Lula si impegna e il mondo respira

Il presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva per la prima volta ha ammesso che il Brasile contribuisce in modo significativo alle emissioni di gas serra e ha promesso che entro il 2020 diminuira' dell’80% il ritmo di deforestazione dell'Amazzonia, che ha gia' perso un territorio pari alla superficie della Francia. Oltre a cio' si e' impegnato a riportare, sempre entro il 2020, le emissioni di gas serra del suo paese ai livelli del 1994.
(Fonte: El Pais)