E per fortuna ch’er Colosseo nun po’ brucià ch’è de coccio!

Il mio amico Dante, quello della Garbatella, m’ha detto quel che segue, che io riporto senza prendermi responsabilità:

“Il Colosseo nun brucia manco se ce butti le bottiglie Molotov. Te voijo vedé a dar fuoco ai sassi. E pure er Pantheon nun brucia. Che li romani antichi ‘n se fidaveno der legno. Che mica arrivaveno a dominà er monno se erano tutti coijoni! Per San Pietro, invece io se fossi er Papa un pensierino ce lo farei. Che nun ce voijo pensà quanto soffrirebbe mi madre se bruciasse San Pietro… Che poi sarebbe na disdeta pure per sto Papa qua… ‘Na volta che c’avemo un Papa che pare ‘n cristiano e gli brucia tutto… Disedetta orenda!

Che poi certe cose der Papa nun le capisco… Ad esempio de inginocchiasse di fronte a du negri e na negra, a chiedeije scusa e baciaije li pedi! Ma che schifo! E poi chiedere scusa de ché? Ma quelli se non arrivevamo noi stevano ancora sull’arberi! Mo c’hanno pure il cellulare! Stanno nella giungla, nun c’hanno luce, acqua e strade e c’hanno er cellulare! Ma a chi cazzo te telefoni che nun c’hai la copertura e l’unico campo che vedi è quello de le patate!
Continua a leggere...

Categorie: 

Jacopo Fo: ‘Abbiamo scoperto che il dato sui poveri in Italia è sbagliato, la gente che lavora in nero è molta di più di quanto si pensava’

 

Jacopo Fo ospite di Massimo Giletti per parlare del Reddito di Cittadinanza: "I numeri erano sbagliati, il lavoro nero in Italia è una cosa spaventosa!"


Politica ancora cieca sull’ambiente. Folle non fare i conti con Greta. Parla l’attore ecologista Jacopo Fo: “C’è poco coraggio. Abbiamo tutte le tecnologie per salvare il Pianeta”

“Grazie a internet i giovani hanno capito che cosa sta succedendo e questa è una cosa con cui la politica dovrà fare i conti”. Per l’attore ecologista Jacopo Fo è questo il grande merito di Greta Thunberg, la ragazza svedese icona dell’ambientalismo modiale, ieri ricevuta dal Papa.

Per l’ambiente serve un miracolo?
“Assolutamente sì. La cosa incredibile è che noi abbiamo già tutta la tecnologia per risolvere il problema dei gas serra e anche quella dell’inquinamento. Che è bene ricordarlo, in Italia è causa di 80mila morti ogni anno. Questa è un emergenza nazionale, e sono dati ufficiali. Negli ultimi due anni, nei Paesi caldi, il prezzo dei kilowatt prodotti dal fotovoltaico e dall’eolico è più basso di quello ottenuto bruciando carbone. Essere riusciti a raggiungere questo risultato vuol dire che siamo usciti dall’economia del carbone. Il problema è che, benchè tutto ciò sia già remunerativo, c’è una resistenza psicologica. E non si tratta neppure di un problema di lobby, anzi spingono tutti in questo senso. La politica non capisce l’importanza dell’uso di queste tecnologie che sono in grado di salvare l’ambiente. Noi con Ecofuturo (il festival del futuro ecosostenibile organizzato da Fò, ndr) abbiamo fatto un conto nell’ordine di 200 miliardi di euro buttati via ogni anno dal sistema Italia. La cosa grandiosa di questa ragazzina è che è riuscita a porre con forza questo problema, mobilitando decine di milioni di studenti in tutto il mondo”.

Molti politici parlano di ambiente ma poi quando si fanno i sondaggi pochi indicano questo tema come prioritario. Perché? 
Continua a leggere...


“Il Teatro fa Bene” alla Fondazione Feltrinelli martedì 23 aprile

 

Martedì 23 Aprile alle 18,30 alla Fondazione Feltrinelli di Milano si terrà l’incontro “Le conseguenze del futuro: la salute” (ingresso gratuito fino ad esaurimento posti).

http://fondazionefeltrinelli.it/eventi/conseguenze-futuro-salute/

All’incontro si parlerà dell’esperienza di www.ilteatrofabene.it, ospiti il direttore creativo del Gruppo Atlantide Jacopo Fo e il regista dell’omonima pluripremiata web serie, Iacopo Patierno. Nel corso dell’incontro sarà proiettata anche una puntata della web serie.

Tema centrale dell’incontro riguarda l’interrogarsi se la nostra sia davvero la “società del benessere” come spesso ci viene detto facendo coincidere benessere con alti livelli di consumi. Se possa esistere il benessere solo in una piccola parte del globo mentre nel resto del mondo ci sono problemi molto seri di fame e malattie. Se possiamo trovare delle risposte positive e ragionevoli a fenomeni che vengono proposti come ineluttabili.

In questo tema si inserisce “Il Teatro Fa Bene“, una piccola esperienza dal punto di vista quantitativo ma dal forte valore esemplare: usare l’arte, il teatro, per fare divulgazione di buone pratiche sanitarie (nella circostanza, la salute materna e infantile nei villaggi del Mozambico) non “per” le persone di quei luoghi ma “con” le persone di quei luoghi.

Vi aspettiamo

Bruno Patierno – Coordinatore Gruppo Atlantide

 
 

Categorie: 

Ecofuturo, dal 13 aprile la trasmissione che parla di ecotecnologie per fermare riscaldamento del clima e vivere meglio

Chi dice che per il Pianeta e per gli umani riconvertire l’economia lineare dello spreco all’economia circolare è un solo un costo, afferma una cosa inesatta e fa proprio il punto di vista dei petrolieri, dei cementificatori, dei produttori di usa e getta e di molti altri che hanno prosperato nell’economia dell’eccesso e dello sfruttamento.

Noi di Ecofuturo vi dimostreremo -nelle otto puntate- che per tutti gli altri, ovvero per il 99% della popolazione, passare all’era delle rinnovabili, del riuso, del rispetto per l’ecosistema è un guadagno.
E non indifferente.
Clicca qui per continuare a leggere l'articolo e vedere il trailer della nuova trasmissione!

 

Categorie: 

7 aprile festa degli alberi in fiore: salsicce e fiori alla Libera Università di Alcatraz

 

Vi aspettiamo domenica 7 aprile per una domenica speciale ad Alcatraz: festeggiamo insieme la primavera e la fioritura degli alberi.
Protagonisti il buon cibo e una giornata di attività GRATUITE offerte dalla Libera Università di Alcatraz

Per informazioni 0759229938 - info@alcatraz, oppure scrivi ad alcatraz.it

Clicca qui per scoprire il programma della giornata!

Categorie: 

Jacopo Fo ospite ad Agorà - puntata del 22/03/2019

 

Un'intervista di Serena Bortone al vicepremier e capo politico del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio aprirà la puntata di Agorà. Quali sono le prospettive dei grillini, come regge il patto di governo, il momento politico e la vicenda che ha coinvolto il Comune di Roma con l'arresto dell'ex M5S Marcello De Vito, presidente dell'assemblea capitolina saranno temi al centro della discussione con Di Maio. Durante la puntata spazio anche alla discussione e la bocciatura delle mozioni di sfiducia al ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli e ai temi economici come il dibattito sulla flat tax e la firma del memorandum Italia-Cina durante la visita del presidente della Repubblica Cinese Xi Jinping. Aggiornamenti anche sulla Brexit, con il Parlamento inglese paralizzato da decisioni che non riesce a prendere e scadenze in arrivo per stabilire in che termini abbandonare l'UE. Collegamenti e ultimi sviluppi sulla vicenda dello scuolabus incendiato a Milano e sulla nave Mare Jonio, sbarcata a Lampedusa.