Infezioni ospedaliere: tutta colpa della cravatta!

La British Medical Association ha stabilito una serie di nuove direttive per proteggere i pazienti dalle infezioni contratte nelle corsie degli ospedali, tra le quali si legge: "I medici devono evitare di indossare indumenti non funzionali come le cravatte, sulle quali si annidano batteri resistenti agli antibiotici".
Tutto e' partito da una ricerca svolta al Medical Center di Queens a New York nel 2004. Un giovane medico, Steven Nurkin, impressionato dal numero di "cravatte dei medici che svolazzavano attorno ai visi dei pazienti durante le visite", si era preso la briga di contare i germi presenti su questo accessorio. Sulla meta' delle 42 cravatte analizzate aveva riscontrato una quantita' di batteri di gran lunga superiore rispetto alle categorie professionali che lavoravano all'esterno delle corsie.
In Italia le infezioni ospedaliere provocano ogni anno una cifra variabile tra i 4.500 e i 7mila morti: l'equivalente delle vittime degli incidenti stradali.


Salmone decisamente affumicato

Dagli scarti ittici si puo' produrre biodiesel da miscelare con l'olio tradizionale, in modo da ridurre le emissioni di anidride carbonica.
La novita' arriva dalla Norvegia. Il salmone risulta essere il pesce con la migliore resa per i motori: quasi 8 milioni di litri d'olio all'anno vengono trasformati in bio carburanti, pari allo 0,5% del consumo di diesel dei norvegesi (che, lo ricordiamo, sono meno di 5 milioni di abitanti).


Uranio impoverito

L'Osservatorio Militare ha riscontrato responsabilita' oggettive dei vertici militari italiani relativamente ai 44 decessi e agli oltre 300 malati a causa dell'uranio impoverito usato a scopi bellici.
Come afferma Domenico Leggiero dell'Osservatorio "vi erano direttive, chiare ed inequivocabili, alle quali i vertici militari italiani  avrebbero dovuto attenersi e dotare i nostri ragazzi delle misure minime previste che, alla luce dei fatti, avrebbero evitato la strage. La decisione di non dotarli di quelle misure minime di sicurezza fu presa con consapevolezza e terrificante freddezza: dotare i militari di misure precauzionali avrebbe fatto 'scoprire' l'utilizzo di armamento nocivo e proteggere solo i militari e non i civili sarebbe stato politicamente scorretto".
L'Osservatorio Militare ha dato quindi mandato all'avvocato delle famiglie per le azioni legali.


Hanno assolto Raul Bova

Il Tribunale di Palermo, presieduto da Raimondo Lo Forti, ha assolto il direttore del Sisde, prefetto Mario Mori, e il colonnello dei carabinieri Sergio De Caprio, l'ex "capitano Ultimo", imputati di favoreggiamento aggravato per la mancata perquisizione del covo di Toto' Riina subito dopo l'arresto del boss il 15 gennaio del 1993.


Bio-gioielleria

Cinque coppie inglesi hanno deciso che la loro fede nuziale sara' costruita con le cellule dei denti del giudizio del partner, secondo un esperimento di bio-gioielleria effettuato dallo scienziato Ian Thompson del Kings College di Londra e dai designer Nikki Stott e Tobie Kerridge del Royal College of Art.
Totti ha deciso di usare il suo perone.


Google

Il motore di ricerca Google ha formalmente rifiutato di fornire al governo degli Stati Uniti le informazioni sulle ricerche effettuate in rete dai propri utenti. Le ragioni del rifiuto sono contenute in documento ufficiale di 25 pagine, in cui si afferma che la richiesta del governo viola la privacy degli utenti e inoltre puo' rivelare segreti ai rivali.


Pirla

Come abbiamo scritto ieri, la Corte di Cassazione ha sentenziato che non si puo' dare del pirla a una persona perche' "lesivo dell'onore". Peccato, perche' ci sarebbe piaciuto dare del pirla a Calderoli. Ma non possiamo.
Se gli dessimo del pirla lui potrebbe denunciarci e allora non gli diciamo pirla. Ma magari potremmo pensarlo che e' un pirla.


Il Signore s(c)ia con voi

Da non mancare
Domani e martedi', Sestola (Modena) ospita la settima edizione de "Il Signore s(c)ia con voi", festa sulla neve per sacerdoti sciatori. In programma una gara di fondo e Padre Nostro a tecnica libera e uno slalom gigante con Salve Regina. Ideatore della manifestazione e' don Aronne Magni, della diocesi di Modena. Il grande favorito e' don Stefano Bianchi, parroco di Vercana, in provincia di Como, che lo scorso anno si impose in entrambe le specialita'.
A Modena grandi speranze sul seminarista Daniele Bernabei che gareggia negli under 35.

(Grazie a Mara per la segnalazione)


Salva il cane Beghelli

Mai piu' senza
Salva il cane Beghelli, cosi' potrebbe chiamarsi la "dog cam", una telecamera che consente ai proprietari di animali domestici di controllare via computer cosa fa il cane quando si trova solo a casa, o quando e' in un'altra stanza.
Altro ritrovato della tecnologia in materia e' una microcamera da applicare al collare del cane. Stavolta le immagini riprendono cio' che il cane vede e cosi' potremmo scoprire cosa veramente pensa di noi...

(Fonte: Enpa.it, grazie a Stefano per la segnalazione)