Gad Lerner insultato a Pontida? I razzisti sono pure ignoranti: gli ebrei non sono una razza

Vedere che un essere umano viene insultato durante una manifestazione politica, come hanno fatto molti leghisti a Pontida, 100 contro uno, fa veramente senso. Disgusta avere lo sguardo offeso da questa piaga purulenta. Mi ha fatto proprio incazzare vedere Gad Lerner insultato da questi signori e da queste signore. E ammiro che abbia trovato la forza di sorridere. Ci conosciamo dai tempi della scuola, andavamo tutti e due al Berchet a Milano, e Gad contribuiva già al bilancio della sua famiglia facendo le pulizie nel teatro dei miei genitori.

Gli ho telefonato per esprimergli il mio dispiacere e lui ha tenuto subito a precisare che ci sono stati molti leghisti che gli hanno espresso solidarietà. Non riesce a essere settario neanche quando la vittima è lui. Peccato che questi leghisti buoni non siano riusciti a espellere quelli razzisti e che Matteo Salvini, dal palco, non abbia detto neppure una parola contro questa inciviltà. Il problema dell’umanità sta tutto nell‘ignoranza. Si riesce a essere razzisti solo se non si sa un cazzo del codice genetico umano.

Le razze non esistono, ormai la scienza lo ha dimostrato da decenni. In un branco di scimpanzé ci sono più differenze genetiche che in tutti gli esseri umani.
Continua a leggere...

 

Categorie: 

L’amore è essenziale. Ma l’amicizia? (Seconda Parte)

Una volta ho compiuto un’azione pericolosissima: fare affari con un mio amico.

Leggi qui la prima parte dell’articolo

Una volta ho compiuto un’azione pericolosissima: fare affari con un mio amico.
Questioni di strade e ruspe.
E mi vien detto, prove inoppugnabili alla mano, che il mio amico s’è fatto fare lo sconto da un ruspista in natura: lavori per mille euro a casa sua.
Che faccio? Ipotesi uno gli dico: “Brutto bastardo hai fatto la cresta, ti schifo!”
Ipotesi due aspetto il trascorrere degli eventi e mi sorbisco un altro amico che mi tormenta perché sono un coglione che si lascia fregare e fa finta di non vedere perché vuole illudersi che tutti gli vogliono bene.

Passa un anno. Un giorno stiamo facendo i conti e il mio amico mi dice: “Mi sono dimenticato che quando il Parapotti ha portato 25 camion di ghiaia due mesi fa ne ha segnati solo 20 perché io gli avevo portato due rimorchi di legna sei mesi fa, i mille euro di differenza li ho compensati perché l’anno scorso ho fatto venire il ruspista a spianarmi il campo dietro casa mia, quello che ci ho piantato i meli, e non l’ho pagato perché me lo ha fatto come sconto sui lavori della strada che abbiamo fatto assieme e così siamo andati giusti coi 5 camion di ghiaia che ho pagato con la mia legna”.
Vai, meraviglioso, l’ho abbracciato!
E vorrei notare che se io fossi andato da lui prima e l’avessi accusato di avermi fregato, la sua giustificazione (Ahh ma io intendevo andare in pari) sarebbe risultata una toppa indecente.
A volte invece capita che un amico ti faccia uno sgarbo pulito, senza dubbi di fraintendimenti, palese e non ci sono scuse.
Allora inizia il difficile perché devi decidere se lo sgarro è di misura imperdonabile e richiede la cancellazione dell’amicizia oppure è qualche cosa che puoi non comprendere ma perdonare. Perdonare veramente, cancellare dalla tua mente. Perché se passi sopra ma trascrivi la colpa sul libro nero delle cose brutte che ti hanno fatto, l’amicizia ne resta comunque compromessa. Quel che vedo in giro ahimé è triste perché domina un modo di fare i conti glaciale. Un culto dell’onore da difendere, delle regole invalicabili, dei principi, brutale.
Continua a leggere...

 

Categorie: 

FIGLIO DI DUE GIGANTI - Vita con Franca Rame e Dario Fo

Ringraziamo Il Fatto Quotidiano per la pagina dedicata a "Com'è essere figlio di Franca Rame e Dario Fo", nuovo libro di Jacopo Fo in edicola dal 19 settembre, Guanda Editore.
Clicca qui per leggere la versione Web!

#esserefiglio #JacopoFo

 


MISTERO BUFFO: UN'INFANZIA A CASA FO

Ringraziamo Paola Zanuttini de Il Venerdì di Repubblica per la bella intervista dedicata a "Com'è essere figlio di Franca Rame e Dario Fo", nuovo libro di Jacopo Fo in edicola dal 19 settembre, Guanda Editore.
Clicca qui per leggere la versione Web!

#esserefiglio #JacopoFo

 


Donne in evoluzione in un convegno da L’Aquila

"Donne in Evoluzione, tra il dovere il volere e il piacere” verrà presentato in una conferenza stampa lunedì 23 settembre alle 12 al Palazzetto dei Nobili.

“Donne in Evoluzione, tra il dovere il volere e il piacere”, evento che si terrà a L’Aquila il 26 e 27 ottobre, intende trattare numerosi temi legati al mondo femminile attraverso la partecipazione integrata di varie professionalità quali: psicologi, psicoterapeuti, medici, psicosessuologi e intellettuali.

In qualità di relatori saranno presenti anche Jacopo Fo (scrittore, attore e intellettuale) e la Dott.ssa Ilaria Consolo, psicologa, psicoterapeuta, autrice de libro “Il piacere femminile” e vicepresidente dell’Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica di Roma).

In occasione della conferenza stampa gli esperti saranno lieti di approfondire obiettivi e tematiche del convegno e dei laboratori annessi.
Fonte: www.ilcapoluogo.it

 


"Com’è essere figlio di Franca Rame e Dario Fo" in anteprima a Firenze!

VENERDÌ 27 SETTEMBRE, IN ANTEPRIMA AL Circo-lo Teatro del Sale

Jacopo Fo
in "Com’è essere figlio di Franca Rame e Dario Fo"
Regia di Felice Cappa

INFO e PRENOTAZIONI: 055 2001492

#esserefiglio #JacopoFo 

 

 


Italia Sicilia Gela in concorso al Bellaria Film Festival!

Siamo felici di annunciare che la web serie ”Italia Sicilia Gela” è stata selezionata anche tra i finalisti in concorso alla 37a edizione del Bellaria Film Festival.

Il Bellaria Film Festival, nel corso delle sue 37 edizioni, ha anticipato il successo internazionale di Gianfranco Rosi -premiato a Bellaria nel 2009 per Below Sea Level- e fatto conoscere registi come Paolo Sorrentino, Silvio Soldini, Gianluca Maria Tavarelli, Ciprì e Maresco, Pappi Corsicato, Roberta Torre, Pietro Marcello
Diretto tra gli altri da Enrico Ghezzi, Morando Morandini e Gianni Volpi, il festival si è caratterizzato per aver teorizzato la necessità della commistione e dell’attraversamento di generi, durate e formati dei prodotti audiovisivi.

Questo riconoscimento segue i premi ricevuti da “Italia Sicilia Gela” al Sicily Web Fest (Ustica, Italia) e al Next Short Film Festival (Calcutta, India).
Italia Sicilia Gela è stato inoltre selezionato tra i finalisti dei festival di Hollywood, Seul, Londra, Copenaghen, Bilbao.


Collaboriamo con imprese ed enti in iniziative a favore degli individui,
della società, dell’ambiente
www.gruppoatlantide.it

Gruppo Atlantide
c/o Libera Università di Alcatraz
località Santa Cristina, 53 – Gubbio (PG)
www.gruppoatlantide.it

 

Categorie: