Ladri di batteri

In Africa, oltre ai diamanti e alle risorse naturali, le multinazionali si rubano addirittura i batteri.
Alcuni esempi: in Kenya un batterio recuperato dalla diga di Ruiru e' stato trasformato in una medicina antidiabete che ha fatto guadagnare 379 milioni di dollari alla societa' farmaceutica tedesca Bayer.
Nel 1992 alcuni microbi scoperti da un ricercatore inglese nei laghi della Rift Valley sono stati brevettati da un'azienda californiana (Genercor International) che li ha poi utilizzati nell'industria tessile come colorante per i jeans, guadagnando circa 3,4 miliardi di dollari all'anno.
Altri enzimi sono stati brevettati dalla multinazionale Procter & Gamble, con risultati simili.
Il problema non riguarda solo il Kenya, ma anche il Sudafrica, il Marocco, lo Zimbabwe, l'Egitto.
In nessun caso i profitti hanno avuto ricadute economiche sulle comunita' locali.

(Fonte: misna.org)


Turismo sessuale in Brasile

Vi segnaliamo infine un agghiacciante articolo di Peacereporter.net sul turismo sessuale in Brasile. Dall'inizio dell'anno sono due gli italiani arrestati mentre tentavano di adescare giovani fanciulle. Il sistema e' semplice: basta giocare sulla poverta' di queste ragazze, disposte a fare qualsiasi cosa per un pasto o un po' di soldi.
Quello che fa piu' paura e' l'organizzazione del turismo sessuale. "Se prima esisteva un solo volo charter Milano-Natal diretto, che porta nella bella localita' circa 300 italiani a settimana - solitamente gruppi di soli uomini -, da dicembre 2005 la stessa agenzia ha inaugurato un secondo volo. Parte settimanalmente da Roma e, prima di dirigersi in Brasile, si ferma a Verona, per assicurarsi il pieno carico.
I piu' alloggiano in un villaggio turistico di proprieta' della stessa agenzia che gestisce i voli".
Per leggere tutto l'articolo www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.php?idc=0&idart=4701


Dibattito sul programma (viva Grillo!)

Trovo eccellente la costruzione di un programma (Primarie dei Cittadini) proposto da Grillo.
Anche io ho postato un contributo. Eccolo.

Caro Grillo, posto qui questo messaggio perchè Pannella
ha allargato il discorso.. Io credo che oltre alle soluzioni specifiche dei problemi (essenziali e sempre trascurate dai
nostri politici) sia oggi necessario mettere in campo una strategia d'insieme.
Ad esempio il risparmio energetico fa parte di un approccio
di razionalizzazione globale. Va di pari passo al risparmio e all'efficenza nell'amministrazione pubblica (taglio drastico
delle lungaggini e follie burocratiche) che è inscindibile
dalla lotta alla corruzione e all'evasione fiscale.
E questa riforma deve saldarsi con nuove leggi
antifurbi (l'Italia manca di una legislatura su truffa, manipolazione del mercato finanziario, debiti non pagati,
falso in bilancio ecc.) e con l'efficenza dei controlli e la
rapidità dei processi.
Attenzione qui c'è una questione di strategia. Io sono per
la soluzione adottata dalla Florida che ha semplificato i regolamenti, cancellato decine di migliaia di codici
e codicilli e dato ai controllori la responsabilità di giudicare.
E' una questione essenziale.
La cucina di un ristorante deve essere a norma di legge
quando è pulita, ben tenuta e produce buoni cibi o quando
le piastrelle sono esattamente alte 180 centimetri? Dietro la lettera asettica dei regolamenti si cela la possibilità del burocrate di "chiudere un occhio". Lo stesso per quanto
riguarda le leggi in generale. Oggi puoi uccidere dieci
persone o truffarne diecimila e non farti la prigione perchè
il tuo abile avvocato è riuscito a invalidare il processo per
un vizio di forma. Questa storia deve finire.
La lentezza burocratica e le truffe costano alle imprese
qualche cosa come il 20% del fatturato. E un'altra tassa
nascosta è rappresentata dalle inefficenze e dai cartelli corporativi: costi bancari, assicurativi, legali, telefonici,
notarili ecc. in Italia sono i più alti d'Europa.
Se si vuol rilanciare l'economia e tagliare i costi per le
imprese (e i cittadini) si cominci da qui.


Giornata nazionale del risparmio energetico

Risparmio al quadrato

Oggi e' la seconda giornata nazionale del risparmio energetico organizzata da Caterpillar (Radio 2) (M'illumino di meno).

Anche www.commercioetico.it  ha dato la propria adesione: per ogni lampadina a basso consumo e lunga durata acquistata su CommercioEtico fino a domenica prossima (19 febbraio) verra' dato in regalo un riduttore di flusso per il risparmio idrico.

Clicca su www.commercioetico.it/ecologia/lampadine


McDonald's Videogame

Il sito www.molleindustria.net ha pubblicato, con licenza Common Creative, cioe' gratis, un gioco sulla gestione di una enorme catena di fast-food. Un videogame in cui si vestono i panni del gran capo, che si deve occupare di allevamenti intensivi di bovini stressati, colture ogm, personale incazzato e sottopagato, campagne di boicottaggio e membri del consiglio di amministrazione affamati di soldi. Lo scopo del gioco e' fare profitti, costi quel che costi e senza nessuno scrupolo.
Riferimenti ad aziende o persone realmente esistenti sono pura casualita'.

(Fonte: Lifegate.it)


'Sento' quello che mangio

E' quanto ha scoperto uno studio del nutrizionista M. Povevy, dell'Universita' di Leeds, pubblicato sul "Journal of texture Studies".
Oltre alla bocca e agli occhi, mentre si mangia si coinvolgono anche le orecchie. Tanto piu' un cibo croccante 'crocchia', tanto piu' risulta gradito.

(Fonte: Notiziario Aduc)


Raffaele Guariniello contro la telarca

Abbiamo piu' volte elogiato questo Pubblico Ministero per le sue inchieste sulle acque minerali in bottiglia e sul doping.
Dal 2002 Guariniello sta portando avanti un'indagine su 247 casi di telarca, uno sviluppo precoce delle ghiandole mammarie in bambini al di sotto dei dieci anni.
30 i casi nuovi registrati solo nella seconda meta' del 2005.
Il PM sta analizzando una possibile causa della telarca: le carni trattate con anabolizzanti.

(Fonte: Ansa)


Lava - asciuga - stira

E' un nuovo elettrodomestico, che potrebbe rivoluzionare la vita di milioni di casalinghe, messo a punto da Oliver Blackwell, studente 23enne britannico della Plymouth University. Grande poco più di una normale lavasciuga, invece del cestello ha una serie di scompartimenti con appendini, a cui si applicano i vestiti, che vengono poi lavati, asciugati e stirati. Il progettista assicura che si riescono ad eliminare fino all'83% delle pieghe.
Il prossimo passo sara' un apparecchio che vada a prendersi da solo i vestiti sporchi.

Fonte dell'immagine: Tgcom

L'Aquila Pescatrice

L'Aquila Pescatrice, simbolo degli Stati Uniti, verra' tolta dalla lista delle specie a rischio di estinzione.
A causa dell'uso indiscriminato e incontrollato del DDT e della distruzione dei loro habitat naturali, nel 1963 si contavano solo 417 coppie. Un recente censimento ne ha rilevate 7.066 in 46 stati, tra cui l'Alaska. Hanno fatto davvero un gran lavoro.
Bush puo' tirare un sospiro di sollievo, finalmente una buona notizia!