Cacao della domenica del 16/10/2005

Indice di questo numero:
(Un Cacao pieno di proposte pratiche abbaglianti!)

- Incontrati con i lettori di Cacao!
Persone straordinarie aspettano solo di entrare in contatto. Chat, forum e file audio su www.jacopofo.com .
Uno spazio per far crescere la community di chi crede che una risata li seppellira'. Incontriamoci sul web!
Per leggere l'articolo clicca qui

- L'arguto elzeviro di oggi:
Come tirarsi su il morale nei momenti duri della vita.
Per leggere l'articolo clicca qui

- Insurrezione esistenziale!
Comunicato urgente, appello, proclama, invito, preghiera.
Abbiamo salvato il mondo dall'inquinamento (ormai e' fatta!!!)
E' tempo di raccogliere i frutti e dedicarsi a migliorare la qualita' della vita: dieci nuovi amici e un amore.
Ecco il nostro programma per l'inverno, perche' ci piacerebbe che la tua vita migliorasse graziosamente.

- Nuovi file audio di Jacopo Fo e Simone Canova su www.jacopofo.com: e' disponibile la prima lezione del "Corso di Filosofia", le nuove idee che stanno cambiando il mondo.
Inoltre: le migliori buone notizie della settimana e un discorso sulla societa' dopata: tutti drogati?

Insurrezione esistenziale!

Siamo in un momento eccellente, di quelli che rendono possibile il cambiamento.
Abbiamo fatto breccia nelle mura, accorrete!!!
La battaglia per l'ecologia e' praticamente vinta.
Per trent'anni le orde dei figli dei fiori hanno martellato la cittadella del dolore.
Poi finalmente il petrolio a 70 dollari al barile e la crisi economica hanno spinto l'umanita' a capire che l'ecologia conviene.
Nel giro dei pazzi che in questi anni hanno battuto comuni e aziende private alla ricerca di qualcuno che volesse risparmiare energia, siamo tutti con gli occhi sbarrati per lo stupore. Finalmente sindaci e imprenditori ci vengono a cercare e centinaia di aziende improvvisate nascono ogni giorno mentre i grossi gruppi cominciano a accorgersi che sta partendo l'affare del millennio: isolare i tetti di decine di milioni di case, sostituire milioni di caldaie, isolare centinaia di milioni di caloriferi, cambiare miliardi di lampadine,
installare milioni di pannelli solari e di riduttori di flusso dell'acqua... Un affare che a confronto il ponte sullo stretto di Messina e' una pernacchia. Un business che sosterra' l'economia italiana (e mondiale) nei prossimi dieci anni.
Per loro e' solo questione di soldi, per noi e' l'occasione per sfruttare il cambio culturale profondo che questa rivoluzione tecnologica sottintende: dalla cultura del consumismo a quella dell'uso razionale delle risorse. Non sto facendo un discorso cervellotico. Credo che la cultura della gente dipenda da quel che fa in pratica. Per decenni abbiamo sprecato e bruciato, distrutto e buttato via. Miliardi di euro spesi ogni giorno per pubblicizzare prodotti usa e getta, lavatrici che si rompono in modo programmato, auto che dopo duecentomila chilometri sono da buttare... Da dopodomani la grande lobby del risparmio energetico sara' all'opera: "Se butti via qualche cosa sei un pirla!!!"
Questa rivoluzione tecnologica imporra' la cultura del risparmio, del valore delle cose durature, dara' importanza alle merci, magnificando i loro contenuti "di immagine", "di affezione".
Toglietevi dalla testa che si possa fare una rivoluzione culturale con le sole nostre forze. Non e' parlando e scrivendo articoletti come questo che si fa la storia. Serve il petrolio a 70 dollari per far capire l'ecologia a gente che ha vissuto il mito del consumo compulsivo (il raptus da shopping e' stato per 30 anni il parametro esistenziale, drogato dall'ideologia dello status symbol: tu sei quel che possiedi).
Per cambiare la testa alla gente serve che macchine ossessive animate da eserciti di marketing-man martellino giorno e notte su tutti i canali: "Chi risparmia ci guadagna in anni di vita, ricchezza, sicurezza, felicita' e capacita' di seduzione".
Attenzione i prodromi (il preavviso) stanno viaggiando da tempo: Sharon Stone e' la pubblicita' vivente della filosofia della gallina vecchia che fa buon brodo. Non e' che scarseggino le ventenni superdotate e' che a Sharon Stone siamo affezionati ed e' piu' sexy adesso che ha superato i cinquanta...
E' la nuova filosofia. E noi che giochiamo guardando dalla finestra la storia e cercando di capire se possiamo indirizzare la nostra azione in una direzione che sia veramente utile, avremmo voglia di sfruttare quest'onda, che aspettiamo pregando da decenni, per far galleggiare sui flutti e far andare lontano una manciata di semi archetipi di nuovi modi di usare la mente ed essere.
Si', dopo anni di esperimenti ci siamo convinti che il nostro compito, e a nostro parere uno tra i piu' utili, e' quello di essere dei surfisti intraprendenti che cercano di provocare piccoli spostamenti mentali.
Guardando quel che abbiamo fatto negli ultimi trent'anni vediamo enormi errori e molti fallimenti ma emergono anche una serie di battaglie culturali vinte, di nuovi modi di vivere e pensare che abbiamo contribuito a lanciare, spesso aspettando per anni che i tempi diventassero maturi: le occupazioni dei centri giovanili nel '77 e poi gli indiani metropolitani, i primi centri culturali in citta' (Macondo), l'esplosione della satira col Male, l'agriturismo culturale con Alcatraz, i corsi di arte e sviluppo delle potenzialita' umane, la comicoterapia, la battaglia per raccontare l'esistenza del punto G e della frigidita' maschile, il commercio equo e solidale, la controinformazione militante in rete (le inchieste sull'Aids e l'Uranio impoverito), l'autoimpresa nel settore del risparmio ecologico...
Da anni esiste un piccolo gruppo informale di persone che continuano a vedersi, discutere, tirar fuori idee. E questo gruppo si e' via via allargato e grazie a internet e a questo e altri luoghi di scambio di vedute in rete, oggi potrebbe fare la differenza. Potrebbe diventare un grosso surfista che sguilla tra le onde sbeffeggiando il potere del dolore e gettando nuove idee autoinstallanti nei pc di milioni di persone.
Sei disponibile a entrare a far parte di questa congrega?
Chiarisco che non ti sto proponendo un partito. Non credo ai partiti, sono basati intrinsecamente su meccanismi di consenso interno e di leadership che premiano chi non ha idee ed e' bravo a far finta di credere in quelle degli altri.
Quel che ti sto proponendo e' di dare una svolta alla tua vita e di contribuire a una battaglia epocale in modo indipendente, autonomo e autarchico.
So che non credi che ti stia dicendo la verita'.
Allora cerco di spiegarmi meglio.

Se sei d'accordo con l'idea che la qualita' della tua vita dipende dal numero di persone di valore che conosci e ti sono amiche, Cacao e Alcatraz sono in grado di offrirti la possibilita' di conoscere almeno duecento persone straordinarie che vivono nel raggio di cinquanta chilometri da casa tua (se non abiti in mezzo al deserto del Sahara).
Ma se li vuoi conoscere devi organizzare tutto tu. Questo e' il problema. Sei capace di trovare uno spazio al coperto pulito e riscaldato in grado di ospitare cosi' tanta gente? Credi che sia una svolta vera per la tua vita? Vuoi far nascere amori, complicita', occasioni per creare imprese e iniziative?
Il risultato e' a portata di mano. Trova il posto, fissa una data, fissa un prezzo (credo che 5 euro a testa potrebbero coprire i costi di affitto di uno spazio) e faccelo sapere, noi lo comunicheremo su Cacao gratuitamente. Certo e' uno sbattimento ma spero tu ti renda conto delle potenzialita' dell'iniziativa...
Oltre al vantaggio esistenziale ce ne e' uno politico enorme. Cacao e Alcatraz hanno bisogno di uscire da internet, essere solo in rete e in un luogo perso tra le montagne umbre non e' sufficiente. Sono un pazzo e mi immagino quale impulso a tutto quello che stiamo facendo darebbero cento feste in tutta Italia. Intendiamoci, non ci interessa che qualcuno faccia un comizio sui riduttori del flusso dell'acqua durante la festa. Ci interessa che quel che diciamo in rete, quel che siamo in rete come mole enorme di contatti, diventi qualche cosa di solido e reale come una festa dove si canta, si balla, ognuno porta qualche cosa da mangiare e da bere e la gente diversa si incontra e si rende conto che siamo tanti, veramente, e siamo veramente diversi.
Abbiamo bisogno di immaginarvi con un corpo e una faccia, abbiamo bisogno di sentire il rumore dei salti sulla pista da ballo. Non so se riesco a spiegare... Cacao, ogni singola parola scritta qui sopra, cambierebbe totalmente di senso se chi la legge sapesse che i lettori di Cacao non sono zombi informatici (web-trasparenti)
ma persone vere con tanto di faccia e di odore (preferibilmente gradevole).
Possiamo dire che sia una questione di energia. Ma piu' concretamente e' una questione di immagine che noi e i nostri lettori abbiamo di noi stessi.

Una seconda proposta che ti facciamo e' di valutare la possibilita' di guadagnare denaro dedicando qualche ora alla settimana a fare marketing guerriglia.
Abbiamo 8000 sindaci e qualche altra decina di migliaia di assessori, presidenti di province e regioni, decine di migliaia di imprenditori e amministratori di condomini, da contattare per proporre loro di risparmiare denaro e aumentare il confort. Sicuramente ne conosci un paio anche tu, oppure li conosce la zia di tua cugina.
E' l'occasione per allargare il meccanismo economico che lega oggi una ventina di societa' riunite intorno alle "bandiere di Cacao".
Se anche solo cento persone iniziassero a impegnarsi su questo progetto www.commercioetico.it diventerebbe una vera potenza nel settore permettendoci di realizzare quello a cui miriamo da tempo (con successo): accelerare il processo di conversione ecologica testando e commercializzando nuove tecnologie e stabilendo alleanze tra gruppi di tecnici. Grazie a questo lavoro oggi siamo in grado di offrire consulenze globali come sta succedendo a Padova e in molti piccoli comuni e imprese. Ma la nostra debolezza e' costituita dall'incapacita' di costruire una rete di promotori ecologici professionisti, servirebbero investimenti che non possiamo permetterci. Ed e' chiaro che la nostra posizione di punta e' oggi minacciata dai grossi gruppi che stanno pensando di entrare in campo con l'intenzione non di sviluppare l'ecologia ma di incassare aggiustando dopo aver incassato rompendo. La loro logica rapace sarebbe una zavorra insopportabile per la rivoluzione ecologica e comporterebbe un costo umano e ambientale enorme. Quindi sostenerci part-time entrando a far parte della nostra forza di dissuasione allo spreco e' oggi una scelta di grande valore concreto e di notevoli implicazioni politiche e culturali.
Le esperienze finora tentate ci dicono quanto sia difficile arrivare a un simile risultato. Il pugno di aziende che costituiscono la nostra flotta di canoe, sono il frutto stupendo e sofferto di dieci anni di rapporti spesso burrascosi ed esistenzialmente drammatici. Per questo siamo arrivati a confezionare una proposta che fa della sua semplicita' il punto di forza: tutto quanto c'e' da sapere e' racchiuso in una foglietto dove pubblichiamo la lista di prodotti e consulenze che possiamo offrire e i link alla documentazione necessaria per capirne le caratteristiche. A fianco di ogni prodotto e' scritto lo sconto che Commercioetico.it riconoscera' a ogni agente. Vai, provi a proporre, se trovi interesse passi la trattativa ai tecnici e se la storia va in porto hai la tua parte. (Se ti interessa mandaci una mail a info@commercioetico.it)

Ora e' evidente che queste due proposte sono rivolte a chi ha a disposizione almeno un po' di tempo. Ma ci sono altri modi per partecipare a questo movimento.
Il primo, il piu' semplice, ma ancora capito da pochi, e' adottare il risparmio energetico nella propria casa. Sono ancora almeno trentamila i lettori di Cacao che NON hanno cambiato le lampadine e NON hanno montato i pannelli isolanti dietro i caloriferi o i riduttori del flusso dell'acqua.
Il primo segnale che ci dira' se sia possibile raggiungere l'ambizioso obiettivo di incidere veramente in questa rivoluzione del risparmio energetico, e usarla per veicolare una nuova visione della vita, ci verra' proprio dai nostri lettori.
E' come il televoto. Se i trentamila che ci leggono senza credere veramente a quel che proponiamo e senza adottarlo decidessero di mettere il loro peso sul piatto della bilancia sarebbe un segno talmente forte da darci l'energia, per portare veramente a meta l'idea di costruire cento feste e una rete di cento venditori.
Chiunque oggi decida di spendere sette euro e mezzo e montare un pannello isolante dietro un calorifero o spendere dodici euro e mezzo e montare una lampadina da 15 mila ore crea una profezia che rischia di autorealizzarsi.
Per noi vendere diecimila lampadine la prossima settimana significherebbe affrontare un incubo di pacchetti e spedizioni ma anche passare da una situazione di stretta sopravvivenza alla capacita' di prendere iniziative. In questo momento poche decine di migliaia di euro farebbero la differenza. Assurdo dire questo proprio quando guardiamo esplodere la domanda di risparmio energetico. Sembra una contraddizione ma e' cosi'. Abbiamo resistito per sette anni di vacche magre e ora siamo in grado di continuare a battere il chiodo per altri sette anni ma non abbiamo la capacita' di caricarci sulle spalle neppure uno spillo di piu'.

Ma puta caso che tu non te la senta neppure di affrontare il gravoso compito di rinunciare a trasportare tonnellate di bottiglie di plastica su per le scale, oppure sia talmente malmesso da non poter affrontare neppure un investimento che si ripaga in qualche mese, c'e' comunque qualche cosa che puoi fare: economizza il tuo tempo e ottimizza i tuoi acquisti utilizzando le immense risorse del Social Network di Alcatraz e contribuisci a svilupparlo.
Nove mesi fa all'interno della Citta' Segreta e' nato un superforum con cento argomenti: scambio di informazioni concrete su prodotti e possibilita', baratti, ricerca di collaborazioni, contatti e amori.
Sono ormai piu' di mille le persone che sono entrate nella Citta' Segreta e hanno raggiunto l'area dei forum. E le varie caselle dedicate ai diversi prodotti e problemi iniziano a contenere parecchi messaggi.
Ovviamente uno spazio simile (dove, tra l'altro ci sono laboratori on line, c'e' chi sta lavorando a un libro di controinformazione su Napoli, e chi a un calendario spirituale progressista) e' dedicato a persone che vogliono impegnarsi e quindi abbiamo inventato un sistema che ci garantisce un certo livello di selezione e di impegno. Ci sono due vie: una e' pagare iscrivendosi a Cacao (i famosi 27 euro che ci permettono oggi di essere presenti sulla rete), chi si iscrive riceve automaticamente l'indirizzo dei forum (non dei livelli superiori della Citta' Segreta, quelli ve li dovete guadagnare).
La seconda via prevede di superare il primo livello della Citta' Segreta: giocare nel labirinto degli enigmi, arrivare al corteo delle grandi madri e di li' alla fortezza. Risolvi l'ultimo enigma e una mail ti inviera' in risposta l'indirizzo del forum (oltre che per proseguire il gioco, se lo vorrai...). Per trovare l'inizio del gioco dovrai pero' sudare, cercando uno strano simboletto su una delle nostre home page...Attenzione. Questo e' l'ultimo avviso. A novembre la via verra' chiusa e si potra' entrare solo pagando i 27 euro.

Un altro gesto che potresti fare e' quello di far valere il doppio il tuo budget per i regali di Natale. Anche questo potrebbe essere un modo per aiutarci a far partire una nuova campagna ecologica.
Puoi regalare libri, magliette, cibi, assolutamente meravigliosi con un biglietto d'auguri che dice: "Vorrei condividere con te il sogno di un mondo nuovo pieno d'amore. Questo regalo ne contiene un pezzettino."
Fai un regalo di Natale a chi vuoi e anche a noi. Il che ovviamente ti portera' una ricaduta di fortuna sfacciata oltre all'affetto delle persone che ti penseranno ogni volta che accenderanno la luce o apriranno l'acqua. Per anni, mentre tu ti godi la vita i tuoi regali lavoreranno a favore del pianeta, della sopravvivenza umana e della fine delle guerre petrolifere. Cosa vuoi di piu'. Lo sai che sentirsi con la coscienza a posto fa bene alla salute?
Non ti basta?
La solidarieta' sociale e' un toccasana per sindromi paranoiche e stati depressivi!
Ancora non sono stato convincente?
Ti smuoverebbe sapere che regalare prodotti di commercioetico.it fa esplodere la carica sessuale?
Non ci credi?
Come fai a dirlo se non hai mai provato?

Infine, se proprio tutte le proposte fin qui espresse non ti confacciono, hai un'ultima passibilita' che ha comunque un potere dirompente: diventa un attivista del web: comodamente tappato in casa tua, biadesivato alla tastiera, puoi copincollare consigli ecocompatibili impicciandoti in mille forum. Scrivi a tutti gli amministratori d'Italia, tempesta i giornali, subissa le trasmissioni tv con cento nickname. Impalpabile come i granelli di polvere che vorticano nell'aria illuminati da un raggio di sole, puoi creare riflessi infiniti nella rete.

L'unica cosa che ti sconsigliamo di fare e' astenerti. Niente da dire se ti prendi tre mesi di vacanza dalla vita o se ti imponi due ore di polleggio sotto le coltri di lana, tre volte al giorno e poi dormi 9 ore per notte... Siamo strenui sostenitori del non tempo e della pigrizia come correttivo essenziale delle allucinazioni della mente.
Ma oggi, in questo varco che si apre nello spirito del millennio, sarebbe una follia per te non scendere in campo perche' poi non potrai dire "C'ero anch'io".
E soprattutto ti perdi quel turbinio di esperienze interpersonali, quel luccichio negli occhi, quell'ebbrezza di conoscere persone nuove e sentirsi partecipi di un processo storico, complesso e misterioso.
E' eccellente sentirsi parte di uno sciame di intelligenze che cerca nuovi fiori.
E' corroborante, rafforza l'autostima e il sistema immunitario, ti fa assaporare il tuo essere vivo con un retrogusto di fragola.
E' energetico, vasodilatore, afrodisiaco.
Lascia ai ricchi e ai delusi dalla vita le notti brave con travestiti a tassametro, auto di cattiva qualita' e droghe autistiche.
Vieni a giocare con noi a fare finta che sia arrivato il giorno nel quale l'umanita' inizia a ragionare.
Magari poi succede veramente...

Jacopo Fo

Cacao Edizione del sabato 15/10/2005

Prima dell'articolo di questa settimana vi segnaliamo che domani, dalle 8 alle 22, si svolgeranno in tutta Italia le elezioni del candidato premier per l'Unione di centrosinistra.
Potranno partecipare tutti i cittadini muniti di tessera elettorale e documento di identita' valido.
Per sapere come e dove si vota www.unioneweb.it/

 

News del Centro Ghélawé
di Simone Canova

Per coloro che si sono messi all'ascolto di Cacao da poco tempo faccio un breve aggiornamento. Da maggio 2005, dopo un avventuroso e indimenticabile viaggio in jeep nell'Africa sud occidentale, la Redazione di Cacao collabora con il Centro Ghélawé (www.centroghelawe.org), un progetto agricolo in Burkina Faso. Consiste nella costruzione e avviamento di un Centro di formazione e sviluppo dell'agricoltura e dell'allevamento, una scuola dove poter trasmettere ai giovani burkinabe le nostre conoscenze sull'agricoltura biologica, sulla gestione del bestiame e delle risorse idriche. Senza stravolgere quelli che sono gli usi e le tradizioni locali, tenteremo di migliorare le tecniche e gli strumenti di lavoro. Qualche giorno fa, durante una riunione tecnica del Centro, il nostro agronomo ha detto una frase emblematica dell'intero progetto: possiamo farli arrivare a tre raccolti l'anno, contro un solo raccolto che viene fatto oggi. Ecco il nostro obiettivo. Quando i contadini del villaggio di Dolo' saranno arrivati a fare tre raccolti l'anno vorra' dire che ce l'abbiamo fatta e la rivoluzione agricola, forse cosi' come l'avrebbe voluta Thomas Sankara, sara' partita. E inizieremo a costruire un altro Centro da un'altra parte... Ora il Progetto e' giunto a una prima fase di svolta: a ottobre abbiamo tirato le somme della prima campagna di raccolta fondi (le magliette di Stefano Benni e Jacopo Fo) che ha dato ottimi risultati. Grazie a una seconda raccolta che stiamo organizzando per Natale potremo iniziare a impastare argilla, sabbia e acqua per il Centro Ghélawé a partire da aprile 2006 (per il tetto ci vorra' anche il letame). Entro quella data dovremo aver costruito un pozzo per l'acqua e ripulito il terreno dove sorgeranno le prime cellule edilizie del Centro, le coltivazioni e i ricoveri per gli animali. Nel viaggio in Burkina Faso di agosto Paolo, l'agronomo, ha potuto preparare il piano colturale, che in pratica si dividera' in due grandi settori: semina di piante autoctone (cioe' che vengono gia' coltivate e utilizzate in Burkina, mais, miglio) e semina di piante sperimentali (vite, mele, pesche, nespole). L'inserimento di queste nuove specie ci permettera' di introdurre nell'alimentazione locale vitamine, zuccheri, antiossidanti e sostanze nutritive che mancano. Un passaggio fondamentale del nostro progetto: migliorare e completare l'apporto nutritivo della cucina burkinabe'. Dopo la semina non restera' altro da fare che sedersi, accettare di buon grado una calebasse di chapalo' e aspettare, come si aspetta in Africa. In questi mesi abbiamo anche lavorato molto per far conoscere il progetto e devo ringraziare delle segnalazioni e l'aiuto Lifegate Radio, Fonopoli.it, gli amici dell'Ammazzacaffe', Gaspare D'Angelo (questo burlone ha devoluto i proventi del suo libretto di poesie), Mario Pirovano e ovviamente Stefano Benni e Jacopo. Stiamo completando la scalata burocratica per poter importare dal Burkina Faso e vendere in Italia, attraverso i canali equo e solidali di Commercio Alternativo di Ferrara, il burro di karite' e l'artigianato. Piu' avanti avremo anche la possibilita' di offrire pacchetti Vacanze Responsabili in Africa, il cosiddetto "turismo sostenibile". Una parte dei ricavi di tutte queste attivita' commerciali etiche andranno a finanziare i lavori del Centro Ghélawé ma soprattutto, come speriamo, avranno un impatto positivo sulla popolazione del villaggio di Dolo'. La nostra e' una grande sfida, come lo era il microcredito di Mohamad Yunus quando nacque. Oggi ha tolto dalla morsa della miseria assoluta piu' di 80 milioni di persone nel mondo. Avete idea di quanto costa fare un pozzo in Africa? Come detto per l'inizio lavori di aprile dobbiamo costruire il pozzo e installare una pompa. Li' utilizzano pompe a mano ma ne stiamo cercando anche una a pannelli solari fotovoltaici, in grado cioe' di lavorare da sola autoalimentandosi. La necessita' di acquistare una pompa "automatica" sta nel fatto che l'impianto di irrigazione dei campi e degli orti utilizzera' parecchia acqua e la pompa a mano costringerebbe a molto lavoro. Con la tecnica geofisica della resistività del terreno abbiamo trovato l'acqua in due punti, a 30-50 metri di profondita'. Stiamo vagliando diversi preventivi (di imprese burkinabe) e stiamo telefonando in giro per cercare altre offerte, ma sembra che il lavoro non costera' meno di 6-7mila euro, a cui vanno aggiunti i costi per la pulizia del terreno e l'acquisto delle piante sperimentali. Entro pochi giorni, grazie alla collaborazione con Commercio Alternativo e Commercioetico.it. vi proporemo nuovi prodotti il cui ricavato sara' destinato al Centro. Fateci un pensierino per i vostri regali di Natale. Per contribuire si puo' anche fare una donazione a Banca Popolare Etica c/c 114044 CIN:J ABI:05018 CAB:12100 Finora ho elencato soprattutto aspetti tecnici del progetto, ma la cosa forse piu' bella di tutta questa esperienza e' il fattore umano. Ognuno dei membri dell'Associazione sta mettendo in gioco se stesso e le proprie capacita' per far diventare realta' il sogno di Sami Palm Gue'lawe', che era il sogno di Sankara e di altri 2 miliardi di persone nel mondo: tre pasti al giorno, un lavoro e la possibilita' di una vita dignitosa. Si innescherebbe cosi' un meccanismo a cascata che porterebbe benessere, rispetto per le donne, accesso all'acqua potabile, a una scuola, a una farmacia o a un ospedale. Ci vorra' tempo, una cosa che in Africa non manca.

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 14/10/2005

Comunicazione di servizio
Lo spettacolo di Jacopo Fo del 15 ottobre al Teatro 2 di Parma è stato annullato.

Venerdi' 14 ottobre 2005

I soliti Super-Eroi
Berlusconi inciampa uscendo da Montecitorio e si sloga una caviglia.
Presto una legge contro i gradini.
Nulla di grave, assicura lo stesso Berlusconi, sono indistruttibile.
(Fonte: Adnkronos)

Il Fisco italiano si accorge che Diego Armando Maradona deve oltre 30 milioni di euro di tasse non pagate e pignora il pibe de oro.

Burloni 1
Un professore di Termodinamica dell'Universita' di Genova avrebbe chiesto agli studenti del suo corso di laurea di rispondere alla seguente domanda: L'inferno e' esotermico (cioe' libera calore) o endotermico (cioe' assorbe calore)? Sostenete la vostra risposta con delle prove.
(Fonte: Tiscali News)
Qualcuno puo' aiutare questi ragazzi?

Burloni 2
Pierre Guiraud e' un signore francese, venuto alla ribalta per aver pagato una tassa sulla proprieta' (aumentata di 188 euro rispetto all'anno scorso) con un enorme assegno a forma di mucca.
Un metro e ottanta di altezza per 3,15 di lunghezza, 38 kg di peso. Il maxi muccassegno riportava tutti i dati presenti in un normale assegno circolare e cio' lo rende legale. Secondo la legge francese e', infatti, possibile realizzare un assegno valido su qualunque supporto in grado di contenere tutti i dati necessari.
La vicenda non e' ancora finita perche' il cassiere ha dovuto chiedere delucidazioni alla sede di Montpellier della Banca di Francia, dove nessuno sapeva nulla dei muccassegni.
Pierre Guiraud non e' nuovo a queste bizzarre manifestazioni di disappunto. Qualche anno fa, candidato alle elezioni comunali, era salito su una gru di 35 metri e si era messo a urlare "Non vi prometto la Luna, ma sono nella condizione migliore per prenderla".
(Fonte: Corriere.it)

Titanio contro lo smog
Una vecchia fabbrica di Ferrara verra' ristrutturata e ricoperta di lastre di titanio, in grado di assorbire l'inquinamento. Come spiega Alberto Cigada, docente al Politecnico di Milano, "si tratta di un trattamento nanotecnologico che consente di convertire l'ossido di titanio amorfo, che spontaneamente ricopre la superficie del titanio e a cui il titanio deve le sue proprieta' di resistenza alla corrosione, in nanotubi di ossido di titanio con struttura cristallina anatasio". (Giuro!)
Detta in lingua umana il titanio, quando viene colpito dalla luce solare, e' in grado di abbattere gli ossidi di azoto, di carbonio e altri inquinanti presenti nei gas di scarico delle auto e nel fumo di sigarette.
(Fonte: Lifegate.it)

Secondo alcuni ricercatori dell'Universita' di Washington i turisti che vanno a visitare i luoghi di riproduzione dei pinguini possono essere causa di stress per i cuccioli.
La ricerca e' stata pubblicata sul numero di ottobre della serissima rivista "Conservation Biology".
State a casa vostra e guardate i pinguini in televisione.
(Fonte: LeScienze.it)

Angola
150 persone hanno recentemente terminato i corsi di formazione al lavoro organizzati nell'ambito di un programma internazionale di disarmo e riabilitazione degli ex combattenti.
I corsi, agricoltura e falegnameria, sono stati frequentati finora da circa 50.000 angolani, un quarto dei 200.000 ex militari ed ex ribelli dell'Unita (Unione nazionale per l'indipendenza totale dell'Angola)
(Fonte: misna.org)

Il governo di Cuba ha inviato 575 medici specializzati in emergenze nelle zone del Guatemala colpite dall'uragano "Stan".
Si tratta dei medici della Brigada Me'dica de Cuba, una sorta di unita' medica di emergenza da inviare nei paesi del mondo colpiti da catastrofi naturali (vedi Cacao del 15 settembre).

CACAO CARBONIO 14

Archeologi pechinesi. No. Archeologi di Pechino hanno rinvenuto dalle profondita' della terra di Laja, vicino al fiume Giallo, nel nord ovest della Cina, i resti di un piatto di spaghetti risalenti a 4.000 anni fa (data confermata con l'esame al Carbonio 14).
Le prove sono inoppugnabili, gli spaghetti si riconoscono immediatamente e si vede addirittura che sono stati precedentemente bolliti. La presenza di una scodella conferma che facevano parte del menu'.
Queste nuove informazioni farebbero pensare che gli spaghetti siano stati inventati dai cinesi, ma la disputa, con italiani e arabi, sull'origine di questo piatto e' in corso di anni e non e' ancora finita.
Le foto e i particolari della scoperta sono stati pubblicati da Nature.

La Redazione: Simone Canova, Jacopo fo, Maria Cristina Dalbosco e Gabriella Canova

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 13/10/2005

Giovedi' 13 ottobre 2005

Favole sempre piu' lontane
I Babbi Natale, riuniti nel parco divertimenti di Alton Tower nello Staffordshire, si sono dati un nuovo codice deontologico.
Non e' uno scherzo, anzi si tratta di un'operazione studiata a tavolino per ridare una nuova immagine ai Babbi Natale di tutto il mondo, spesso maltrattati e ritenuti fastidiosi a causa del loro comportamento e della loro sciatteria.
Le nuove regole fissano l'eta' minima per fare il Babbo Natale, consistenza e lunghezza (18 cm) della barba, circonferenza del giro vita (140 cm), tipo e colore delle scarpe. La divisa dovra' essere sempre pulita e in ordine, i Babbi Natale dovranno inoltre saper salutare i bambini in 10 lingue diverse, devono conoscere le storie di Natale e devono essere aggiornati sui giocattoli nuovi e sulla musica che va di moda. Non devono correre e saltare ma rimanere sempre composti muovendosi con armonia e grazia. Niente alcool, fumo e droghe in servizio, neanche alle renne!

In sella all'incentivo
La Regione Lazio stanziera', dal 25 ottobre, 4 milioni di euro in finanziamenti per l'acquisto di biciclette e motocicli elettrici. Gli sconti riguarderanno biciclette elettriche a pedalata assistita (300 euro), motocicli elettrici (800 euro), motoveicoli elettrici (1300 euro) e motocicli Euro 2 (300 euro) e i cittadini potranno usufruirne rivolgendosi direttamente ai rivenditori.
Gli incentivi prevedono anche l'abolizione della tassa di acquisto di un nuovo motociclo, 150 euro e la rottamazione gratuita per chi non vuole comprare un nuovo motorino.
(Fonte: Verdi.it)

Approvata definitivamente dal Senato una legge che disciplina le trasfusioni di sangue. Il sangue umano non puo' essere oggetto di profitti e chi ne fa commercio verra' severamente punito. Consentito invece l'uso personale.
(Fonte: ansa)

Il governatore della California, A. Schwarzenegger, avrebbe firmato una legge che mette al bando Coca Cola e Pepsi Cola nelle scuole.
Secondo il Centro di difesa della Salute pubblica, un adolescente californiano consuma in media 800 lattine all'anno, assumendo una quantita' di zuccheri doppia rispetto a quella raccomandata.
La nuova legge e' tra le piu' coraggiose approvate fino a oggi in California, per niente al potere c'e' un robot...

La Cina e' di nuovo nello spazio. Ieri e' stata infatti lanciata Shenzhou VI, versione aggiornata della navicella che due anni fa porto' il primo cinese nello spazio.
Ora a bordo ci sono due astronauti, che finora hanno detto di sentirsi "normali".
La Cina ha in programma di inviare molto presto un uomo sulla Luna a costruire una stazione spaziale.

LO SAPEVATE CHE...

Nel mondo ci sono 13 paesi che permettono di condannare all'ergastolo un minorenne, ma sembra che in uno solo di questi la pratica sia utilizzata e diffusa: gli Stati Uniti.
Secondo uno studio congiunto di Amnesty International e Human Rights Watch negli USA sono 2.225 i ragazzi ergastolani. Il 16% di loro ha ricevuto un ergastolo quando avevano tra i 13 e i 15 anni e circa il 59% del totale e' stato condannato al carcere a vita, senza possibilita' di liberta' condizionale, anche se non aveva precedenti penali. Il 60% dei baby ergastolani e' di colore, il 29% e' bianco.
"I ragazzi che commettono crimini gravi - ha dichiarato Alison Parker, autore del rapporto - non dovrebbero certo essere immuni da condanne. Ma se per l'America sono troppo giovani per votare o per comprare le sigarette, sono troppo giovani anche per trascorrere il resto della loro vita dietro le sbarre".
(Fonte: Ansa)

CACAO SOLLEVAMENTO PESI
Notizie di sport e diritti umani

I Mondiali di Calcio del 2006, che si terranno in Germania, vedranno, per la prima volta, scendere in campo un'Africa nuova. Invece delle solite nazionali (Nigeria, Sudafrica, Camerun, Marocco) si sono classificate le meno conosciute nazionali di Togo, Ghana, Costa D'Avorio e Angola.
Le tanto blasonate nazionali europee devono temere questi ragazzi, perche' sono come i leoni che in Africa ogni mattina si svegliano e sanno che dovranno correre.
(Fonte: misna.org)

La Redazione: Simone Canova, Jacopo Fo, Maria Cristina Dalbosco e Gabriella Canova

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 12/10/2005

Chi non ha desiderato almeno una volta nella vita di vincere un bel premio Nobel?

Ora, Peter Doherty, premio Nobel australiano, ha scritto un manuale per arrivare a questo ragguardevole traguardo della vita.
"The Beginner's Guide to Winning the Nobel Prize" spiega che per vincere bisogna mantenere uno stile di vita salutare, lavorare tanto, fare una scoperta che risolva uno dei grandi problemi del mondo e avere culo. Illuminante.
(Fonte: Reuters)

Scioccante la nuova campagna di Unicef Belgio in favore dei bambini che vivono nelle zone di guerra. Hanno preparato uno spot televisivo in cui si vede il villaggio dei Puffi sotto bombardamento. Casette-fungo distrutte e incendiate, cadaveri lungo le strade, tra cui quello di Puffetta e poi l'immagine di baby-puffo rimasto orfano.
Il tono cosi' pesante del video e' finito al centro di molte polemiche e si e' arrivati alla decisione di non mandarlo in onda prima delle nove della sera.
Il portavoce di Unicef Belgio risponde che col passare degli anni si sono resi conto che la reazione alle campagne di tipo piu' consueto e' sempre piu' limitata. (Qualcuno ci spiega perche' e' piu' impressionante un cadavere di puffo di un bambino che piange?)
In questi giorni stanno andando in onda alcune anteprime del video e le reazioni sono diverse: i genitori sembrano apprezzarlo mentre i bambini hanno imbracciato i fucili.
(Fonte: Repubblica)

Il Debito dei creditori
L'ultimo numero di Internazionale, p.87, riporta un interessante articolo pubblicato da New African, giornale inglese.
L'autore sostiene che cancellando il debito degli stati africani, i paesi del G8 sono convinti di fare un favore al continente e di contribuire al suo sviluppo. Ma dimenticano tutta una parte della storia.
Gli Stati Uniti e i paesi europei non avrebbero mai raggiunto l'attuale stadio di sviluppo senza lo sfruttamento delle risorse africane. I profitti ricavati dal commercio di schiavi, zucchero, caffe', cotone e tabacco hanno dato l'impulso all'intera economia occidentale, favorendo la rivoluzione industriale.
Il debito dei paesi ricchi nei confronti di quelli oggi poveri ammonterebbe a diverse migliaia di miliardi di euro.

CACAO E' UNO SPORCO LAVORO

Sembra che una casa editrice ucraina abbia lanciato sul mercato una nuova carta igienica con stampate le facce di Bush, Blair, Putin, Lukashenko e del segretario di Stato USA Condoleeza Rice. Chi l'ha provata non vuole piu' separarsene.
(Fonte: Peacereporter.net)

CACAO TOPO-NINJA

Nella regione africana dei Grandi Laghi partiranno presto le operazioni di sminamento. Il progetto e' dell'ONU, durera' tre anni e costera' circa 10 milioni di dollari. Verranno utilizzati topi-sminatori addestrati in Tanzania. Questa tecnica si e' rivelata molto ingegnosa. Pesando poco e avendo un buon olfatto, i topi riescono a trovare e segnalare la mina senza farla esplodere (vengono poi fatte detonare in un secondo tempo).
In meno di mezz'ora una squadra di topi-sminatori e' in grado di perlustrare un centinaio di metri quadrati.
Vogliamo candidare per il Nobel 2006 questi eroici esseri?
(Fonte: misna.org, Segnalata da Daniele)

CACAO HIGH TECH

Il cellulare del futuro e' stato presentato in Cina dalla CoDoMo e sara' "a dito". Si tratta in pratica di apparecchio a forma di anello: quando non si usa si tiene al dito, quando qualcuno chiama si avvicina all'orecchio. La voce di chi chiama viene trasformata dal congegno in vibrazioni che poi il nervo acustico del ricevente trasforma in suoni.
Le sue potenzialita' sono limitate e c'e' il reale pericolo di incastrarselo nel naso durante una normale ispezione (il famoso scaccolamento multimediale), ma sono tutti problemi che si possono risolvere.

CACAO TERZA ETA'

Cyriel Delacauw e' un automobilista belga di 100 anni, detentore di un record di tutto rispetto: in 80 anni di patente, guida ancora praticamente ogni giorno, non ha mai avuto un incidente stradale.
E' il nuovo simbolo della responsabilita' e della sicurezza stradale e l'incubo di tutte le compagnie assicurative.

La Redazione: Simone Canova, Jacopo Fo, Maria Cristina Dalbosco e Gabriella Canova

I messaggi mp3 di Cacao on line per Atlantide.TV - letti da Simone Canova

Il podcast con le notizie di Cacao on line in formato mp3, lette da Simone Canova:

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 11/10/2005

Martedi' 11 ottobre 2005 Di fronte a un terremoto che in Pakistan ha provocato, si stima finora, 30mila morti e a un uragano che ha disperso migliaia di guatemaltechi, non e' facile costruire un quotidiano di buone notizie comiche. In momenti come questi mi riguardo il tatuaggio fatto anni fa: La situazione e' seria facciamola ridere!, il motto di Cacao. Oggi ci proviamo... La Nestle' e' diventata buona? Non si tratterebbe di uno scherzo di aprile anticipato: la Nestle' sta per lanciare un caffe' istantaneo che si fregera' del titolo di Equo e Solidale. Verra' prodotto in Salvador e in Etiopia e la Nestle' seguira' con attenzione i processi di realizzazione del prodotto, monitorando le condizioni dei lavoratori e il rispetto dei loro diritti umani e sindacali. Rimaniamo comunque brutti e cattivi - rassicura l'azienda. Il caffe' in questione e' tra i piu' cari in commercio. Ce ne vuole ancora molto per rifarsi il lifting... Lipsia,Germania: Valentina Vezzali, di Jesi, in provincia di Ancona, ha vinto per la quarta volta il titolo mondiale di scherma nella specialita' del fioretto. Un risultato straordinario, soprattutto se si tiene conto che Valentina e' mamma da soli 4 mesi. Il momento piu' emozionante dell'incontro e' stato quando e' riuscita a segnare tre stoccate allattando al seno. Storie di ladri Galati, Romania: un uomo appena uscito di prigione per aver svaligiato un appartamento e' stato ri-arrestato mentre tentava di svaligiare lo stesso appartamento, a 4 anni di distanza. Era una questione di principio... Rischia ora fino a 15 anni. (Fonte: Internazionale) Secondo quanto riporta Internazionale non e' ancora chiaro perche' dopo l'uragano Katrina la Federal Emergency Management Agency, la protezione civile statunitense, abbia inviato nelle zone colpite piu' di 76mila tonnellate di ghiaccio. Una quantita' esorbitante, che ha costretto l'esercito a deviare 200 camion frigoriferi in un deposito militare. Ora il ghiaccio e' li' che aspetta... il Martini?

CACAO ETCIU' SALUTE 15 minuti di risate al giorno sono un vero e proprio elisir cardiaco. La riprova scientifica arriva dal dottor Michael Miller della facolta' di medicina dell'universita' del Maryland. Miller ha osservato che la visione di un film comico rilassa le arterie periferiche e aumenta il flusso sanguigno per oltre 45 minuti, un effetto comparabile a quello di un esercizio aerobico. Noi lo diciamo da anni! http://www.jacopofo.it/film/prima.html

CACAO PASSA LA CANNA Da una ricerca compiuta nell'Universita' di Utrecht (Olanda) risulta che le persone sotto l'effetto dei funghi allucinogeni psilocybina hanno una miglior capacita' di trasferire telepaticamente i loro pensieri a qualcun altro. Fonte: Azarius.com Davide Calabria ATTENZIONE: Non fate uso di funghi allucinogeni, sebbene ricchi di sostanze nutrienti sono pericolosi! Invece della telepatia, che alla lunga da un po' di mal di testa, date un colpo di telefono. LO SAPEVATE CHE... La Patata e' nata in Peru'. La scoperta e' stata fatta da una e'quipe di esperti dell'Universita' del Wisconsin di Madison. Fino a oggi si pensava che le patate avessero avuto un'origine multipla mentre i dati ottenuti dall'analisi sul DNA mostrano l'origine comune di tutte le patate dal Peru'. Altrimenti perche' si chiamerebbe pure'?

CACAO NON SAPETE CHE FARE NELLA VITA? In Galles, l'Universita' di Glamorgan ha avviato un corso di laurea di tre anni in Astrobiologia, ovvero Scienza della vita extraterrestre. Per superare l'esame di ammissione non e' necessario dimostrare di provenire da un altro pianeta, ma e' consigliato saper parlare almeno 3 lingue, tra cui il Klingon e il Romulano. Cento gli iscritti finora. Comunicazione di servizio CommercioEtico.it Nella pagina de Il Libro Nero della Polvere Bianca abbiamo erroneamente scritto che il libro costava 18,50 euro, mentre se si acquistava il prezzo saliva a 21,50. Chiediamo scusa, il libro costa 21,50 euro. www.commercioetico.it/libri/infoalter.htm

La Redazione: Simone Canova, Jacopo fo, Maria Cristina Dalbosco e Gabriella Canova

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 10/10/2005

OGGI E': Giornata mondiale contro la pena di morte. Quest'anno è dedicata all'abolizione della pena capitale in Africa.
Maggiori informazioni su Amnesty.it e Peacereporter.net

Milano: pompieri liberano gatto da un condizionatore e gli fanno sapere che l'estate e' finita.
Sondrio: pompieri salvano gatto intrappolato in un tubo per l'aerazione. E' psicosi!

Ig-Nobel
Durante la settimana dei premi Nobel, la rivista scientifica umoristica "Annals of Improbable Research" consegna i premi Ig-nobel a ricerche, studi e scoperte scientifiche che non cambiano la vita a nessuno, ma fanno ridere e pensare.
L'Ig-nobel 2005 per l'economia e' andato a Gauri Nanda, studioso del Massachusetts Institute of Technology, inventore di una sveglia che mentre suona si allontana scappando. Costringe cosi' i dormiglioni ad alzarsi e arrivare al lavoro in tempo.
Il premio per la Chimica e' andato invece a una ricerca, pubblicata sull'American Institute of Chemical Engineers Journal, sulla velocita' di nuoto delle persone immerse nello sciroppo.
Premio Dinamica dei fluidi a un gruppo di studiosi che hanno valutato l'impatto delle secrezioni gassose dei pinguini. Lo studio, molto dettagliato, era stato intitolato "Pressioni prodotte quando i pinguini defecano - Calcolo della defecazione aviaria" ed e' stato pubblicato nel 2003 sul bollettino Polar Biology.
L'Ig-Nobel per la Fisica e' andato a due studiosi della University of Queensland, Australia, per un esperimento iniziato nel 1927 (e ancora in corso) su un blocco di catrame congelato. Ogni nove anni circa si stacca una goccia.
Per la letteratura hanno vinto i truffatori nigeriani. Grazie a decine di storie prive di qualunque fondamento truffavano ignari navigatori internet promettendo loro soldi facili.
Rimangono l'Ig-Nobel per la Biologia, andato a ricercatori che hanno studiato le secrezioni delle rane in situazioni di stress e l'Ig-Nobel per la medicina, andato a Gregg A. Miller, inventore dei 'Neuticles', testicoli artificiali per cani.
Sono disponibili in tre dimensioni diverse (small, normal, dangerous).

CACAO CHE PAZIENZA!

Se volete farvi una risata collegatevi al sito http://www.crashbonsai.com. Le opere d'arte mostrate nella gallery sono di John Rooney che ha trovato un modo per unire la sua passione per i bonsai con quella per i modellini di automobili. In pratica lui crea incidenti stradali tra modellini di auto e bonsai.
La sua opera e' un inno alla pazienza, alla vita e alla sicurezza stradale.

CACAO AL CARBONIO 14

La Famiglia Elliott
Padre, madre e 4 figli. Cosi' si compone la famiglia Elliott, allevatori di pecore nel Queensland (Australia) con la passione dell'archeologia.
In dieci anni nelle terre della loro fattoria hanno scoperto i resti di 7 dinosauri, uno dei quali (lungo 20 metri per 4 di altezza) e' stato battezzato Sauro Elliott proprio in onore della famiglia.
"Siamo sull'orlo di quello che era un enorme bacino artesiano, e' come stare sulla spiaggia di un grande mare, infatti, spesso troviamo anche denti di pescecani preistorici e pesci pietrificati'', racconta David, il padre. "I miei figli ormai si sono abituati - sospira - trovare un dinosauro in giardino a loro non fa piu' alcun effetto".
LE BUONE NOTIZIE DI CACAO

Scudi umani
La Corte Suprema di Israele ha stabilito che i soldati israeliani non potranno piu' utilizzare civili palestinesi come scudo umano durante le perlustrazioni. Per entrare nella case e o nei covi dei terroristi, i soldati israeliani facevano andare avanti dei civili palestinesi, che spesso finivano coinvolti nelle sparatorie.
Secondo il giudice Aharon Barak questa pratica e' proibita dalla Convenzione di Ginevra e deve essere sospesa.
La vicenda e' finita davanti alla corte Suprema grazie al lavoro delle organizzazioni per i diritti umani.
(Fonte: Misna.org, segnalata da Daniele)

Il caro petrolio sta facendo aumentare le vendite di biciclette e spingendo i governi a studiare soluzioni alternative per i trasporti, come ad esempio il biodiesel.
Lo Zimbabwe comincera' presto a sviluppare su scala commerciale lo sfruttamento dell'olio contenuto nei semi dell'albero della jatropha per produrre bio-diesel" ha annunciato la radio nazionale zimbabwana citando fonti del Ministero della Scienza e dello sviluppo tecnologico. Con una tonnellata di semi di jatropha si possono produrre fino a 1.100 lt. di bio-carburante.
Inoltre si creeranno nuovi posti di lavoro e nuove zone verdi.
(Fonte: misna.org)

Il Parlamento del Cile ha approvato una modifica alla Costituzione che permettera' al Paese di aderire alla Corte Penale Internazionale, un tribunale permanente creato nel 2002 per indagare su crimini contro l'umanita', genocidi e crimini di guerra.
Il senatore Alberto Espina, fra gli autori della riforma, ha detto che con questo provvedimento il Cile si affianca "al gruppo dei Paesi non disposti ad accettare che rimangano nell'impunita' dittatori che violano i diritti umani".
(Segnalata da Daniele)

CACAO OPEN SOURCE OPEN SPACE
a cura del Pinguino di Redazione

Petizioni
All' indirizzo http://www.petitiononline.com/appl1435/petition.html
e' possibile firmare una petizione al fine di rendere il formato OGG, in pratica la versione Open Source dell' Mp3, supportato dai futuri IPod di Apple.
Davide Calabria

La Redazione: Simone Canova, Jacopo Fo, Maria Cristina Dalbosco e Gabriella Canova

Cacao della domenica del 09/10/2005

Indice di questo numero

- Il racconto di questa settimana: Solidi come sogni.
di Jacopo Fo

- Comunicato a chi ancora crede nella politica e nel valore alchemico dei sogni.
(Io non vado a votare se l'Unione candida gente con la fedina penale sporca)
Per leggere l'articolo clicca qui

- Il locale notturno piu' bello d'Italia: "Fuori Orario" a Taneto di Gattatico, vicino a Reggio Emilia. Un posto dove puoi credere che ce la faremo a costruire un mondo migliore.
Per leggere l'articolo clicca qui

Annunci

Corso di Yoga Demenziale con Jacopo Fo
28 ottobre - 1 novembre / 7-11 novembre
http://www.alcatraz.it/indexyoga.html

Laboratorio Creativo con Jacopo Fo
21-23 ottobre, 4-6 novembre, 18-20 novembre
(Vedi "L'arte e' l'unica forza in grado di dare speranza all'umanita'" clicca qui)

Impara le meravigliose arti del cucinare con Angela Labellarte
Ad Alcatraz dal 4 al 6 novembre
http://www.alcatraz.it/ristorante.html

Feldenkrais con Lisei Haardt-Spaeth, 5-6 novembre.
(http://www.alcatraz.it/indexcorsi.html)

Danza del ventre con Cinzia Ravaglia
Dal 2 al 4 dicembre

I prossimi spettacoli di Jacopo Fo:

Parma il 15 ottobre 2005
c/o Teatro 2
Per prenotazioni CONVERTERE Onlus 0346 321886
Spettacolo " Improvvisazione di fatti straordinari - Ecologia, follia e dintorni..."

Bologna 11 e 12 novembre 2005
Teatro delle Celebrazioni V. Saragoza 2-3-4
Per prenotazioni 051 6153370
Spettacolo "Se fai sesso con gli elefanti non stare mai sotto"

Milano dal 30/11 al 4/12 2005
Teatro delle Erbe V. Mercato 3
Per prenotazioni 02 86464986
Spettacolo "Anche la sogliola finge l'orgasmo, figuriamoci il resto"

Solidi come sogni

"Dannazione!" Impreco' Arnaldo Prosperi brandendo la leva del crick e apprestandosi a sfondare la scatola cranica a Antonio Mussoli, di Parma, elettrotecnico.
Era chiaro che la situazione stava precipitando. Alcune donne si misero a urlare sperando che questo riportasse i maschi alla ragione. Ma non tutte: Francesca Valenti di Como stava aizzando il suo ragazzo a sventrare Ippolito Nunziarelli di Napoli con un coltello da sub.
Poi anche i piu' ottimisti capirono che si stava precipitando nel famigerato caos. Quello con morti e feriti, famiglie dilaniate, incendi, arresti e migliaia di anni di carcere successivamente commutati.
Un tranquillo ingorgo stradale stava per trasformarsi in un'orgia di sangue e devastazione. Poi i poliziotti, i giornalisti e i giudici inquirenti avrebbero dovuto faticare parecchio a capire come avesse potuto succedere.
Avrebbero scomodato tensioni sociali, crisi culturali, stati di disagio, abuso di droghe, di ansiolitici legali e alcool per spiegare come un centinaio di automobilisti avesse potuto scatenarsi a quel modo.
Io me ne stavo seduto nella mia carriola bozzata e rabberciata con il fil di ferro. Ero stato tamponato anch'io ma sinceramente era l'ultimo dei miei problemi. Soffrivo fisicamente per quel che sapevo sarebbe successo ed ero angosciato dalla convinzione di non poter fare nulla per evitare quello sviluppo tragico. Vedevo gia' quello che sarebbe accaduto. In uno stato di trans vicino alla chiaroveggenza.
Era da tre ore che eravamo fermi sulla circonvallazione poi il traffico era finalmente ripartito per immobilizzarsi subito dopo in quel maxi tamponamento a catena che aveva coinvolto una massa di automobilisti ormai troppo in ritardo sulla propria vita e troppo stanchi di tutto.
Sono stato in Jugoslavia durante la guerra a fare il volontario e ho visto quanto poco separi la civilta' dalle barbarie e come sia facile che il vicino di casa di punto in bianco inizi a sparare sui tuoi figli.
Non avevo molte possibilita' di ottenere il benche' minimo risultato ma decisi di tentare comunque qualche cosa.
Ripensai al consiglio del Grande Hunz, filosofo minimalista pragmatico: "Se proprio decidi di passare all'azione fallo in modo stupefacente", quindi uscii faticosamente dal mio cubicolo mangiabenzina e montai sul tettuccio guadagnando un punto di vista abbastanza globale dell'imminente carneficina.
Arnaldo Prosperi brandendo stava ripetendo: "Dannazione!" mentre stava per abbassare violentemente la leva del crick sulla testa di Antonio Mussoli, di Parma, elettrotecnico ma il mio grido blocco' la traiettoria del ferro: "Guardate!!!" Gridai con tutta la potenza che la mia capacita' polmonare mi offriva: "La Madonna!!! La Madonna!!!" indicando un punto nel cielo dove la luce solare penetrava la coltre di nubi e di smog.
Una signora di Lodi, forse psicolabile, forse intuendo che stavo prendendo l'unica iniziativa possibile di successo, inizio' a urlare anche lei "La Madonna!!! La Madonna!!!"
I miei occhi, contratti dallo sforzo vocale delle invocazioni mistiche incontrarono lo sguardo scettico di una ragazzina. Scambiai con lei uno sguardo d'intesa ammiccante e lei, compresa la mia intenzione, attacco' a strillare con una tonalita' acuta capace di far accapponare la pelle a un commercialista: "La vedo!!! E' la Madonna!!!" Altri si unirono alle grida e per un istante il trambusto immobilizzo' i contendenti. Il raggio di sole stava, con notevole tempismo intensificando la propria luminosita' e molti a quel punto furono certi che qualche cosa di soprannaturale stava compiendosi.
Poi, sentii una scossa elettrica e quasi persi il controllo emotivo quando vidi, veramente, una figura femminile prendere forma laddove il raggio di sole illuminava la massa vaporosa della nuvola. Una figura tremolante e indistinta che diventava nitida solo a tratti. Un viso di donna sorridente sembrava delinearsi lentamente, in modo pulsante. Poi l'immagine divenne chiaramente visibile. E cresceva di misura. Un'immensa donna con capelli lunghi e senza vestiti galleggiava cento metri sopra le nostre teste.
Poi parlo' e la sua voce veniva da ogni direzione, potentissima, sembrava risuonare direttamente nelle nostre ossa: "Cosa state facendo, manica di cazzoni?!? Volete che mi incazzi definitivamente e vi incenerisca tutti con le vostre auto di merda?"
Un silenzio raggelato segui' il disperdersi di quelle parole. Arnaldo Prosperi si trovo' a guardare la leva del crick come se fosse un serpente di una specie sconosciuta, completamente ricoperto di cacca, e la butto' per terra disgustato dalla propria furente mancanza di senso civico.
"Vergognatevi!!!" Ripete' la divinita' primordiale. Molti iniziarono a inginocchiarsi e a pregare, altri si facevano il segno della croce, altri piangevano e chiedevano perdono. Pochi incorreggibili avevano tirato fuori i videocellulari multifunzione e stavano riprendendo e fotografando l'evento sopraffatti da una bramosia digitale che considerava la quantita' di pixel per centimetro quadrato una forma di preghiera.
Poi la divina desnuda, che aveva peraltro seni di misura ragguardevole, continuo': "Guardate cosa succedera' se voi esseri materialisti e stolti non vi ravvederete subito." Fece un gesto e le nuvole divennero un'enorme teatro dove citta' intere bruciavano, folle di persone terrorizzate si accalcavano su ponti che esplodevano, folle di squilibrati linciavano donne gravide e avvocati, soldati equipaggiati con caricature di armi d'assalto falciavano masse di popolani accecati dal desiderio di vedere ventri aperti e teste divelte da corpi martoriati.
Il terrore si impadroni' di tutti noi e molti si abbandonarono a singhiozzi primitivi.
"Pentitevi!!!" Urlo' la divinita' pagana.
"E ora via!!! Tornate alle vostre case, prendete i vostri computer e scrivete a Romano Prodi. E ditegli che deve far approvare dall'Unione un codice etico che vieti ai pregiudicati di candidarsi nelle liste elettorali progressiste. Il percorso del destino e' tortuoso e incomprensibile e oggi passa da questa decisione. Il mondo si salvera' dalle tenebre solo se non ci saranno altri Cirino Pomicino candidati per il centro sinistra!!!"
"Cavolo." Pensai. "Dobbiamo proprio essere messi male se una divinita', per giunta nuda, decide di interferire nelle questioni pre-elettorali italiane."
Lei sembro' aver sentito il mio pensiero; poso' lo sguardo su di me e io mi sentii improvvisamente paralizzato. Poi mi disse: "Hai ragione, e' assurdo che io debba occuparmi di questi fatti insignificanti. Ma a volte e' necessario curare gli aspetti microscopici di una situazione e il volo di una farfalla puo' salvare un'intera galassia."
Detto questo spari'. Al suo posto apparvero nel cielo cento angeli. Avevano l'aria di essere incazzati neri e impugnavano spade fiammeggianti. E risolvevano implicitamente, con la loro sola presenza, l'antico quesito sulla tipologia del sesso degli angeli.
Anche un astigmatico militante si sarebbe accorto che erano dotati di apparati genitali maschili assolutamente sproporzionati.

Nel giro di dieci minuti l'ingorgo si era volatilizzato e i giornali venivano tempestati dalle telefonate di stimati professionisti che volevano vendere i filmati della Madonna Nuda.
"Striscia la notizia" ci fece un servizio di mezz'ora e tutti i telegiornali riportarono la notizia in apertura.
La sera stessa Prodi ammise che i centralini della Fabbrica del Programma erano intasati. Giuro' anche che se qualcuno avesse voluto candidare un politico condannato da un tribunale sarebbe dovuto passare sul suo corpo: "Meglio presentarsi senza Mastella che perdere milioni di voti di persone che fanno della questione morale il centro di ogni possibilita' di rinascita dell'Italia.
La fiducia vale piu' di un pugno di voti."
Quella sera, tornando finalmente a casa e inviata la mia mail a Prodi mi ero seduto sul terrazzino a guardare il cielo.
In altri momenti mi avrebbe preso un colpo vedendo una fanciulla in carne ed ossa spuntare dal nulla e librarsi immobile a 22 metri di altezza. Ma ormai mi aspettavo di tutto.
"Cosa sta succedendo a questo mondo?" Le chiesi con tono appena appena sorpreso.
"Niente di particolare. Ogni 22 mila anni l'impossibile diventa possibile e i sogni piu' smodati si concretizzano."
Aveva addosso un vaporoso mantello di cotone blu.
Se lo tolse. Sotto era nuda. "Com'era quel tuo sogno ricorrente...?" Mi domando con voce allusiva e carica di promesse impronunciabili.
Solo allora mi accorsi che era esattamente il mio ideale di femminilita'. Forse anche meglio.
"Ehi. ma io sognavo di incontrarti e di vivere tutta la vita con te." Protestai io flebilmente.
"E chi ti ha detto che io sia qui per una notte soltanto?"

Quattro ore piu' tardi, disteso sul mio letto stavo sorridendo ancora.
Continuai a sorridere mentre alla radio Mastella dichiarava che avrebbe accettato il codice etico dell'Unione.
A volte i sogni si avverano meglio di come li avevamo sognati.
E' la parte della vita che preferisco.

Jacopo Fo

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 08/10/2005

Edizione del sabato

Un grande thriller... ma e' tutto vero.
Il Libro nero della Polvere Bianca, ed Nuovi Mondi Media, racconta il coinvolgimento della Cia nel traffico mondiale di droga. Una scioccante denuncia che vede coinvolti politici, media e servizi segreti.
"Il libro nero della polvere bianca" e' il racconto di come, finanziandosi con i proventi del narcotraffico, la CIA:
- abbia reclutato esponenti mafiosi per assassinare leader stranieri;
- abbia assunto scienziati nazisti per condurre esperimenti sulla tortura e sul controllo della mente;
- si sia alleata con i narcotrafficanti asiatici;
- abbia aiutato criminali a sfuggire alla giustizia per renderli "signori della droga".
E di come molti importanti accadimenti di oggi (guerre, rivolte, terrorismo) siano frutto di alleanze segrete. Tessute all'ombra della polvere bianca.
Buona lettura.

Per acquistare il libro direttamente online clicca qui

Dal Capitolo 1

"La" notizia di Webb

Domenica 18 agosto 1996 non era una giornata da grandi scoop per la maggior parte dei quotidiani americani. "La" notizia del momento era l'anteprima della convention democratica a Chicago.
Circa 4.000 chilometri a ovest di Chicago si trova Silicon Valley; qui, l'organo di informazione di punta e' il San Jose Mercury News, che vanta una solida reputazione di buon quotidiano locale. Come gli altri media di proprieta' della Knight-Ridder, quali il Philadelphia Inquirer e il Detroit Press, ha un'impostazione politica moderata, con una leggera propensione per la parte democratica.
Quella domenica mattina, molti dei cittadini della Contea di Santa Clara, nello sfogliare i giornali, si soffermarono sicuramente sul primo di una serie di tre articoli, presentata con il titolo vagamente sinistro di "Dark Alliance" (L'oscura alleanza) e il sottotitolo "Cosa c'e' dietro l'esplosione del crack". Il testo era stato sovrapposto alla fosca immagine di un uomo di colore intento a fumare una pipa di crack, figura a sua volta impressa sul sigillo della Central Intelligence Agency. Il titolo del primo giorno era "La piaga del crack in America ha radici in Nicaragua", stampato appena sopra il nome dell'autore, un reporter di nome Gary Webb della sede di Sacramento del Mercury News.
Nel giro di un paio di settimane, il servizio che Webb presento' sul San Jose Mercury News, suddiviso nelle edizioni del 18, 19 e 20 agosto, avrebbe sconvolto l'America nera, e avrebbe spinto la Central Intelligence Agency prima a furiose smentite, poi alla piu' spietata campagna di denigrazione contro un giornalista intrapresa dall'Agenzia dai tempi del caso di Seymour Hersh, a meta' degli anni '70 (quando il giornalista denuncio' al mondo il massacro compiuto dai soldati Usa nel villaggio di My Lai in Vietman).
Nel giro di tre settimane, sia il Dipartimento di Giustizia sia la Cia si piegarono alle furiose richieste della senatrice della California Barbara Boxer e del Deputato di Los Angeles Maxine Waters, perche' si procedesse a un'indagine esauriente sull'argomento. Verso la meta' di novembre, una folla di 1.500 abitanti del distretto di South Central Los Angeles (lo stesso della Waters), avrebbe fatto passare al Direttore della Cia, John Deutch, una delle serate piu' dure della sua vita. In termini di scontento pubblico riguardo alle attivita' segrete del governo statunitense, la serie di articoli di Webb e' stata l'evento piu' significativo dai tempi dell'affare Iran-contras, che quasi rischio' di distruggere Ronald Reagan.
Considerati gli attacchi crudeli lanciati all'autore da alcuni colleghi giornalisti, coloro che non conoscevano gli articoli avrebbero potuto dare per scontato che Webb avesse mosso una serie di accuse feroci e non comprovate, con molte speculazioni a effetto, poche fonti o dati specifici. La serie di articoli era infatti succinta e focalizzata su argomenti ben precisi.
Il giornalista si attenne strettamente a un'unica linea: racconto' di come un gruppo di esiliati nicaraguensi avesse messo in piedi un giro di cocaina in California, stabilendo legami con le bande di strada dei neri a South Central Los Angeles, che producevano crack ricavandolo dalle partite di cocaina. Quindi Webb calcolo' quanti dei profitti realizzati dagli esiliati nicaraguensi erano stati dirottati verso l'esercito dei contras, creato alla fine degli anni '70 dalla Central Intelligence Agency con il preciso obiettivo di sabotare la rivoluzione sandinista, che nel 1979 aveva cacciato Anastasio Somoza e il suo corrotto entourage.
Il primo paragrafo con cui si apriva la serie dei tre servizi sintetizzava in maniera precisa il tema in questione; era, come dicono tra gli addetti ai lavori, un avvio forte, ma giustificato. "Per buona parte di un decennio, un circuito di spaccio di droga della San Francisco Bay Area vendette tonnellate di cocaina alle bande dei Crips e dei Bloods di Los Angeles e trasferi' milioni di dollari in profitti ricavati dagli stupefacenti a un esercito di guerriglieri latinoamericani, gestito dalla Cia"...

NOTA: La storia degli articoli di Gary Webb e' ampiamente raccontata nel libro, egli fece un'indagine a tutto tondo, viaggi, incontro' decine di persone e raccolse moltissimo materiale esplosivo. Questo gli causo' guai a non finire. Fu screditato, calunniato, perse il suo posto di lavoro al San Jose Mercury News ma non mollo' fino a che il 10 dicembre 2004 Gary Webb e' stato trovato morto per un colpo di pistola alla testa nella sua casa di Sacramento. Aveva 49 anni. Le autorita' hanno chiuso il caso accettando l'ipotesi del suicidio malgrado Webb avesse denunciato minacce e incursioni notturne nel suo appartamento.
Per ulteriori informazioni sulla vicenda vedi l'intervista di Amy Goodman al giornalista d'inchiesta Bob Parry: clicca qui

Per acquistare il libro direttamente online clicca qui