si prevede che nei prossimi 10 anni il fotovoltaico batterà il carbone anche nei climi temperati. Il pianeta ha vinto. È il giro di boa.

Fino a quando le tecnologie rinnovabili costavano più delle fossili si doveva sperare solo nella bontà d’animo delle persone. Adesso sono i soldi a parlare. E questo non riguarda solo la produzione di energia. Ci sono decine di tecnologie ormai mature che sono sull’orlo di invadere il mondo.

CONTINUA LEGGERE SUL BLOG DEL FATTO QUOTIDIANO

PER MAGGIORI INFO SUL FESTIVAL ECOFUTURO

 

Categorie: 

EcoFuturo alla Fiera Campionaria di Padova

Jacopo Fo e Fabio Roggiolani intervengono alla Fiera Campionaria di Padova per presentare il prossimo festival di EcoFuturo (FENICE Green Energy Park, Padova, 12-16 luglio 2017) e più in generale per parlare di ecologia e ambiente.

Categorie: 

Scambiare e vendere energie rinnovabili sia libero per tutti

 

La proposta partita dal gruppo di EcoFuturo (e in particolare da Fabio Roggiolani) per liberalizzare lo scambio e la vendita di energie da fonti rinnovabili tra cittadini (prosumers, produttori-consumatori), inserita come emendamento nel DDL concorrenza, non è stata approvata.
Il Sen. Tommaselli, relatore del DDL, ha però annunciato che il Governo lavorerà a un provvedimento organico su questo tema che verrà emanato nelle prossime settimane.
Noi continuiamo a raccogliere firme della petizione, giunta a quasi 27mila sottoscrizioni per tenere alta l’attenzione su questo argomento.

Nel video qui sopra la conferenza stampa di presentazione in Senato della raccolta firme. Senato della Repubblica, Palazzo Madama, Sala Caduti di Nassirya.

Intervengono:
Gianni Girotto, Senatore
Pippo Civati, Deputato
Fabio Roggiolani, per Associazione Ecofuturo e Giga/Free
Jacopo Fo, per Associazione Ecofuturo
Edoardo Zanchini, Vice Presidente Nazionale di Legambiente
Lucia Cuffaro, divulgatrice ambientale

Introduce Sergio Ferraris, giornalista scientifico, Direttore QualEnergia.
Intervengono anche rappresentanti delle Associazioni dell'ambientalismo, dei consumatori e del settore delle fonti rinnovabili.

Jacopo Fo presenta la raccolta firme

 

Scambiare o vendere energie rinnovabili sia libero per tutti

Dopo molti rinvii, l'aula del Senato riprenderà l'esame sul ddl Concorrenza. Su spinta delle Associazioni ambientaliste, dei consumatori e del settore delle rinnovabili e dell'efficienza energetica sono stati presentati emendamenti importanti che riguardano lo sviluppo della generazione distribuita di energia rinnovabile, che potrebbero consentire il ripristino dei "sistemi di distribuzione chiusi", reti elettriche che permettono di scambiare energia prodotta verso più clienti.

L'utilizzo dei "sistemi di distribuzione chiusi" da parte dei singoli cittadini "prosumers" o da piccole, medie o grandi aziende, rompe definitivamente un sistema basato su forme di oligopolio che scaricano sui costi energetici di ognuno di noi le loro inefficienze, i loro gigantismi organizzativi, i loro sprechi infiniti.

CONTINUA A LEGGERE E FIRMA LA PETIZIONE


EcoFuturo al Parlamento Europeo di Bruxelles

Da qui è possibile rivedere la diretta streaming del 1 marzo 2017

Da tre anni Ecofuturo Festival propone ecotecnologie per salvare il pianeta, le discute pubblicamente e le inserisce nell’Almanacco che si arricchisce di anno in anno. Ecofuturo presenta idee già divenute prodotti che non suscitano speranza e delusione come troppi annunci sull’innovazione ma che possono essere immediatamente messi in atto e sostenibili anche dal punto di vista etico e finanziario. Le aziende e gli imprenditori che si presentano a Ecofuturo stanno riducendo il gap tra tecnologia, profitto ed equità. Si tratta sempre più di aziende che cercano di far divenire l’etica di impresa non più una concessione del principe ma una scelta condivisa da ogni attore aziendale.
Le ecotecnologie che presentiamo a Bruxelles, in un luogo così importante, dove si cerca di unire e non dividere i popoli, dimostreranno la concreta realizzazione di questi sogni/affermazioni. Le ecotecnologie sono frutto dell’ingegno di innovatori, dell’investimento di imprenditori e del coinvolgimento creativo dei dipendenti delle aziende che, nella nuova etica aziendale non saranno più dipendenti ma collaboratori creativi.

Clicca qui per scaricare il programma dell'evento

 

Categorie: 

EcoFuturo 2016: Fabio Brescacin, la filosofia del bio

Nel primo video Jacopo Fo intervista Fabio Brescacin, fondatore di Ecor-NaturaSì, probabilmente uno dei maggiori conoscitori del biologico in Italia. Nel secondo video l'intervento integrale a EcoFuturo 2016.

Clicca qui per vedere tutti i video di EcoFuturo 2016

Categorie: