Masterclass di Recitazione Scenica con Mario Pirovano e Jacopo Fo


MASTERCLASS DI RECITAZIONE SCENICA CON MARIO PIROVANO E JACOPO FO 

9 e 10 Marzo 2019 
presso la Sala del Centro Caritas di Viggiano 

Rivolta ad appassionati, attori amatoriali e non.

Verrà affrontato l’argomento “teatro” sotto vari punti di vista: dallo spettacolo, al gioco, agli aspetti fondamentali della scrittura e della rappresentazione di un testo teatrale.

Per 2 giorni si parlerà di teatro e arte, di passione e emozioni, di empatia e comunicazione. Si giocherà con i rudimenti del mimo e della voce. I partecipanti potranno misurarsi direttamente con la recitazione, la mimica e la dialettica di scena e potranno assistere a spettacoli messi in scena da Jacopo Fo e Mario Pirovano. Si condivideranno momenti della giornata ascoltandosi e ascoltando gli altri, imparando dagli errori di tutti, vivendo insieme in allegria esperienze e giochi.

Jacopo Fo, con la consueta ossessione per la comprensione dei dettagli, si occuperà di raccontare i meccanismi che stanno dietro all’interpretazione recitativa, svelando alcuni segreti essenziali del mestiere dell’attore, “trucchi” che per tradizione venivano appresi per imitazione ma che oggi possono essere descritti minutamente e chiaramente grazie a una serie strabiliante di scoperte scientifiche. Si parlerà quindi di come la mente lavora mentre recitiamo, di come il pubblico legge l’azione scenica in modo quasi subliminale, e di come la conoscenza di questi meccanismi, semplici e naturali, possa offrire strumenti utili al narratore.
 

Mario Pirovano per una vita ha lavorato accanto a Dario Fo e Franca Rame. Oggi recita in Italia e nel mondo i monologhi di Dario Fo anche in lingua inglese. Sarete immersi nel gioco del teatro attraverso la rappresentazione di autentici capolavori.

9 e 10 Marzo 2019 presso la Sala del Centro Caritas di Viggiano 
Partecipazione gratuita, posti limitati, registrazione obbligatoria su EventBrite


 


CuoreBasilicata: Jacopo Fo recita Calzini sul Comò

8 Marzo 2019, ore 21:00,
presso la Sala del Centro Sociale di Villa d'Agri

Partecipazione gratuita, posti limitati,
registrazione obbligatoria su EventBrite

La vita potrebbe essere meravigliosa se non ci fossero disastri sentimentali. Non ci sarebbero neanche le guerre.

Io mi sento di poter affrontare questo tema di fronte a una platea solo perché, modestamente, nel settore patimenti amorosi strazianti, notti insonni a piangere e a strapparsi i capelli e i peli delle ascelle, sono un’autorità internazionale. Non avete mai provato a strapparvi i peli delle ascelle per la disperazione? Dovreste provare, è un’esperienza.

E in questo spettacolo ve lo dimostrerò. Ho delle cicatrici. Si, parecchie. E tutte zig zagate, perché così fa più male.
Quando le hanno viste al pronto soccorso volevano farmi l’anestesia prima di ricucirmele. Ma io ho detto: “No. Il dolore fisico non è nulla.”
Subito dopo hanno iniziato a ricucirmi e ho iniziato a urlare e ho chiesto se sull’anestesia potevo ripensarci. Anzi gli ho chiesto se potevano darmi tutta l’anestesia che avevano. E magari lanciare anche un allarme regionale per requisire quella di altri ospedali.

Comunque in questo spettacolo non mi occuperò del dolore. Piuttosto di quelle domande trabocchetto tipo: Ti sembro ingrassata?
Non sono domande, sono pistolettate alla schiena. Qualunque risposta io ti dia sono un uomo morto. Se dico di no mi rispondi: ”Si vede che non mi guardi più!”
Se dico: “Sei ingrassata appena un pochino ma potresti fare un po’ di ginnastica e torni subito in forma” sono un uomo finito e gli amici del bar parleranno di me al passato.

Comunque parlerò anche delle soluzioni.

Questo è uno spettacolo ottimista, in fin dei conti. Ad esempio io ho riscontrato miglioramenti drastici quando ho scoperto che è inutile essere sinceri, onesti e coerenti, trattare le donne da uomo a uomo. Se tu semplicemente non hai voglia di andare all’Ikea e glielo dici lei, semplicemente, ha una caduta del desiderio sessuale che supera la caduta del muro di Berlino. Se invece fai oscenamente finta di essere entusiasta dei tavolini di sequoia olandese daltonica, rifiniti con olio di coccinella australiana lei poi ti fa il famoso Sorriso Ikea. E vi posso giurare che è meglio della caduta del muro di Berlino in tutti i sensi.
 

“I calzini sul comò (ti amo ma non li trovo)”: 8 marzo 2019, ore 21:00 presso la Sala del Centro Sociale di Villa d’Agri.
Partecipazione gratuita, posti limitatiregistrazione obbligatoria a questo link.

Categorie: 

Miracolo a Gela: non c’è più immondizia per strada!

Miracolo a Gela: non c’è più immondizia per strada!

Chi va spesso a Gela sarà rimasto stupito come me scoprendo che per strada non ci sono più cumuli di pattume. Incredibile. Tutte le precedenti amministrazioni lo avevano promesso senza nessun risultato. Ci è riuscito Rosario Arena, colonnello della Guardia di Finanza in pensione, specializzato in indagini amministrative e finanziarie. Probabilmente il presidente della Regione Sicilia, Musumeci, ha avuto un’illuminazione divina quando ha deciso a settembre di nominarlo alla guida della città commissariata. Incredibile ma anche quelli di destra ogni tanto ne fanno una buona (bisogna dirlo, così si motivano a migliorare…).

Sono andato a incontrare Rosario Arena, gli ho fatto i miei complimenti per aver ottenuto in pochi mesi quello che le precedenti amministrazioni hanno promesso per decenni e gli ho chiesto di raccontarmi come c’è riuscito. Lui mi ha spiegato che semplicemente ha iniziato a far rispettare le regole.

CONTINUA SUL BLOG DEL FATTO QUOTIDIANO


Malasanità, gli ospedali che fanno la pubblicità illegale al latte artificiale ci guadagnano?

Il problema dell’Italia non è solo la mancanza di alcune leggi necessarie. Il problema è che in molti casi la legge c’è, ma non c’è nessuno che abbia voglia di farla rispettare. Sarebbe un errore dare la colpa per questo stato di cose solo a giudici e forze dell’ordine. In uno Stato democratico è indispensabile che siano gli stessi cittadini a impegnarsi in quella che una volta si chiamava “battaglia per la legalità”.

Con Peopleforplanet.it stiamo dando vita a una serie di iniziative su questo fronte. Da una nostra inchiesta, ad esempio, è emerso che in alcuni reparti di ostetricia consegnano alle puerpere in dimissione dall’ospedale dopo il parto, insieme alle informazioni sanitarie, anche la segnalazione della marca di un latte artificiale per neonati consigliato. Consigliare la marca di un latte artificiale è vietato dalla legge. Abbiamo denunciato questo fatto pubblicando le foto della documentazione raccolta, confermata dalle testimonianze delle madri che hanno ricevuto materiali informativi con il “consiglio per gli acquisti” dentro.

Continua a leggere...

Clicca qui per leggere l'inchiesta di People For Planet

Categorie: 

PARTY FOR PLANET

Per festeggiare il primo anno di vita, People for Planet, il magazine digitale del Gruppo Atlantide, invita tutti a Milano al Party for Planet!

L’appuntamento è per venerdì 1° febbraio alla “Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame” dalle 17,30 alle 21,30.

Clicca qui per registrarti!

Sapreste costruire una bicicletta in bambù? Sapete che si può fare musica con un aspirapolvere riciclato? Sapete che anche un’auto d’epoca si può far viaggiare con un motore elettrico? Sapete che esistono vasi di fiori che monitorano la qualità dell’aria? Secondo voi un tessuto ricavato dagli scarti di lavorazione degli agrumi profuma di arancia?

 

Venite a scoprire tutto questo e molto altro venerdì 1° febbraio al Party for Planet!
Vi aspettiamo con dibattiti, musica e un racconto speciale del direttore creativo di People for Planet Jacopo Fo dedicato alla Palazzina Liberty ai tempi di Dario Fo e Franca Rame.
Siamo pronti a festeggiare insieme a voi un anno di informazione, guerriglia comica, inchieste e class action… ed è solo l’inizio!

Riuniremo sotto lo stesso tetto ospiti, amici, supporter, lettori e tutti coloro che hanno a cuore i temi ai quali il magazine è dedicato: ambiente, sostenibilità, corretto rapporto tra gli individui e il pianeta. L’atmosfera sarà quella di una festa di compleanno, ma ci ritaglieremo degli spazi per discutere, insieme ad esperti ed istituzioni, quali soluzioni e comportamenti ci permetteranno di cambiare in meglio le nostre città per renderle più smart, meno inquinate e a misura di cittadino. E noi stiamo già cambiando le cose!

Clicca qui per registrarti!

PROGRAMMA Party for Planet:

- Prima parte, h.17,30: “Che aria tira?”
Introduzione | “Che aria tira, che aria tirava” di Jacopo Fo
Un racconto personale e inedito, arricchito di aneddoti, sulla Palazzina Liberty ai tempi di Dario Fo e Franca Rame.

“Mistero Buffo – Parti Femminili”
L’attrice Lucia Vasini ci regalerà in esclusiva un’anteprima dello spettacolo “Mistero Buffo – Parti Femminili”.

Dibattito | “Che aria tira?”
Interverranno:

  • Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente del Comune di Milano;
  • Valerio Rossi Albertini, fisico italiano di fama internazionale, che attraverso dimostrazioni pratiche ci chiarirà l’idea su tanti termini che fanno ormai parte del linguaggio comune: pm10, polveri sottili, CO2, (…);
  • Maurizio Fauri, professore all’Università di Trento, che ci porterà alla scoperta degli ultimissimi dettagli sulla mobilità sostenibile;
  • Anita, mamma di 2 bambini, cittadina milanese, che ha raccontato per People for Planet la preoccupazione durante gli incendi divampati lo scorso anno nei depositi di rifiuti di Novate e della Bovisasca;
  • Associazione Cittadini per l’Aria Onlus, che ripetutamente hanno denunciato le problematiche milanesi legate alla qualità dell’aria;
  • Gaetano La Legname, manager di Mobility R-Evolution, società che realizza retrofit per auto d’epoca;
  • Wiseair e i suoi fondatori, che ci sveleranno i segreti del loro sistema per la rilevazione di inquinanti grazie all'utilizzo di un vaso per piante smart collegato ad una rete Internet; vincitori del Fabri Q, l’incubatore di innovazione sociale del comune di Milano, hanno avviato una sperimentazione nel quartiere di Quarto Oggiaro.

Modera il dibattito: Sergio Parini direttore editoriale di People for Planet.
 

- Seconda parte, h.19,00:

I volti che People for Planet ha incontrato nel suo primo anno online si raccontano in formula “TED talks”: avranno a disposizione uno spazio di tempo durante il quale potranno presentare se stessi e la propria attività.
È prevista la partecipazione di:

  • Pietro Basile de Il Balzo Associazione di Solidarietà Familiare, che opera a Milano a supporto di ragazzi con disabilità cognitive e insieme a loro gestisce il Bar Balzo;
  • Aninga di Music of the Plants, inventori del dispositivo in grado di registrare la resistenza elettrica delle piante e trasformarla in musica;
  • Adriana Santanocito di Orange Fiber, startup italiana di Catania che produce tessuti sostenibili dai sottoprodotti dell'industria di trasformazione degli agrumi;
  • Marco Abbro e Francesca Cocco di BIOlogic, il primo BIO FabLab del Sud Italia, che ha realizzato Scoby Skin, un tessuto 100% naturale ricavato dalla cellulosa estratta dal tè Kombucha;
  • Suami Rocha di Bamboo Bicycle Club, realtà futuristica nata a Londra ed esportata a Brescia che insegna alle persone a costruire la propria bicicletta di bambù promuovendo la mobilità sostenibile;
  • Massimo Moretti di WASP, azienda leader nel settore della stampa 3D, che progetta, produce e vende stampanti 3D interamente made in Italy.

 

- Terza parte, h.20,45 - Live music:

A chiudere la serata, sul palco salirà il gruppo campano Capone & BungtBangt con strumenti musicali autocostruiti unendo parti di oggetti riciclati.
La band nasce seguendo l’idea del riciclo creativo, accompagnata da un amore viscerale per la musica e la natura.
Ascolterete (e vedrete!) come dalle mani di questi artisti nasca la magia della musica e come oggetti privi di valore possano diventare splendidi strumenti musicali di inestimabile pregio e dal sound unico.
 

L’ingresso al Party for Planet è gratuito.
Clicca qui per registrarti!

- Segui gli aggiornamenti dell'evento sulla pagina Facebook di People For Planet;

- Visita il sito internet di People For Planet.
 

ACCREDITO GIORNALISTI - I giornalisti possono accreditarsi inviando un messaggio di posta elettronica all'indirizzo redazione@peopleforplanet.it, indicando nome, cognome e testata.


Vivere in eterno mangiando solo dinosauri

Veganismo, crudismo, macrobiotico...tra le numerose scelte, esiste una dieta ideale?

7 ottobre 2018, Aula Magna dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Cuneo

Conferenza di Jacopo Fo sull’alimentazione sana, il cibo, le diete e il segreto di mangiare ciò che ci si sente di mangiare. “Non esiste una dieta ideale. Oggi c’è una concezione perversa del cibo. Cosa sono il vero lusso e l’apparenza del lusso, a tavola? Molti ristoranti fanno solo apparenza”.


Ora che hanno chiuso i porti...

Vi siete accorti di com'è cambiata la nostra vita negli ulltimi giorni?
È davvero incredibile... una vera pacchia!

Raccontatelo anche voi con un semplice video.
#orachehannochiusoiporti 

Parlano di noi:
Il Fatto Quotidiano: https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/01/11/come-e-cambiata-la-vostra-vi...
The Post Internazionale (TPI): https://www.tpi.it/2019/01/11/jacopo-fo-giobbe-covatta-contro-salvini/
Affari Italiani: http://www.affaritaliani.it/entertainment/migranti-l-ironia-di-jacopo-fo...
Ultima Voce: https://www.ultimavoce.it/video-parodia/