Festival Sani da Legare, Mogliano Veneto, 21-22 luglio 2017

Festival Sani da Legare 2017

Una due-giorni di spettacoli, incontri, proiezioni, mostre, sberleffi e sghignazzi nel segno dell’ironia e della “follia creativa” dedicata a Dario Fo e a Franca Rame.
Ecco il festival SANI DA LEGARE che venerdì 21 e sabato 22 luglio, in Villa Torni, negli spazi dell’Istituto Costante Gris a Mogliano Veneto, attraverserà varie forme d'arte in sentieri sconosciuti del travestimento, della maschera, della commedia.

Il Premio Nobel Dario Fo era stato ospite nel trevigiano lo scorso luglio per valorizzare i giovani artisti del territorio e seguire il loro percorso, aprendo un percorso di collaborazione soprattutto con le scuole. Ora l’associazione ABCOnlus – in collaborazione con CTFR (Compagnia Teatrale Fo-Rame) e con lo stesso Istituto Gris, con il patrocinio del Comune di Mogliano e della Provincia di Treviso/Reteventi – propone questo omaggio che vedrà tra i protagonisti Jacopo Fo, Mario Pirovano, Ugo Dighero, Beppe Mora e il Circo Patuf, in scena con anteprime nazionali ed eventi speciali creati per la rassegna.

Significativa la scelta de luogo: l’Istituo Gris, nato per accogliere bisognosi e malati, con il suo parco centenario e la sua villa ha un posto preciso nel cuore dei moglianesi, adatto ad una rassegna teatrale denominata SANI DA LEGARE.
“Il progetto segue un filo rosso di sana pazzia assolutamente indispensabile perché la nostra paura e rabbia diventino rivoluzione e cambiamento collettivo, – spiega la coordinatrice del festival Marina Salvato - gli spettacoli avverranno in un tendone da circo, simbolo di estrema leggerezza: offriamo al pubblico un posto in cui abitare gli spazi dell’ironia per un convivium piacevole e culturalmente stimolante”.

Un’utopia come SANI DA LEGARE è stata possibile grazie al supporto dei partner tecnici: Assicurazioni Generali, Feltrinelli, Fallani Group, Serigrafie Fallani, Cantine Pizzolato e Principe ristorazione.

INFORMAZIONI

Mob: 345.5804078
Mail: altinodariofo@gmail.com
Web: www.sanidalegare.eu
Social Page: facebook.com/sanidalegarefestival

Prevendita: eventbrite - sani da legare

Festival Sani da Legare 2017

Categorie: 
Tags: 

Siate mansueti! (E affamati e folli)

Siate mansueti! (E affamati e folli)

Da sempre i mansueti sono considerati paurosi, emotivamente frigidi, troppo prudenti, addomesticati. Un po’ dei vermi insomma. Va beh, a Gesù i mansueti stavano simpatici. Ma Gesù non possiamo dire che fosse uno normale. Essere figli di Dio è un po’ un trauma che non ti riprendi più. Invece c’aveva proprio ragione.

Essere mansueti è una gran qualità. Innanzi tutto per essere mansueti bisogna essere impegnati ad ascoltare le sensazioni che ti dà vivere su questo pianeta molto particolare. La mansuetudine si alimenta col fatto che sei troppo impegnato ad ascoltare quello che succede e non c’hai tempo per urlare, anche perché se urli non senti l’eco del mare e allora cosa vivi a fare?

E poi, per essere mansueti, bisogna dedicarsi a ragionare. Che per molti è una vetta inarrivabile. Farsi domande scomode, tipo: che me ne viene a trattare male questo imbecille pezzo di merda in preda alle sue convulsioni mentali mentecatte?

CONTINUA SUL BLOG DEL FATTO QUOTIDIANO

Categorie: 

Record del mondo

La Nuova Zelanda si è ripresa il record dell’haka con più partecipanti al mondo: 7700 persone che si sono trovate a Rotoura.
Il record precedente, riconosciuto dal libro del Guinness World Record, era stato stabilito a Brive-la-Gaillarde, in Francia, da 4028 persone.
Quattro gatti.
(Fonte: Repubblica)

LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI


Il cane più brutto

Il concorso che si è tenuto a Petaluma, in California, ha premiato come cane più brutto dell’anno un mastino napoletano di 57 chili.
Martha, questo il nome del cagnone, ha vinto 1500 dollari e un viaggio a New York per alcune apparizioni televisive.
E a noi sembra bellissima.
(Fonte: Repubblica)

Leggi tutte le notizie di CACAO


Alex Hunt, il primo tennista disabile a entrare nella classifica Atp

23 anni, della Nuova Zelanda, nato senza il braccio sinistro, è diventato il primo tennista disabile a conquistare un punto nella classifica professionistica Atp (quella dove ci sono Murray, Federer, Nadal…) battendo, in un torneo nel Guam (arcipelago delle Marianne), 6-0 6-0 l’avversario Christopher Cajigan.
Eroe!
(Fonte: Repubblica.it)
LEGGI LE ALTRE BUONE NOTIZIE DI CACAO DI OGGI