Scacco matto spirituale in 4 mosse

A proposito di quel che ti piace nella vita e del perché

Ho iniziato questa serie di articoli raccontando di alcune (rare) guarigioni “miracolose” e notando che le persone che guariscono hanno una caratteristica comune: tutti sono convinti di aver trovato la medicina giusta. A volte i sistemi di guarigione scelti sono assurdi ma questo è secondario. L’importante è essere convinti che funzionino.
Ho sostenuto quindi che possa esistere uno stato della mente “che guarisce” e ho definito questa modalità anche come “pensiero creativo”… Credo siano la stessa cosa.
Mi sono quindi lanciato in un tentativo sconsiderato di descrivere questo stato della mentee, visto che è proprio difficile trovare le parole per farlo, ho cercato di identificarne i confini scrivendo quali sono le caratteristiche contrarie a questa modalità di pensiero e di sensazione.
Non riescono ad accedere allo stato mentale creativo le persone che non hanno preso in modo chiaro e netto la decisione di voler vivere piacevolmente e le persone che sono convinte di aver sempre ragione. Queste due idee ne generano una terza altrettanto limitante: l’idea di essere soli contro il mondo, la mancanza della sensazione di far parte di una collettività solidale.
Poi mi sono vantato orrendamente del fatto di essere riuscito a riassumere l’insieme degli errori umani che generano dolore e stupidità utilizzando solo e unicamente queste 3 categorie di pensiero.
Ho infine osservato che se uno aderisce all’idea di voler star bene, di sbagliarsi spesso e di far parte di una comunità, allora può venir spontaneo cambiare le regole quotidiane della propria vita, istantaneamente.
Se inizi a dare spazio a quel che desideri potresti decidere di regalare i vestiti che non ti piacciono più e che continui a indossare chissà perché. Oppure potresti decidere di percorrere una via più lunga ma più bella per andare al lavoro. E potresti anche decidere di smettere di frequentare persone che continuano a parlar male degli altri o a elencare le proprie disgrazie allo scopo di stare meglio contemplando la quantità di depressione che sono riuscite a regalarti ammorbandoti.
Se hai letto gli articoli precedenti e hai condiviso le mie proposte e hai deciso di regalarti momenti di libertà quotidiani, probabilmente la tua vita ha già cominciato a cambiare.
Ovviamente sono convinto che questo testo possegga una profondità oceanica e che darà un grande impulso alla crescita delle coscienze e al miglioramento della storia umana…
Mi manca solo di coronare l’opera cercando di riassumere quelle poche caratteristiche del pensiero creativo che penso di essere capace di descrivere.
Ti fornisco quindi una lista degli ingredienti… Non saprei fare di meglio arrivando a spiegare come assemblarli. Non penso che potrei riuscirci perché sarebbe una descrizione complicatissima e dubito che verrei compreso. Anche perché onestamente, non ho le idee chiare. Sono convinto di aver sperimentato nella mia vita il pensiero creativo. Ma è un’esperienza che si fa a tratti, in modo intermittente, e quando la fai sei in uno stato particolare della coscienza che non riesci a vivere e analizzare nello stesso momento. O lo vivi o guardi come è fatto e se guardi come è fatto hai smesso di viverlo.
Continua a leggere...

 


WORKSHOP DI TEATRO PER APPASSIONATI, ATTORI, REGISTI E CURIOSI

IL GIOCO E LA PASSIONE VANNO IN SCENA
DAL 17 AL 24 AGOSTO 2019 
WORKSHOP DI TEATRO PER APPASSIONATI, ATTORI, REGISTI E CURIOSI

Lucia Vasini, Mario Pirovano e Jacopo Fo vi accompagneranno in un percorso che toccherà gli aspetti fondamentali della recitazione. Verrà affrontato l'argomento "teatro" sotto vari punti di vista: lo spettacolo, il gioco, la scrittura e la rappresentazione di un testo teatrale, la recitazione, la regia, l’interpretazione, la costruzione dello spazio scenico e della relazione con il pubblico, i movimenti scenici, la maschera nella commedia dell’arte e l’importanza della mimica facciale, l’uso della voce, la gestualità e la valorizzazione della espressioni. 
Si parlerà di teatro e arte, di passione e emozioni, di empatia e comunicazione. 
I partecipanti potranno misurarsi direttamente con la recitazione, la mimica e la dialettica di scena e potranno assistere a spettacoli messi in scena da Lucia Vasini, Jacopo Fo e Mario Pirovano.

