Vacanze estive alla Libera Università di Alcatraz

aia

Aiwa!

In arabo significa Andiamo avanti, ed è il titolo del libro che potete trovare qui www.stradebianchelibri.com/aiwa.html curato da Daniela Morandini. Raccoglie i disegni di alcuni ragazzi del centro di accoglienza di Casale San Nicola a Roma nel 2015.  
Scrive Daniela Morandini “Sono del Gambia, Senegal, Mali, Eritrea, Somalia: hanno più o meno vent’anni, dicono sempre Aiwa! che, in arabo vuol dire, andiamo avanti. Molti di loro venivano a scuola per la prima volta, ma, piano piano, hanno ridato forma, in italiano, alle fiabe del Mali. Alle canzoni di Mogadiscio. Alla protesta contro la dittatura di Yahya Jammeh. E i loro disegni di case, madri, baobab, si sono intrecciati alle parole. Ma, dopo Natale, mi è arrivato un sms: ‘Scusa maestra, non possiamo venire, perché ci trasferiscono in un altro campo’. E così, la legge dell’accoglienza, che non guarda in faccia nessuno, li ha divisi. Eppure Noradin, Ibrahim, Mebrahtom, Abdoulie, Aliou, Karamo e Yusuf continuano a fare disegni e a mandarmeli con il cellulare. Aiwa! Siamo andati avanti e, un po’ ammaccati, siamo arrivati fin qui: non con un libro d’arte, ma con il cuore a colori.”

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI