Le buone notizie di CaCaO

tratte dalla newsletter Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche

Trump profugo di guerra

E’ la provocazione dell’artista siriano Abdalla Al Omari che ha allestito a Dubai la mostra “The Vulnerabity Series” dove ha ritratto i potenti della terra come se fossero dei profughi di guerra.
Ed ecco che si può vedere il presidente americano nelle vesti di un vagabondo senza fissa dimora che esibisce la foto della sua famiglia scomparsa, mentre in un’altra immagine compare il leader della Corea del Nord trasformato in una sorta di monello che nasconde dietro di sé un missile giocattolo.
L’effetto è un po’inquietante.
(Fonte: Lifegate.it)

Leggi CACAO di oggi


Luna rosa

Domani 9 giugno potremo vedere il plenilunio di giugno e la notte della luna rosa. Non che il nostro satellite sarà di quel colore ma potrebbe avere un delicato alone rosato. Viene chiamata così nella tradizione degli indiani d’America dove viene anche chiamata “Strawberry Moon” perché è in questo periodo che si raccolgono le fragole.
Ogni tanto anche Cacao si dedica alla poesia, rosa, ovviamente.
(Fonte: Greenme)

Leggi CACAO di oggi


Non morire, mancano i loculi

Questo il testo di un manifesto apparso a Lumellogno, nel novarese, e fatto affiggere da Carlo Migliavacca, ex presidente di quartiere, che da tre anni protesta perché nel cimitero del paese non c’è più posto.
Il manifesto è firmato da Dio, tocca obbedire.

Leggi CACAO di oggi


Caccia al tesoro dei libri

Il bookcrossing si evolve e diventa un gioco. E’ l’iniziativa del Rotary Club di Milano. Ogni volta che si “libera” un libro, sulla pagina Facebook del progetto si può postare una foto di dove è stato lasciato e così dare la possibilità a chi lo desidera di andare a cercare il volume.
I “Libri in Libertà” sono contraddisti da un adesivo che recita: Prendilo, leggilo, condividilo e liberalo.
Insieme a imparalo, capiscilo e raccontalo fanno i sette nani della cultura.
(Fonte: Ansa.it)

Leggi tutte le notizie di CACAO di oggi


Venite In Galera

Si chiama proprio così: In Galera, il ristorante del carcere di Bollate, gestito dai detenuti.
Si pranza con 12 euro su tovagliette di carta dove sono rappresentate le carceri più famose del mondo, la sera invece si cena solo su prenotazione – con settimane di anticipo – e si ordina à la carte.
“Ogni giorno cento persone entrano in carcere per venire a mangiare, ed è la prima volta che invitiamo il mondo a venire dentro”. Ha dichiarato Silvia Polleri, l’ideatrice del progetto.
Straordinaria la zuppa dell’evaso.
(Fonte: Corriere.it)

Continua a leggere CACAO di oggi


Buon covfefe a tutti

Il mondo si sta interrogando su cosa volesse dire un tweet di Donald Trump: “Despite the constant negative press covfefe” (Nonostante la costante “covfefe” negativa della stampa).
Probabilmente voleva scrivere “coverage” (copertura) ma ha pensato al caffè, o forse gli è caduto un dito.

LEGGI CACAO DI OGGI