Un’esperienza unica: un insegnamento fuori dagli schemi della lezione classica. Condividendo momenti della giornata, facendo prove, ascoltandosi e ascoltando gli altri, imparando dagli errori di tutti, vivendo insieme momenti di allegria e giochi, si vivrà l’atmosfera festosa di una Compagnia Teatrale immergendosi completamente nel gioco del teatro grazie a quel capolavoro che è la vita! 
Mettendo in pratica fin da subito gli insegnamenti ricevuti si vedrà come il testo iniziale viene rimodellato e riscritto via via che lo si prova di fronte a un pubblico; e come il modo di raccontare sia dettato dal racconto e possa trovare un suo naturale equilibrio proprio a partire dal senso di quel che si vuole dire. Infatti, come ci insegna il teatro di Dario Fo e Franca Rame, anche la scelta dei canoni estetici non deve avvenire per arbitrario gusto formale, ma è insita nel discorso stesso che si vuole rappresentare. 

WorkShop Teatrale organizzato in collaborazione 
con la Compagnia Teatrale Dario Fo e Franca Rame e con Corvino Produzioni

PER MAGGIORI INFORMAZIONI VISITA https://www.alcatraz.it/workshop-teatro-gubbio-alcatraz-lucia-vasini-jacopo-fo-mario-pirovano-estate-2019/

 

 

Categorie: 

Memoria Futura, IV Festival dell'OUTSIDER ART e dell'ARTE IRREGOLARE

MEMORIA FUTURA 

VERONA 4, 5 e 6 ottobre 2019

IV FESTIVAL dell'OUTSIDER ART e dell' ARTE IRREGOLARE

Un progetto innovativo giunto alla sua 4a edizione per far conoscere e apprezzare artisti che operano al di fuori delle norme estetiche convenzionali.  http://arteirregolare.comitatonobeldisabili.it/
  
Quest'anno il Festival si svolgerà a Verona il 4, 5 e 6 ottobre, coinvolgendo vari punti della città con un programma che prevede mostre, convegni, spettacoli teatrali e musicali, proiezioni, spazi espositivi, performance e laboratori dove sarà possibile incontrare le esperienze più significative a livello nazionale nel campo dell'arte outsider e dell'arte irregolare. 
Memoria Futura per ricordare l'importanza della dimensione storica dell'arte outsider e allo stesso tempo sottolineare la sua proiezione progettuale perché il Festival è uno spazio per immaginare nuove prospettive estetiche e veicolare importanti contenuti culturali e sociali attraverso la bellezza.
Grazie al contributo di atelier, esperti, operatori ed artisti il Festival abbraccia differenti ambiti di interesse ed è accessibile a un pubblico vasto che comprende chi si approccia per la prima volta all'arte outsider e chi invece se ne occupa a vario titolo. 

Il programma dettagliato del Festival sarà a breve disponibile sul sito.  
Sono previsti crediti ECM 

Ci vediamo a Verona!

 

Categorie: 

IMMAGINAZIONE FESTIVAL ad Alcatraz

DAL 3 AL 10 AGOSTO: UNA VACANZA ALL'INSEGNA DELL'ARTE!

Durante la settimana sperimenteremo cos’è per noi l’immaginazione attraverso l’esperienza ed i racconti di attori, musicisti e scrittori che grazie a questa particolare forma di pensiero hanno elaborato il proprio processo creativo.
Cercheremo di riflettere e discutere sui rapporti tra l’immaginazione e le diverse arti.
6 giorni di incontri teorici ma anche letture, teatro, laboratori artistici e musica E ci racconteremo di:
- Immaginazione e scrittura
- Immaginazione e pittura
- Immaginazione e musica
- Immaginazione e filosofica
- Immaginazione, teatro e cinema.

Saranno con noi Jacopo Fo, Stefano Benni e molti amici che hanno già dato la loro disponibilità, o che speriamo di avere!

Stiamo lavorando, seguiteci... appuntamento al 3 agosto!
Info e prenotazioni allo 075.9229938 - info@alcatraz.it
Info Festival: Gabriella 338 9793657 - Piera 333 4588989 - Paola 3398052465

 


Ecofuturo Tv, settima puntata fra energie rinnovabili e salute. Licia Colò: “Fotovoltaico? Oggi può essere anche bello”

Settima puntata di EcoFuturo tv, una trasmissione che ci parla di ecologia come una straordinaria opportunità per la salute, l’ambiente, l’ occupazione, i diritti e la pace. In questo episodio Licia Colò ci invita a riflettere sul fotovoltaico; scopriamo insieme a PEF, fornitore di energie rinnovabili, la campagna “Sigilla il tubo”; Michele Dotti ci spiega in modo ironico “come sprecare energia” nelle nostre case; il professor Valerio Rossi Albertini ci presenta un’alternativa possibile agli inceneritori; un servizio sulle medicine complementari con Vanda-omeopatica; il mago Walter Klinkon con un gioco di prestigio e una riflessione sulla CO2; Jacopo Fo ci parla, illustrandolo con la sua penna, di auto elettriche; un servizio sull’idrogeno con Solid Power; Lucia Cuffaro ci spiega come autoprodurre un detersivo dalla liscia di cenere; Sergio Ferraris ci accompagna in una riflessione sugli accumuli di energia; Fabio Roggiolani analizza i vantaggi delle ecotecnologie presentate in questa puntata.
Clicca qui per guardarla!

 

Categorie: 

Ecofuturo Tv, la sesta puntata fra energie rinnovabili, bioplastiche, fontanelli d’acqua e teleriscaldamento

Sesta puntata di EcoFuturo tv, una trasmissione in otto puntate, per parlare di ecologia, intesa non come un problema ma come una straordinaria opportunità per la salute, l’ambiente, l’ occupazione, i diritti e la pace.

In questo episodio Licia Colò ci invita a riflettere sulle energie rinnovabili; scopriamo insieme ad Angelo Baronchelli i vantaggi del Biogas; il professor Valerio Rossi Albertini spiega con un esperimento le bioplastiche; un servizio sui fontanelli d’acqua, una strategia fondamentale per azzerare le bottiglie di plastica, con la tecnologia Sidea, e anche il mago Walter Klinkon con un prestigio e una riflessione  su questo tema; Jacopo Fo ci parla, illustrandolo con la sua penna, di geotermia;  un servizio sul teleriscaldamento con l’esperienza straordinaria di Legno Energia; Lucia Cuffaro ci spiega come autoprodurre un dentifricio naturale; Michele Dotti ci invita a riflettere sul consumismo con un curioso “elogio del vuoto”; Sergio Ferraris con una riflessione sui prosumer e Fabio Roggiolani analizza i vantaggi delle ecotecnologie presentate in questa puntata.

Le otto puntate televisive – in onda ogni sabato dal 13 aprile nelle tv private italiane e dal 20 aprile sulle tv estere con replica di domenica – ci accompagneranno alla sesta edizione di Ecofuturo Festival che si terrà a Padova nella splendida cornice del Fenice Green Energy Park dal 25 al 29 giugno 2019, passando attraverso l’uscita della nuova rivista “L’Ecofuturo Magazine”, che potete trovare in edicola da inizio maggio.
Clicca qui per guardare l'episodio!

 

Categorie: 

Gela Le Radici del Futuro: gli episodi della web serie "Italia-Sicilia-Gela"

 

La web serie “ITALIA SICILIA GELA” racconta in 7 episodi Gela, una delle città più contraddittorie d’Italia, attraverso la voce di altrettanti protagonisti che ne danno uno spaccato inconsueto rispetto alla percezione che se ne ha comunemente, rivelando assieme ai suoi problemi le straordinarie bellezze e potenzialità che racchiude.
Una storia che parla di una città in particolare, Gela, ma ben rappresenta simbolicamente la Sicilia nel suo insieme e tutta l’Italia, combattuta tra difficoltà ed enormi opportunità.
Da qui il nome della web serie: Italia Sicilia Gela.
La web serie è stata realizzata da Jacopo Fo srl (Gruppo Atlantide) con la regia di Iacopo Patierno, il sostegno di Eni e il patrocinio del Comune di Gela
https://www.gelaleradicidelfuturo.com/

(The English Version is available at the bottom)


7º episodio: "Dalila, Tiberio e Viola"

Ultimo appuntamento con la webserie del progetto Gela Le Radici del Futuro.

Conosciamo DalilaTiberio e la piccola Viola, proprietari e gestori della Creperia, un locale molto in voga nel quartiere Macchitella. Macchitella nacque con l’apertura del Petrolchimico di Gela, per dare casa agli operai dello stabilimento. Tiberio è nato qui, c’erano molte regole da rispettare…


6º episodio: "Francesco"
Musicista di passatempo, grafico pubblicitario di professione

Francesco D’Aleo ci porta negli anni più oscuri per la città di Gela, quando le sparatorie e i morti erano, tristemente, all’ordine del giorno.

Prossimo episodio: 22 maggio 2019!


5º episodio: "Giuseppe"
Archeologo, ci racconta un po’ la storia di Gela

Sembra che a Gela lo conoscano tutti: è Giuseppe La Spina, archeologo con una grandissima passione per il suo territorio, Gela, un patrimonio archeologico immenso. Giuseppe è anche scopritore della Pietra Calendario, diventato oggi oggetto di studio.


4º episodio: "Silvia"
Amo Gela in tutte le sue sfaccettature…

Quarto appuntamento con la webserie Italia Sicilia Gela. Silvia Scuderi ci porta a fare immersioni subacquee nella zona di Manfria, alla scoperta, magari, di nuovi reperti archeologici.


3º episodio: "Sandra"
Spiegate le vele, si fa Kitesurf a Gela!

Terza puntata della webserie Italia Sicilia Gela, regia di Iacopo Patierno.
Conosciamo Sandra La Terra, imprenditrice con una grande passione: fare kitesurf… a Gela naturalmente.
Da sette anni è organizzatrice del Kite Festival del Golfo di Gela, un’evento che porta in città sportivi da tutto il mondo.


2º episodio: "Elisa"
Iniziamo a scoprire la città di Gela

Gela: mare, sole e il calore delle persone. Tuffiamoci al Panama Beach di Gela, stabilimento balneare fondato da Elisa, la seconda protagonista della nostra webserie Italia Sicilia Gela. “Siamo stati coraggiosi… ma ce l’abbiamo fatta! Il lavoro ce lo siamo inventato, ce lo siamo creato, perché abbiamo sfruttato le potenzialità che il territorio ci ha dato”.


1º episodio: "Don Lino"
Il primo episodio racconta la storia di Don Pasquale (Lino) Di Dio, rettore della Chiesa di Sant’Agostino di Gela, amatissimo in città, una vera e propria istituzione. Grazie al suo lavoro a Gela è nata la Casa della Misericordia, un luogo di riparo per i poveri che oggi assiste e ascolta centinaia di persone. “Io Gela la vedo come una mamma invecchiata, con tante rughe che abbiamo prodotto noi figli…”

 


The web series of Gela The Roots Of the Future

The web series “ITALIA SICILIA GELA” tells in 7 episodes Gela, one of the most contradictory cities in Italy, through the voice of as many protagonists who give an unusual insight into the perception that it commonly has, revealing along with its problems the extraordinary beauty and potential that it contains. A story that speaks of a city in particular, Gela, but symbolically well represents Sicily as a whole and all of Italy, torn between difficulties and enormous opportunities.
Hence the name of the web series: Italia Sicilia Gela.
The web series was created by Jacopo Fo srl (Atlantide Group) with the direction of Iacopo PatiernoEni’s support and the patronage of the Municipality of Gela.
The episodes of the Italian web series Italia Sicilia Gela will be streamed on a weekly basis.
https://www.gelaleradicidelfuturo.com/en/category/webserie/

1st episode: "Don Lino" - https://www.youtube.com/watch?v=6iHZTlYMu4s

2nd episode: "Elisa" - https://www.youtube.com/watch?v=3XaK4baZNB8

3rd episode: "Sandra" - https://www.youtube.com/watch?v=Ef6T_0M1c9g

4th episode: "Silvia" - https://www.youtube.com/watch?v=HlHzr8kepHw

5th episode: "Giuseppe" - https://www.youtube.com/watch?v=VgcVBhwDmf8

6th episode: "Francesco" - https://www.youtube.com/watch?v=lqp42fdBxBA

7th and last episode:"Dalila, Tiberio e Viola": - https://www.youtube.com/watch?v=4d02kTWiow0

 

Categorie: 

Alcatraz Top 10 Hotel Green a misura di Bambino!

 

10 Hotel Green a misura di bambino? Ci siamo anche noi! Grazie ad Ecobnb.it!

Per conoscere le nostre proposte per l'estate in famiglia 2019, visitate in nostro sito www.alcatraz.it oppure contattateci allo 075 9229938 per parlare direttamente con noi.

 

 

Categorie: