Le persone dell'anno 2005 del TIME

Come ogni anno la rivista Time ha eletto la persona dell'anno. Quest'anno i vincitori sono tre: Bill e Melinda Gates e Bono Vox degli U2. "Per essere stati saggi nel bene fatto agli altri, per avere riscritto le regole della politica e della giustizia, per aver reso la beneficenza piu' intelligente e la speranza un fattore strategico, e poi per aver sfidato il resto del mondo a seguirli lungo questa strada" e' la motivazione ufficiale del riconoscimento.
I Gates sono stati premiati per le loro ingenti donazioni alla ricerca contro le malattie nei paesi poveri, mentre Bono per essere stato saggio nel bene fatto agli altri, per avere riscritto le regole della politica e della giustizia e tutto il resto.


WTO di Hong Kong

Se vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno, il WTO di Hong Kong, e' stato un mezzo successo. I paesi membri hanno infatti trovato un accordo su uno dei punti piu' controversi del summit, i sussidi all'export che i paesi ricchi danno alla propria agricoltura: dovranno essere eliminati, ma con calma,  entro il 2013.
Solo i sussidi agli esportatori di cotone dovranno essere eliminati nel 2006, mentre entro il 2008 dovranno essere ridotti alcuni dazi doganali .
Il compromesso verra' messo ai voti dell'assemblea che comprende 149 paesi.

(Fonte: Repubblica)


Cuba

L'ultimo progetto di cooperazione a cui partecipa Cuba e' la "Operación Milagro", in collaborazione con il governo venezuelano.
I poveri del Venezuela con problemi agli occhi potranno essere gratuitamente visitati e operati (dove necessario) all'Havana. Il governo sta gia' distribuendo i passaporti ai casi piu' gravi, cosi' da velocizzare l'iter burocratico.
La dittatura di Fidel Castro e' un esempio di cooperazione con i paesi poveri. Attualmente 37mila cubani sono in missione, si tratta perlopiu' di medici (24.824 persone) e insegnanti (molto conosciuto il programma cubano di alfabetizzazione degli adulti "Yo, si puedo").
Il personale cubano e' attivo in 800 progetti di cooperazione in 108 Paesi.

(Fonte: misna.org)


Ecologia e solidarieta'

Venerdi', a Torino, la trasmissione radiofonica di RadioRai 2 "Caterpillar" ha ricevuto il premio AICA 2005 (Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale) (lo avevamo annunciato anche nel Cacao di giovedi': http://www.jacopofo.com/?q=node/472).
Il premio consiste in una targa, ribattezzata dai conduttori di Caterpillar, Cirri e Solibello,  "lo specchio" e in un contributo economico, che per tradizione viene devoluto a un progetto di solidarieta' nel campo ambientale. Destinatario del premio quest'anno e' stato il Centro Ghélawé.
Venerdi' mattina ho partecipato alla premiazione. Nota importante: ero l'unico seduto a quel tavolo a indossare  calzini di due colori diversi.
Dietro la porta chiusa della Sala Giunta della Provincia di Torino si parlava di ambiente, ecologia, solidarieta'. Il massimo per un cooperante pacifista ecologista equo e solidale come me (era tanto che sognavo di dirlo!).
Massimo Cirri e Filippo Solibello sono stati premiati per l'iniziativa "M'illumino di meno", la giornata nazionale del risparmio energetico. I radioascoltatori erano invitati a sostituire le normali lampadine a incandescenza con lampadine a risparmio energetico, e a prestare attenzione a non sprecare energia per 24 ore.
Durante la premiazione hanno annunciato che l'iniziativa verra' ripetuta anche quest'anno, visto il successo della prima volta.
Ai ragazzi di Caterpillar va il grande merito di aver coinvolto nel risparmio energetico un grandissimo numero di singoli cittadini e famiglie, dimostrando ancora una volta che la forza dei "consumatori" e' tanta.
Il tutto in chiave ironica e umoristica, come sanno fare a Caterpillar.
Le tecnologie per il risparmio energetico (e idrico) esistono e funzionano, lo dimostrano i risultati  di Caterpillar, del progetto sperimentale di Legambiente a Bagnacavallo (risparmio idrico con i riduttori di flusso) e di tutte le altre amministrazioni e associazioni con cui stiamo collaborando.
Va anche citato l'enorme lavoro che sta facendo l'Associazione Aica per l'ambiente e soprattutto per la gestione sostenibile dei rifiuti.
Roberto Cavallo, il Presidente dell'Aica, mi ha spiegato che operano sulla base di un principio simile a quello delle Esco. Il comune che decide di avviare la raccolta differenziata dei rifiuti fa un contratto con Aica, che organizza il lavoro. I soldi risparmiati dal comune grazie al riciclo dei rifiuti, invece di finire in discarica, vanno a coprire i costi di Aica, senza incidere sul bilancio dell'amministrazione.
La raccolta differenziata a Gubbio e' stata progettata da Aica (http://www.envi.info).
Nel 2006 festeggeranno i 10 anni di vita. 10 anni durante i quali hanno avviato al riciclo l'equivalente di una discarica, la discarica scampata.
Come diceva Thomas Sankara, rivoluzionario africano, ex presidente del Burkina Faso, "abbiamo il dovere di costruire un mondo piu' giusto".
Persone come Roberto, Giacomo, Eliana di Aica, Filippo Solibello e Massimo Cirri, lo fanno, ma in Italia ci sono circa 58 milioni di abitanti.
Sarebbe straordinario un giorno sentire il TG2 che apre con la notizia: "Nelle ultime settimane 50 milioni di italiani hanno comprato lampadine a risparmio energetico".
In queste righe ci siamo fatti pochissima pubblicita' (che signori!), cioe' non abbiamo detto che i riduttori di flusso e le lampadine, li vendiamo anche su http://www.commercioetico.it, dove abbiamo pubblicato le stime economiche di risparmio. Basta fare un po' di clic in Internet, un po' di avvita e svita, e il risparmio ha inizio.


Perugia: ritorna a casa dal lavoro in anticipo e...

Perugia: ritorna a casa dal lavoro in anticipo e si mette a pulire, scoprendo, sotto il talamo nuziale, l'amante del marito (che era in casa). Fra i tre scoppia una lite, placata poi dalla Polizia, chiamata dalla moglie tradita, la quale stava per accendere l'aspirapolvere contro l'amante.
La polizia non prendera' nessun provvedimento (nascondere l'amante sotto il letto non e' reato), ma non finira' cosi'...

(Fonte: tgcom)


Babbo Natale cambia indirizzo

In Italia esiste un Santa Klaus ufficialmente riconosciuto e tutelato dalla legge. Si tratta di Armando Narciso. Nel 1991 ha registrato quale marchio di impresa l'immagine di Babbo Natale presso il Ministero per il commercio e l'industria. Nel 1996 le poste hanno dovuto chiedergli l'autorizzazione  per stampare il suo "logo" sui francobolli, autorizzazione peraltro concessa.
Ora Babbo Natale ha cambiato indirizzo e da Napoli si e' spostato a Nettuno, nel Lazio (Casella postale 102, 00048 Nettuno - Roma).
Attenzione: questo Babbo Natale non porta regali, tuttalpiu' vi potrebbe chiedere le royalties.


La Gioconda e' sostanzialmente felice

A cinquecento anni dalla sua realizzazione, ancora oggi ricercatori ed esperti di tutto il mondo studiano la figura della Monna Lisa di Leonardo da Vinci.
Un software creato da un gruppo di ricercatori dell'Universita' di Amsterdam annuncia ora che la Gioconda e' sostanzialmente felice e la questione potrebbe chiudersi definitivamente.
Il programma informatico ha analizzato gli indici di 4 diversi sentimenti. Il volto dipinto nel quadro esprime gioia (83%), indignazione (9%), paura (6%) disappunto (2%).
Altri 500 anni ci vorranno ora per scoprire il motivo della sua felicita'.
(Lo studio e' stato pubblicato dalla rivista scientifica New Scientist)